COSA FARE E VEDERE NELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO

San Marino

La Repubblica di San Marino offre ai turisti un panorama molto suggestivo sulla costa Adriatica per questo è una meta molta ambita da giovani ed adulti.

Le mete a San Marino sono veramente tante e per tutti i gusti. 

Nell’antica Repubblica troviamo ben 9 castelli ricchi di architettura e storia, musei, monumenti, piazze, negozi, mercatini e parchi tutti in stile medioevale.

La Repubblica di San Marino è la repubblica più antica del mondo, fondata nel IV secolo da San Marino Diacono in fuga dalle persecuzioni di Diocleziano contro i cristiani.

Il territorio, come abbiamo accennato precedentemente, è suddiviso in 9 piccoli borghi chiamati castelli e sorge su una rupe rocciosa immersa nel verde che confina con l’Emilia Romagna e le Marche. 

Il centro storico, racchiuso tra le mure, si può raggiungere con un ascensore (cabinovia), oppure facendo una bella passeggiata.

- Piazza della Libertà

La Piazza della Libertà di San Marino è la piazza principale nel cuore del centro storico. 

Oggi la piazza è il luogo simbolo della lotta nazionale per l’indipendenza dove troviamo il municipio (Palazzo Pubblico), al centro la statua della Libertà e molti bar con tavolini all’aperto molto caratteristici. 

Dalla piazza possiamo ammirare un fantastico panorama circostante a San Marino.

- Palazzo Pubblico

Il Palazzo Pubblico di San Marino è il municipio e si trova sul lato settentrionale della Piazza della Libertà. 

Costruito dall’ architetto romano Azzurri Francesco alla fine del novecento, si ispira agli stili architettonici dei palazzi italiani del XIII e XIV secolo: archi gotici, merlature sul tetto e campanile decorato con un mosaico raffigurante i santi Agata, Leo e Quirino.

Le sale all’interno del Palazzo Pubblico venivano utilizzate per riunioni di stato e sono curate e decorate in ogni loro parte. 

La sala del Consiglio Grande e Generale ad esempio è una delle più belle e all’interno di essa troviamo il dipinto che raffigura l’apparizione di San Marino al popolo, oltre ai sessanta scranni dei consiglieri.

- Statua della Libertà

Realizzata da Stefano Galletti la statua della Libertà si trova al centro della Piazza della Libertà ed è una scultura in marmo che rappresenta un guerriero che avanza con una mano protesa in avanti e l’altra che tiene una bandiera.

Le tre torri sulla corona del guerriero, simbolo della cittadina, raffigurano le antiche fortificazioni di San Marino. 

Alla base della statua troviamo una fontana di acqua potabile. 

Nella piazza, in estate, si svolge ogni giorno il cambio della guardia che mantiene lo stesso cerimoniale dal 1754.

- Cava dei Balestrieri

Dietro il Palazzo Pubblico troviamo la Cava dei Balestrieri, un grande spazio a cui si accede tramite una scalinata dove si svolgono sia il Palio della città sia le competizioni di tiro alla balestra e le tipiche manifestazioni degli sbandieratori. 

La Cava fu aperta nel XIX secolo per l’estrazione della pietra necessaria al restauro del Palazzo Pubblico. 

Si tratta di una vera e propria cava dall’architetto Gino Zani.

Una volta terminata l’estrazione, l’idea era quella di edificare il Palazzo degli Uffici ma a causa dell’inizio della guerra, nel 1940, il progetto fu abbandonato e rimase solo il basamento.

- Prima Torre

La Prima Torre o Rocca Guaita (che nel dialetto locale significa Guardia) è il primo fortilizio della Repubblica di San Marino databile anteriormente all’XI secolo si trova sulla sommità del Monte Titano.

Ampliata e ristrutturata in varie epoche nel XV secolo durante la guerra contro i Malatesta di Rimini (1463), l’ultima combattuta dai Sammarinesi come alleati dei duchi di Urbino e del Papato conobbe la sua massima importanza. 

Nel 1754 la Prima Torre Guaita era adibita a sede della Guardia di Rocca e fino al 1975 era un carcere.

- Seconda Torre

La Seconda Torre conosciuta anche come Cesta o Fratta sorge sulla vetta più alta del Monte Titano alto 755 metri.

La sua costruzione risale all’inizio del XIII secolo ed è attualmente la sede del Museo delle Armi Antiche che ha in esposizione reperti oplologici datati dal XIII fino al XIX secolo e per raggiungerla dovrai percorrere un ponte sospeso sul dirupo, un posto magico che prende il nome di “Passo delle Streghe”.

