Passa ai contenuti principali

AFRICA: 10 CONSIGLI PER UN SAFARI PERFETTO

Africa

Ecco dieci semplici suggerimenti per rendere memorabili i tuoi safari naturalistici, tra le attività più entusiasmanti da intraprendere durante un viaggio in Africa. 

1. Parti preparato. Una volta scelta la meta di viaggio, cerca di conoscere prima della partenza gli ambienti, la natura e gli usi e i costumi delle popolazioni locali che incontrerai! Il web è un pozzo di informazioni (soprattutto se si conosce l’inglese), basta saperle cercare !

2. Favorisci le economie locali. Sia che tu viaggi da solo, sia che acquisti un pacchetto da un operatore, assicurati che una parte consistente di quanto spenderai per il viaggio, vada a sostenere le economie locali!

3. Occhio esperto Soprattutto all’inizio della tua vacanza, se viaggi in modo indipendente, affidati alle guide naturalistiche locali, in grado di cogliere la presenza di animali anche dove apparentemente sembra che non ci sia nulla…. Inoltre una guida è preparata per introdurti nell’ambiente e spiegarti l’ecosistema in cui ti trovi.

4. Big 5: non solo loro! In Africa non ci sono solo i Big5 da osservare (leone, leopardo, bufalo, rinoceronte, elefante) ma anche uccelli, anfibi, rettili, insetti.

5. Mondo vegetale. Un altro mondo completamente da scoprire è quello vegetale: alberi, arbusti e tante piante che spesso sono utilizzati in vario modo dagli animali e dalle popolazioni locali. Ecco un motivo in più per essere accompagnati da una guida locale!

6. Occhio di lince. Abituati a osservare bene l’ambiente in cui ti trovi, per scorgere gli animali presenti (soprattutto quelli più piccoli) e cercare di identificarne la specie.

7. Non solo la specie. Identificare la specie è solo un primo passo. Senza dovere necessariamente diventare un esperto di zoologia, cerca di fare un altro passo: fatti spiegare dalla guida o leggi sui libri, le relazioni, gli adattamenti e i comportamenti degli animali e delle piante che sono alla base della sopravvivenza della specie nell’ambiente in cui vive!

8. Tracce Anche se non vedi nessun animale, cerca di osservare, identificare e interpretare tracce, impronte e segni sulla vegetazione!

9. Sii romantica/o. Non perderti albe e tramonti , sia per i loro colori, ma soprattutto perché sono i periodi in cui la maggioranza degli animali è attiva. Goditi poi i rumori notturni e interpretali con l’aiuto di una guida!

10. Non solo animali & piante. Accendi la tua curiosità anche nei confronti delle comunità locali. Conoscere la loro cultura e le loro abitudini arricchiranno senza dubbio il tuo viaggio. Cerca di imparare anche qualche semplice parola (saluti o termini di cortesia) nella lingua locale: è un segno di attenzione e di rispetto nei confronti delle comunità in cui viaggiamo!

Articoli più letti:

LE MIGLIORI COMPAGNIE AEREE LOW COST IN EUROPA NEL 2018

Una guida ai più importanti vettori a basso costo in Europa con tutte le informazioni utili sulle destinazioni servite nel 2018, per sapersi orientare fra le migliori offerte di voli low cost nel Vecchio Continente.
Tuttavia l’aumento vertiginoso negli ultimi anni dei vettori e il moltiplicarsi delle offerte e delle destinazioni può facilmente disorientare il viaggiatore alla ricerca di un volo economico. 
Come orientarsi allora nell’era delle offerte e dei voli low cost?
Ecco le 20 migliori compagnie low cost d’Europa: 
1. Ryanair, Irlanda, (RYR)
Fondata nel 1985, il vettore irlandese è la compagnia che inaugurato le tariffe aeree low cost ed oggi conta oltre 200 destinazioni servite da/per 31 Paesi europei, oltre che da/per Marocco, Giordania, Israele. Ryanair è inoltre la compagnia aerea con più rotte e traffico passeggeri in Italia con ben 14 basi nelle principali città della Penisola. La sua grande popolarità deriva dalla politica dei prezzi estremamente conveniente, che ne fa il vett…

