Passa ai contenuti principali

GLI AEROPORTI PIU' PERICOLOSI AL MONDO

Saint Maarten

Piste d’atterraggio lunghe poche centinaia di metri, costruite sul ghiaccio, a due passi dalle spiagge, a picco sul mare o a quasi 3 000 metri d’altitudine.

Ecco quali sono i 5 scali più pericolosi al mondo:

5. Aeroporto Internazionale di Paro (Buthan)

Il Buthan è certamente una destinazione ricca di fascino, ancora incontaminata e poco battuta dal turismo di massa. Il problema è che l’unico accesso aereo nel Paese per coloro che arrivano dall’estero è lo scalo internazionale di Paro, che si trova nel cuore di una vallata circondata dalle montagne himalayane: riuscire ad atterrare nell’unica pista di cui è dotato l’aeroporto non è un’impresa da poco e infatti soltanto 10 piloti al mondo sono autorizzati ad atterrare in questo scalo.

4. Aeroporto Princess Juliana di Sint Maarten (Paesi Bassi)

L’incantevole isola caraibica di Saint – Martin è suddivisa dal punto di vista politico-amministrativo in due parti: quella settentrionale che costituisce una collettività d’oltremare francese e quella meridionale, conosciuta come Sint Maarten e facente parte del Regno dei Paesi Bassi. E’ nella parte meridionale ed olandese dell’isola che sorge il famoso aeroporto internazionale Princess Juliana che si trova a due passi dalla spiaggia di Maho con gli aerei che sembrano atterrare in mezzo ai bagnanti: una vera e propria attrazione, come dimostrano le numerose foto e video di turisti che immortalano gli spettacolari atterraggi sull’isola.

3. Aeroporto Juancho E. Yrausquin di Saba (Antille Olandesi)

Rimaniamo ancora in una dipendenza d’oltremare olandese, ma questa volta ci spostiamo nelle Antille e più precisamente a Saba dove si trova uno degli scali più pericolosi del mondo, l’aeroporto Juancho E. Yrausquin. Questo scalo infatti è situato a strapiombo su una scogliera alta 20 metri e “vanta” la pista di atterraggio più corta del mondo ( soltanto 400 metri): non certo il miglior aeroporto dove atterrare per i viaggiatori che soffrono di aerofobia.

2. Ice Runway in Antartide

Una pista di ghiaccio di nome e di fatto: l’Ice Runway è il principale “scalo” utilizzato dai velivoli del Programma Antartico degli USA (United States Antarctic Program, USAP) e la sua pista è costruita ogni anno su una banchina di ghiaccio all’inizio dell’inverno dell’australe fino a dicembre (quando comincia l’estate nel Polo Sud e il ghiaccio si rompe). Questa caratteristica, aggiunta alle condizioni meteorologiche spesso estreme, come le frequenti tempeste di neve, rendono l’Ice Runway una delle piste più pericolose al mondo, nella quale soltanto alcuni piloti specializzati sono in grado ed autorizzati ad atterrare.

1. Aeroporto Tenzing-Hillary di Luka (Nepal)

Ed eccoci infine giunti alla prima posizione di questa speciale classifica: lo scalo più pericoloso al mondo, secondo viaggiatori ed addetti al lavoro, è l’aeroporto Tenzing-Hillary, che serve la città di Luka, nella parte orientale del Nepal, ed è per gli amanti dell’alpinismo la vera porta di accesso per raggiungere la mitica catena montuosa dell’Himalaya.

Se da un lato la possibilità di vedere da vicino le cime himalyana è sicuramente un’esperienza emozionante, proprio la vicinanza delle montagne allo scalo(circa 30 km), unita al fatto che la pista di atterraggio è lunga soltanto 573 metri e che si trova ad oltre 2800 metri d’altitudine, costringono i piloti che atterrano in questo aeroporto a non poter concedersi il minimo errore: buona fortuna!

Articoli più letti:

LE MIGLIORI COMPAGNIE AEREE LOW COST IN EUROPA NEL 2018

Una guida ai più importanti vettori a basso costo in Europa con tutte le informazioni utili sulle destinazioni servite nel 2018, per sapersi orientare fra le migliori offerte di voli low cost nel Vecchio Continente.
Tuttavia l’aumento vertiginoso negli ultimi anni dei vettori e il moltiplicarsi delle offerte e delle destinazioni può facilmente disorientare il viaggiatore alla ricerca di un volo economico. 
Come orientarsi allora nell’era delle offerte e dei voli low cost?
Ecco le 20 migliori compagnie low cost d’Europa: 
1. Ryanair, Irlanda, (RYR)
Fondata nel 1985, il vettore irlandese è la compagnia che inaugurato le tariffe aeree low cost ed oggi conta oltre 200 destinazioni servite da/per 31 Paesi europei, oltre che da/per Marocco, Giordania, Israele. Ryanair è inoltre la compagnia aerea con più rotte e traffico passeggeri in Italia con ben 14 basi nelle principali città della Penisola. La sua grande popolarità deriva dalla politica dei prezzi estremamente conveniente, che ne fa il vett…