- Terza Torre

La Terza Torre o Montale è l’ultima torre di San Marino. 

Anche questa veniva utilizzata come punto di vedettaed ebbe molta importanza durante le lotte contro i Malatesta. 

Nella Terza Torre troviamo una prigione nominata Fondo della Torre in quanto profonda sei metri e alla quale si può accedere solo dall’alto. 

Al contrario delle altre due torri questa fortificazione non è accessibile al pubblico ma offre comunque ai visitatori un panorama spettacolare.

Basilica di San Marino

La Basilica di San Marino, detta anche del Santo o Pieve è stata progettata e costruita a partire dal 1826 da un architetto bolognese di nome Antonio Serra sull’area dell’antica Pieve cinquecentesca che fu demolita per lasciare il posto alla nuova.

Situata nel Piazzale Domus Plebis è il principale edificio sacro del paese perché conserva le reliquie di San Marino, fondatore della comunità sammarinese. 

L’attuale Basilica è stata consacrata nel 1855. Sulla destra della Basilica si trova la chiesetta di San Pietro (del XVI secolo) dove si accede attraverso la sagrestia per mezzo di una scala ricavata nel campanile della Basilica maggiore.

- Chiesa di San Francesco

La Chiesa di San Francesco è stata fondata insieme al convento dei Frati Minori Conventuali nel 1361 ed è il santuario più antico della Repubblica. 

Restaurato numerose volte nel corso del XVII e XVIII secolo secondo lo stile neoclassico che oggi lo contraddistingue.

- Santuario della Beata Vergine della Consolazione

Il Santuario della Beata Vergine della Consolazione noto anche come santuario della Madonna della Consolazione si trova a Borgo Maggiore ed è stato realizzato nel 1964 da Giovanni Michelucci. 

La sua struttura è in piombo e funge da rivestimento.

- Museo di Stato

Nel Museo di Stato, fondato nel 1899, troviamo moltissime opere d’arte, reperti e dipinti dal Neolitico all’Alto Medioevo. 

Una raccolta ricca e variegata, sia per periodi storici interessati che per per la tipologia di oggetti, ottenuti appunto grazie a donazioni provenienti da tutte le parti del mondo.

Il Museo di Stato aveva sede nel Palazzo Valloni ma dal 2001 è ospitato in un altro antico edificio del centro storico, il Palazzo Pergami Belluzzi.

- Museo delle Creature della Notte

Un museo molto suggestivo e impressionante dove vampiri e licantropi fanno da protagonisti.

- Museo dell’Emigrante

Il Museo dell’Emigrante si trova nelle sale dell’antico Monastero di Santa Chiara e offre ai turisti un percorso che si concentra sulla storia dell’emigrazione dei sammarinesi, attraverso fotografie, documenti, oggetti, biografie ecc. 

Una narrazione che ti consentirà di conoscere la vita dei migranti e le vicende storiche ed economiche che hanno caratterizzato il territorio sammarinese.

- Museo di Storia Naturale

Il Museo di Storia Naturale è una struttura pubblica con lo scopo di creare un polo culturale nel campo delle Scienze Naturali e di contribuire alla diffusione della cultura naturalistico-ambientale. 

Offre infatti la possibilità di conoscere la fauna, la flora, la geologia e la paleontologia del territorio sammarinese e non solo.

- Museo delle Cere

Al Museo delle Cere troviamo l’esposizione di statue di cera e strumenti di tortura, 40 scene storiche e 100 personaggi in ambienti e costumi d’epoca della millenaria storia della Repubblica di San Marino e internazionale.

- Museo della Tortura

Nel Museo della Tortura troviamo esposti circa 100 congegni della tortura medioevale creati dal XVI al XVII secolo, alcuni originali e altri perfettamente ricostruiti.

- Sentiero di Costa dell’Arnella

Il sentiero di Costa dell’Arnella è una suggestiva strada ciottolata che collega Borgo Maggiore a San Marinocon un dislivello pari a 145 m è percorribile a piedi. 

Oltre a tutto quanto abbiamo elencato dedicate un pò del vostro tempo anche alle vetrine dei negozi alla moda nella Repubblica di San Marino. 

Fare shopping a nella Repubblica è un’occasione da non perdere in quanto il fisco sammarinese non prevede l’applicazione dell’IVA sugli acquisti.