Passa ai contenuti principali

QUALI SONO LE 15 REPUBBLICHE DELL'EX UNIONE SOVIETICA

URSS

Quali sono gli stati che hanno ottenuto l’indipendenza dall’ex Unione Sovietica a partire dall’anno 1991.


L’Urss, Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, conosciuta anche semplicemente con il nome di Unione Sovietica, fu uno stato federale che si estendeva dall’Europa Occidentale all’Asia.

Ufficialmente sorse il 30 dicembre 1922, dopo la guerra civile Russa e si sciolse nel dicembre 1991.

Furono molte le nazioni che fecero ne fecero parte e nel corso del tempo il numero variò diverse volte. 


Al momento del suo scioglimento facevano parte dell’Unione Sovieticaquindici diverse Repubbliche Socialiste Sovietiche.


Stato socialista

L’organizzazione politica del paese spettava allo stato più potente, l’attuale Russia, e il solo partito ufficiale riconosciuto era il Partito Comunista dell’Unione Sovietica.

Alla fine della Guerra Civile Russa, l’Armata Rossa fondò l’Unione Sovietica, il primo stato socialista esistente al mondo, guidato da Lenin.


La fine dell’Unione Sovietica


Unione Sovietica vide la sua fine nell’agosto del 1991 dopo un fallito colpo di stato tentato da alcuni vertici militari e dello stato che erano in aperta opposizione con l’allora presidente Gorbačëv.

Gli stati dell’ex Urss

Al momento della dissoluzione del Urss, gli stati che ne facevano parte erano 15:
  • Armenia
  • Azerbaigian
  • Bielorussia
  • Estonia
  • Georgia
  • Kazakistan
  • Kirghizistan
  • Lettonia
  • Lituania
  • Moldavia
  • Russia
  • Tagikistan
  • Turkmenistan
  • Ucraina
  • Uzbekistan
Top