LE CITTÀ EUROPEE PIÙ DIVERTENTI ED ECONOMICHE DEL 2019

Salisburgo Austria

Se avete già visitato le grandi capitali e sognate nuovi lidi, qui trovate 10 destinazioni europee fuori dalle solite rotte, adatte a tutte le stagioni.

Abbiamo selezionato le località più divertenti, suggestive ed economiche del 2019 per passare 2 o 3 giorni tra paesaggi spettacolari, ristorantini tipici, musei e vicoli fuori dal tempo.

Ecco le migliori città dove rigenerare mente e corpo senza spendere un patrimonio:

Porto, Portogallo

I viaggiatori di 174 paesi del mondo hanno votato questa splendida cittadina a nord del Portogallo come European Best Destination già tre volte (2012, 2014, 2017).

Affacciata sull’Oceano Atlantico e sulla foce del fiume Douro, Porto sorge in alto su una collina che regala scorci mozzafiato. 

Il centro storico, patrimonio mondiale dell’umanità per l’UNESCO, è un dedalo di stradine, monumenti storici, chiese barocche e quartieri abbarbicati uno sull’altro.

Lo spirito cordiale degli abitanti, le gustose specialità gastronomiche e le spiagge ideali per gli sport acquatici, ne fanno una meta adatta ai viaggiatori di tutte le età. 

Che qui possono trovare una vivace vita notturna e un clima mite tutto l’anno la temperatura scende raramente sotto i 13°C. 

Salisburgo, Austria 

La fiabesca città natale di Mozart, si trova vicino al confine con la Germania, circondata dalle Alpi.

La magia del luogo, che offre storia, natura incontaminata, musica, teatri, negozi e ogni genere di prelibatezze, attrae migliaia di visitatori in ogni periodo dell’anno.

Oltre al centro storico barocco, dichiarato dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità, Salzburg offre dintorni incantevoli, come la romantica Salzkammergut: la regione dei laghi, con 76 specchi d’acqua da visitare in bicicletta o in battello, leminiere di sale di Hallstatt, i monti e i castelli.

Lucerna, Svizzera 

Questa cittadina nel cuore della Svizzera, è ideale per chi cerca relax, tradizioni e una boccata d’aria fresca nella natura incontaminata. 

Affacciata sul lago dei Quattro Cantoni, Luzern è incorniciata da foreste, pascoli, vallate e dalle cime scoscese delle Alpi.

Il suo piccolo centro medievale, ben conservato, si gira a piedi in un paio d’ore. 

Passeggiando tra ponti di legno, fontane, stradine e piazze antiche si possono raggiungere velocemente tutte le attrazioni principali, come il Ponte della Cappella (Kapellbrücke), simbolo della città, il commovente Leone Morente scolpito nella roccia, e la Torre d’Acqua, il monumento più fotografato del Paese.

Per gli amanti delle escursioni in montagna, è quasi d’obbligo una visita al Monte Pilatus (2132), raggiungibile direttamente con la funivia. 

Da qui, nelle giornate limpide, è possibile scorgere ben 73 vette alpine! Chi è in vena di un po’ di movimento, può scegliere tra itinerari di diversa lunghezza e difficoltà, oppure cimentarsi su una pista per slittini lunga 6 km.

Mostar, Bosnia–Erzegovina

Tra le mete europee per un week end al miglior rapporto qualità prezzo, non può mancare la storica cittadina di Mostar, situata a circa 130km a sud-ovest di Sarajevo.

Il passato travagliato di questo centro urbano, fondato nel XV secolo dagli Ottomani e finito sotto la dominazione austro-ungarica nel 1878, si respira ad ogni passo. 

Tra le moschee e le chiese cattoliche e ortodosse, spuntano i ruderi abbandonati e gli scheletri degli edifici devastati dai bombardamenti.

Simbolo della città, è lo Stari Most: questo ponte lungo 30 metri, distrutto e ricostruito dopo la fine del conflitto tra croati e musulmani, oggi fa parte dei Patrimoni dell’Umanità di UNESCO. 

Il ponte di Mostar unisce le due sponde del fiume Neretva, che rappresentano ancora oggi le due anime del luogo.

Innsbruck, Austria

Meraviglie naturali, sport invernali, edifici principeschi, negozi alla moda e un calendario ricco di eventi culturali: la capitale delle Alpi accoglie i viaggiatori con un’ospitalità impeccabile, uno spirito cosmopolita che fonde antico e moderno e una cucina prelibata all’insegna delle specialità tirolesi.

Qui gli amanti delle attività in alta quota hanno l’imbarazzo della scelta: la catena montuosa di Nordkette, raggiungibile in funivia in 20 minuti partendo dal centro della città, è il luogo ideale per praticare sci, escursionismo, arrampicata, mountain bike e l’avventuroso downhill.