PIANA DI GIZA: LE PIRAMIDI E LA SFINGE

Nulla del mondo antico si avvicina per fama alla Piana di Giza e alle Piramidi di Giza. 
Basti pensare che la sola Piramide di Cheope (o Grande Piramide) è l’unica tra le Sette Meraviglie del Mondo Antico giunta sino ai giorni nostri.
La Piramide di Cheope è la più grande delle tre piramidi della Piana di Giza. 
Costruita secondo le fonti dell’archeologia ufficiale intorno al 2570 a.C., è rimasta l’edificio più alto del mondo per circa 3800 anni. 
Fu eretta come monumento funebre da Cheope, faraone della IV dinastia dell’Egitto antico e realizzata su disegno dell’architetto reale Hemiunu.
L’intera necropoli è una testimonianza della gloria e della potenza dei faraoni dell’Antico Regno. 
Appena fuori del Cairo, sull’altopiano sorgono, oltre la Piramide di Cheope, anche quelle minori di Chefren e Micerino, la Grande Sfinge, alcune piramidi di piccole dimensioni, la Barca Solare, il villaggio operaio e alcuni cimiteri. 
Fin’ora, scienziati e archeologi non sono stati in grado di capire esattame…

I DOCUMENTI INDISPENSABILI DA PORTARE IN VIAGGIO

Le tanto attese ferie estive sono finalmente arrivate, se state per partire in vacanza, non vi resta che preparare la valigia. 
Ma quali sono i documenti utili che dovrete portare con voi in viaggio?
Il documento che non dovrebbe mai mancare nei vostri viaggi è quello di identificazione.
In caso di viaggi sul territorio nazionale, il DPR n. 445 del 2000 stabilisce che è sufficiente la carta d’identità o uno dei documenti equipollenti (“il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato”).
Per i viaggi nei paesi dell’Unione Europea o all’interno dello spazio Schengen (e in tutti quei Paesi con cui sono in vigore particolari accordi di reciprocità) è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio.
Per tutti gli altri Paesi ric…

AFFASCINANTE OMAN: TRA MUSCAT E DESERTO

Il Sultanato di Oman è uno dei paesi più affascinate del Medio Oriente ed una meta turistica in piena espansione.
Dalla baia di Musandam a nord alle spiagge di Salalah a sud, passando per i deserti dell’entroterra centrale, l’Oman vi lascerà senza parole. 
Se avete pochi giorni a disposizione ovviamente non potrete visitare tutto, quindi vi consiglio la zona di Muscat e dintorni, con over night nel deserto.
Quando andare
Il periodo migliore per visitare l’Oman e la penisola araba è da Ottobre a Marzo, quando il clima è piacevole e non fa caldo. 
Al contrario gli altri mesi saranno bollenti. Informatevi sul periodo del Ramadan ed evitate di andare durante quel periodo per non incorrere in divieti che non vi farebbero godere appieno della vacanza.
Dove alloggiare
Se decidete di fermarvi nel deserto per una notte potrete dormire come dormono i beduini nelle tende. 
L’esperienza è pazzesca ed estremamente emozionante. Vi verranno a prendere nella cittadina più vicina e vi guideranno nel deserto, …

VISITARE LA CITTA' DEL VATICANO

Per chi trascorre una vacanza a Roma, ecco un itinerario nella Città del Vaticano, il più piccolo Stato del mondo, una visita che vale assolutamente fare almeno una volta nella vita. 
Dalla Basilica di San Pietro ai Giardini Vaticani, dalla Cappella Sistina alle aree archeologiche, il Vaticano è un concentrato di bellezze artistiche che non ha eguali.
Una volta arrivati, non potrete non restare affascinati da Piazza San Pietrocon le sue colonnate, realizzata dal Bernini nel 1600, dominata dalla Basilica la cui facciata è larga 115 m e dal ‘cupolone’. 
Dalla finestra centrale, la cosiddetta Loggia delle Benedizioni, si affaccia il Papa per rivolgere il messaggio augurale urbi et orbi (‘alla città e al mondo’) subito dopo l’elezione e in occasione delle festività religiose.
L’interno della Basilica è un condensato di opere d’arte e di architettura: da Michelangelo al Canova, qui si possono apprezzare i migliori capolavori italiani, come il Baldacchino e la cupola. 
Oltre alla Basilica di San…
Top