PIANA DI GIZA: LE PIRAMIDI E LA SFINGE

Nulla del mondo antico si avvicina per fama alla Piana di Giza e alle Piramidi di Giza. 
Basti pensare che la sola Piramide di Cheope (o Grande Piramide) è l’unica tra le Sette Meraviglie del Mondo Antico giunta sino ai giorni nostri.
La Piramide di Cheope è la più grande delle tre piramidi della Piana di Giza. 
Costruita secondo le fonti dell’archeologia ufficiale intorno al 2570 a.C., è rimasta l’edificio più alto del mondo per circa 3800 anni. 
Fu eretta come monumento funebre da Cheope, faraone della IV dinastia dell’Egitto antico e realizzata su disegno dell’architetto reale Hemiunu.
L’intera necropoli è una testimonianza della gloria e della potenza dei faraoni dell’Antico Regno. 
Appena fuori del Cairo, sull’altopiano sorgono, oltre la Piramide di Cheope, anche quelle minori di Chefren e Micerino, la Grande Sfinge, alcune piramidi di piccole dimensioni, la Barca Solare, il villaggio operaio e alcuni cimiteri. 
Fin’ora, scienziati e archeologi non sono stati in grado di capire esattame…

I DOCUMENTI INDISPENSABILI DA PORTARE IN VIAGGIO

Le tanto attese ferie estive sono finalmente arrivate, se state per partire in vacanza, non vi resta che preparare la valigia. 
Ma quali sono i documenti utili che dovrete portare con voi in viaggio?
Il documento che non dovrebbe mai mancare nei vostri viaggi è quello di identificazione.
In caso di viaggi sul territorio nazionale, il DPR n. 445 del 2000 stabilisce che è sufficiente la carta d’identità o uno dei documenti equipollenti (“il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato”).
Per i viaggi nei paesi dell’Unione Europea o all’interno dello spazio Schengen (e in tutti quei Paesi con cui sono in vigore particolari accordi di reciprocità) è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio.
Per tutti gli altri Paesi ric…

COME E QUANDO VISITARE IL CENACOLO DI LEONARDO DA VINCI

Oggi parliamo del capoluogo della Lombardia, dedicando un articolo a tutti coloro che cercano informazioni in merito a come e quando visitare il Cenacolo di Leonardo da Vinci a Milano.
Ammirabile nel periodo che va dal 16 Marzo al 30 di Giugno, lo splendido dipinto di Leonardo richiede a tutti i suoi ospiti una prenotazione obbligatoria, da effettuare chiamando al numero telefonico +39 0292800360
Lo stesso numero, ovviamente, è utilizzabile per l’acquisto dei biglietti.
Se vi state chiedendo dove recarvi per visitare il Cenacolo Vinciano a Milano, vi informiamo che esso è custodito presso il refettorio del Convento di Santa Maria delle Grazie a Milano.
Quando visitare il Cenacolo di Leonardo da Vinci a Milano:
Per visitare il Cenacolo basta recarsi, venti minuti prima e a seguito di opportuna prenotazione, presso il Convento di Santa Maria delle Grazie (sito nell’omonima piazza) durante le seguenti fasce orarie: Ingresso alle 9,30 – Ingresso alle 15,30 (visita guidata in lingua inglese)In…

VIAGGIO A KIEV: COSA FARE E VEDERE

Kiev è la capitale dell’ Ucraina, una metropoli cosmopolita e affascinante molto simile e così diversa dalle altre città europee. 
La città è molto sicura (anche di notte), ricca di parchi e sono moltissimi e caratteristici i sottopassaggi che ci sono come attraversamenti stradali, che a volte si allungano per centinaia di metri sottoterra e ospitano moltissimi negozi.
La strada principale del centro è Khreschatyk, un lungo viale alberato costeggiato da antichi palazzi, al termine del quale si trova Piazza Maidan con l’obelisco dell’Indipendenza, la più grande e bella piazza della città. 
Questi due luoghi nei fine settimana vengono chiusi al traffico e vi si organizzano concerti e manifestazioni.
In questo ex paese URSS indipendente dal 1991, gli edifici più belli sono sicuramente le cattedrali e le chiese. 
Santa Sofia (1017-1037) con le sue 13 cupole, 260 mq di mosaici e 3000 mq di affreschi è davvero un portento; dalla piazza di fronte è già visibile la Cattedrale di San Michele (1881-…
Top