COSA FARE E VEDERE A SINGAPORE

Singapore

Singapore è uno dei posti più strani al mondo, una vera e propria Las Vegas in Oriente. 

Ecco qualche idea su cosa fare e vedere durante una vacanza a Singapore: 

Volete sapere perché organizzare una vacanza a Singapore?

Principalmente per due motivi:

Il primo è che si tratta di una delle metropoli più multiculturali al mondo: qui infatti si incontrano tradizioni, persone e cibi proveniente da ogni altra parte del globo.

Da questo incredibile mix nasce la possibilità di vivere esperienze di viaggio uniche, di provare sapori sconosciuti e di tornare a casa con un sacco di storie da raccontare.

Il secondo motivo è che a Singapore si festeggia sempre qualcosa.

Se non vi bastano questi due motivi allora ve ne forniamo altri: potrete ammirare grandiosi edifici storici, perdervi nelle caotiche bancarelle gastronomiche, fotografare i progetti e i parchi urbani più avveniristici del mondo e molto altro.

Vediamo cosa fare e vedere a Singapore:

Marina Bay

Questa è la baia antistante alla foce del fiume Singapore, una volta antico centro storico della città-stato, ed oggi quartiere d’affari, ville lussuose e alberghi incredibili.

Ad essere incredibile è soprattutto sono i palazzi del Marina Bay Sands, un futuristico complesso a forma di nave diventato in pochi anni un’icona della città.

Inaugurato nel 2010, il Marina Bay Sands è il terzo più grande casinò del mondo, nonché un resort di lusso con cinema, spa, ristoranti, piscine e negozi; un cosmo tutto da esplorare dove passerete ore intere di puro e folle divertimento.

Altro simbolo del quartiere dei divertimenti è l’ecoparco Gardens by the Bay, un luna park per tutta la famiglia.

Qui sembra di trovarsi davvero nel futuro: nell’ecoparco possiamo trovare due enorme serre, dove vengono ricreati ambienti climatici di tutto il mondo, come quello mediterraneo o quello desertico.

Il simbolo del parco sono le Supertrees Grove, delle enormi istallazioni simili ad alberi di mangrovie che dominano e caratterizzano lo skyline della baia.

Questi alberi d’acciaio vengono illuminati ogni notte da giochi di luci e colori che rendono l’atmosfera del parco e di tutta la baia surreale e ai limiti della realtà.

Eventi e Feste

Come dicevamo Singapore è una città che ama festeggiare. Ecco le principali manifestazione “festerecce” che si tengono durante tutto l’anno e che intrattengono i turisti durante i 12 mesi:

febbraio – musica e carri allegorici colorati per uno dei carnevali più particolari del mondo. 

Draghi che sputano fuoco, danzatrici e giochi pirotecnici arricchiscono la sfilata di Chingay, un must che i viaggiatori non possono perdersi. 

A febbraio potrete prendere anche parte ai festeggiamenti del capodanno cinese;

maggio – se amate fare acquisiti, a Singapore tra maggio e luglio, si tiene il Great Singapore Sale, una grande svendita di ogni tipo di bene: vestiti, gioielli, automobili e chi più ne ha più ne metta.

luglio – in questo mese oltre ad approfittare degli ultimi saldi, potrete fiondarvi nel Singapore Food Festival. 

La manifestazione non è latro che una scusa per far provare ai turisti gli incredibili sapori dell’Oriente e i piatti tipici di Singapore. 

Oltre ad assaggiare prelibatezze cinesi, malesi e indiane potrete anche cimentarvi in gare di cucina e corsi per chi vuole apprendere i segreti delle spezie orientali e di come usarle per condire i piatti.

agosto – il 9 agosto è il National Day, il giorno che celebra la dichiarazione d’indipendenza. 

Fuochi artificiali, spettacoli musicali e danze rendono per una notte Singapore ancora più folle e frenetica; il motivo giusto per visitare la città in agosto, anche se il clima non è dei migliori.

Sapori da provare a Singapore

E’ da segnalare che in questi ultimi anni a Singapore si è registrato l’incredibile successo del caffè artigianale e della passione per i brunch; la città-stato si sta anche mostrando competitiva sul livello dei ristoranti stellati, arrivando a rivaleggiare con realtà affermate da anni come Bangkok, Hong Kong e Tokyo.

Perché allora non approfittare della nostra vacanza a Singapore per scoprire un po’ di sapori locali?

Iniziamo dalla colazione: i turisti che visitano la città affermano che non c’è colazione migliore di un bel toast croccante con kaya, ossia marmellata di cocco, inzuppato nel latte caldo macchiato.

Questo dolce inizio di giornata viene ormai preparato in tutti i migliori caffè di tendenza della città, non sarà quindi difficile trovare un posto dove gustare questa deliziosa colazione.

Per il pranzo provate le ricette classiche: le influenze culturali pesano molto sulla cucina locale, non è quindi inusuale trovare dell’ottimo pollo al curry tipico della cucina malesiana oppure le ricette tradizionali cinesi come la zuppa di squalo.

Se volete però assaggiare un piatto tipico della città allora provate la polpa di granchio al peperoncino.

Infine per cena vi consigliamo di buttarvi nei tanti mercati di bancarelle gastronomiche che si trovano per la città.

Qui troverete street food e ricette antiche, come un laska piccante, una minestra di noodle fumanti serviti in una ciotola e conditi con curry e peperoncino.

Una vacanza a Singapore, concludendo, può essere l’idea giusta per partire e andare a scoprire una parte d’Oriente che vive di fusioni multiculturali e locations fuori da ogni schema.

I contro di un viaggio simile sono immaginabili: stiamo parlando di una metropoli spersonalizzante e che potrebbe apparire priva di particolarismi, eppure nel complesso Singapore potrebbe rivelarvisi come una sorpresa inaspettata, un luogo dove la cultura orientale non è evidente ma fortemente presente.