Tornati a valle, l’elegante centro cittadino offre innumerevoli luoghi d’interesse: dal Tettuccio d’Oro, la loggia asburgica che illumina il cuore della città con le sue 2.657 tegole di rame, al Palazzo Imperiale, residenza Rococò dei conti del Tirolo.

La Valletta, Malta

Questa affascinante località dell’isola di Malta, fondata nel XVI secolo dai Cavalieri dell’Ordine dell’Ospedale di San Giovanni di Gerusalemme, è stata premiata come Capitale Europea della Cultura 2019, titolo che condivide con la città olandese di Leeuwarden.

La cittadina fortificata, bagnata dalle acque calde del Mediterraneo, combina siti archeologici, spiagge sabbiose, grotte e scogliere con un centro storico ben conservato, ricco di edifici medievali e barocchi, e un programma di mostre, concerti ed eventi degno delle mete più famose d’Europa.

Tra le attrazioni più gettonate, la fontana di Tritone e la Concattedrale di San Giovanni, gioiello dell’architettura barocca che ospita La decollazione di San Giovanni Battista di Caravaggio, oltre al sepolcro del Gran Maestro Jean Parisot de la Vallette.

Granada, Spagna 

Questa millenaria città andalusa, che si erge a 700 metri sul livello del mare ai piedi della Sierra Nevada, è un tesoro a cielo aperto che conserva il fascino esotico delle Mille e Una Notte.

Visitare Granada in 2 giorni è un vero tour de force, e non solo per i vicoli tortuosi del centro. 

Qui c’è così tanto da fare e da vedere, che consigliamo di dedicare a questa meta almeno 3 giorni.

Da dove partire? Se siete in dubbio, andate direttamente all’Alhambra: la città fortezza ‘’rossa’’ che svetta dalla collina della Sabika, lungo il fiume Darro. 

Questo capolavoro dell’arte musulmana (IX secolo) è il monumento più visitato di tutta la Spagna e, dal 1984, è tutelato dall’UNESCO come patrimonio dell’Umanità. 

La visita del complesso, che comprende i giardini del Generalife, i Palazzi Nazaríes e la roccaforte militare dell’Alcazaba, dura almeno 3 ore.

Bled, Slovenia 

Se vi piacciono le mete fresche, romantiche e poco costose, questa pittoresca località di villeggiatura ai piedi delle Alpi Giuliepotrebbe regalarvi un fine settimana da favola.

Le acque glaciali del Lago di Bled, circondato da foreste, colline e montagne, attirano gli amanti del relax e degli sport all’aria aperta, come trekking, bicicletta e canottaggio. 

Anche il benessere qui regna sovrano, grazie al clima mite (circa 18°C a luglio) e alle acque termali a 23°C convogliate nelle piscine del Grand Hotel Toplice.

Al centro del lago, vi aspetta un’isoletta naturale, raggiungibile con la tradizionale barca a remi. 

Qui sorge la chiesa gotica di S. Maria Assunta, famosa per la sua ‘’campana dei desideri’’. 

Secondo la leggenda, facendola suonare per tre volte, è possibile realizzare i propri sogni nel cassetto… prima però bisogna salire tutti i 99 gradini del santuario.

Tromsø, Norvegia

Paesaggi innevati, fiordi, isole, volpi polari, foche e le spettacolari luci del nord, benvenuti a Tromsø! 

La capitale dell’Artico, a nord della Norvegia, è la meta ideale per un’avventura di 3 giorni. 

A patto che si apprezzino le basse temperature (14°C in agosto) e non si temano i prezzi norvegesi (30-40 euro circa per un posto letto in ostello).

L’attrazione principale della cittadina è sicuramente l’aurora boreale, la "signora del cielo" che in questa zona si può avvistare con buone probabilità di successo da ottobre a marzo. 

Per ammirare al meglio il fenomeno naturale, è possibile partecipare a un’escursione notturna con le racchette da neve, la motoslitta o una slitta trainata dai cani.

Kamares, Grecia

Dal freddo della Norvegia, al caldo sole della Cicladi. 

Tra le migliori località europee da visitare in 3 giorni, c’è anche Kamares, caratteristico paesino di mare a nord dell’isola di Sifnos.

Le casette bianche del porto si affacciano su una baia di sabbia dorata, ampia e tranquilla, ideale per coppie e famiglie in cerca di relax. 

Qui il mare è cristallino e in estate raggiunge addirittura i 27°C! Gli ombrelloni costano poco e i fondali sono bassi, facilmente accessibili dai bambini.

E chi, a pinne e boccaglio, preferisce due passi nella natura, non resterà deluso. 

Fare trekking nei dintorni lunari del villaggio, regala scorci magici della costa e del monte Agios Simeon. 

Il miglior tramonto dell’isola, si ammira dalla Chiesa di Santa Marina, appollaiata su un’altura rocciosa.