Passa ai contenuti principali

VILNIUS: L'AFFASCINANTE CITTA' BALTICA

Lituania

Città dalle antiche origine, Vilnius rispecchia i tanti rivolgimenti che hanno segnato la storia lituana: 

dal legame storico con la Polonia a quello con il mondo germanico, passando per un passato sovietico da cui il Paese baltico si è emancipato nel 1991, fino al grande successo economico che ha caratterizzato soprattuto la sua capitale negli ultimi decenni. 

Una ricca storia che si riflette nel grande patrimonio artistico e culturale che offre Vilnius ai suoi visitatori.

Il centro storico di Vilnius

La capitale della Lituania vanta uno dei più grandi centri storici barocchi d’Europa, riconosciuto dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità nel 1994 e tappa obbligata per ogni visitatore.

Passeggiando per le vie della città vecchia si possono infatti ammirare le decine edifici religiosi presenti a Vilnius, fra cui la Chiesa di Sant’Anna, il Monastero di San Basilio, la Sinagoga Corale e la Cattedrale di Santa Maria Madre di Dio.

Da non perdere inoltre la Porta dell’Aurora, costruita fra il 1503 e il 1522 insieme alle mura che circondavano Vilnius e punto di accesso alla città. 

La Porta ospita al suo interno l’omonima Cappella, unico luogo di culto cattolico attivo nella capitale baltica durante il regime sovietico.

La Repubblica di Užupis

Užupis è considerato il quartiere degli artisti di Vilnius per la sua atmosfera bohémien e libertaria, spesso paragonata alla celebre Christiana di Copenaghen. 

Come il quartiere danese, anche Užupis si è proclamata “repubblica indipendente” il 1° aprile 1997 (con tanto di costituzione, redatta in 24 lingue), il cui anniversario viene celebrato ogni anno con feste ed eventi. 

All’ingresso del quartiere i visitatori sono accolti dalle regole più importanti della “repubblica”: sorridere, non superare i 40 km orari di velocità in auto, fare attenzione al fiume e soprattutto amare l’arte, come suggerisce la Gioconda stilizzata sulla segnaletica.

Le Tre Croci

Questo suggestivo monumento, progettato dallo scultore e architetto polacco lituano Antoni Wiwulski nel 1916, si trova nell’omonima Collina delle Tre Croci. 

Distrutto nel 1950 durante l’epoca sovietica, dopo il crollo dell’URSS e la riacquistata indipendenza lituana, il monumento venne ricostruito nel 1989 ad opera di Henrikas Silgalis. 

Salire sulla Collina delle Tre Croci è anche una buona occasione per godere di un’incantevole vista panoramica sulla città.

La Torre di Gedimino

Un altro ottimo punto panoramico è quello che offre la collina su cui sorge la torre-fortezza di mattoni rossi Gedimino. 

Vi suggeriamo di visitare anche il museo al suo interno, dove viene ricostruita la storia della torre e di altri edifici storici della capitale baltica.

La Cattedrale dei Santi Stanislao e Ladislao

Tra i monumenti più rappresentativi di Vilnius, la Cattedrale metropolitana della città lituana è stata costruita fra il 1779 e il 1783 in uno stile che rappresenta una delle prime anticipazioni di architettura religiosa neoclassica. 

Più volte distrutta, ricostruita e rinnovata nel corso della sua storia, la chiesa presenta 10 campane che non segnano i minuti, ma suonano ogni quarto d’ora o in occasioni di feste ed eventi. 

Altri elementi degni di nota sono le sculture dell’italiano Tommaso Righi sulla facciata dell’edificio e l’alto ed imponente campanile che sorge di fronte ad esso.

Viale Gedimino

Una passeggiata (e anche più d’una) per la principale arteria della città è assolutamente imperdibile: lungo il viale Gedimino si trovano infatti Il Teatro Nazionale di Arte Drammatica, l’Accademia Lituana della Musica e del Teatro, la Biblioteca Nazionale Martynas Mažvydas e la sede della Banca di Lituania.

Articoli più letti:

PIANA DI GIZA: LE PIRAMIDI E LA SFINGE

Nulla del mondo antico si avvicina per fama alla Piana di Giza e alle Piramidi di Giza. 
Basti pensare che la sola Piramide di Cheope (o Grande Piramide) è l’unica tra le Sette Meraviglie del Mondo Antico giunta sino ai giorni nostri.
La Piramide di Cheope è la più grande delle tre piramidi della Piana di Giza. 
Costruita secondo le fonti dell’archeologia ufficiale intorno al 2570 a.C., è rimasta l’edificio più alto del mondo per circa 3800 anni. 
Fu eretta come monumento funebre da Cheope, faraone della IV dinastia dell’Egitto antico e realizzata su disegno dell’architetto reale Hemiunu.
L’intera necropoli è una testimonianza della gloria e della potenza dei faraoni dell’Antico Regno. 
Appena fuori del Cairo, sull’altopiano sorgono, oltre la Piramide di Cheope, anche quelle minori di Chefren e Micerino, la Grande Sfinge, alcune piramidi di piccole dimensioni, la Barca Solare, il villaggio operaio e alcuni cimiteri. 
Fin’ora, scienziati e archeologi non sono stati in grado di capire esattame…

CRIMEA E SOCI: LE LOCALITA' BALNEARI PREFERITE DAI RUSSI

A livello nazionale la Crimea e Soči occupano i primi posti per popolarità tra le destinazioni per le vacanze estive mentre la prima posizione tra i luoghi esteri è occupata dalla Turchia
A dichiararlo è il portale ufficiale dell’Associazione dei Tour operator della Russia ATOR.
Nella dichiarazione si legge come “In Russia i tour operator ricevono le maggiori richieste per località balneari quali Soči (Distretto di Adler) e la Crimea (Costa Meridionale e Distretto di Eupatoria)”.
Secondo i dati di ATOR, basati sui dati dei tour operator e del totale dei pacchetti vacanza su internet tra le destinazioni preferite di questa estate vi sono: Turchia, Russia, Grecia, Cipro, Spagna, Bulgaria, Montenegro, Tunisia e Italia. “Tra questi la posizione leader è, in modo in pratica irraggiungibile, della Turchia. 
Senza dubbio tale paese resterà il leader di questa estate” affermano all’interno dell’associazione.
La Russia balneare quest’anno, nonostante una generale tendenza di caduta del numero di …

AFFASCINANTE OMAN: TRA MUSCAT E DESERTO

Il Sultanato di Oman è uno dei paesi più affascinate del Medio Oriente ed una meta turistica in piena espansione.
Dalla baia di Musandam a nord alle spiagge di Salalah a sud, passando per i deserti dell’entroterra centrale, l’Oman vi lascerà senza parole. 
Se avete pochi giorni a disposizione ovviamente non potrete visitare tutto, quindi vi consiglio la zona di Muscat e dintorni, con over night nel deserto.
Quando andare
Il periodo migliore per visitare l’Oman e la penisola araba è da Ottobre a Marzo, quando il clima è piacevole e non fa caldo. 
Al contrario gli altri mesi saranno bollenti. Informatevi sul periodo del Ramadan ed evitate di andare durante quel periodo per non incorrere in divieti che non vi farebbero godere appieno della vacanza.
Dove alloggiare
Se decidete di fermarvi nel deserto per una notte potrete dormire come dormono i beduini nelle tende. 
L’esperienza è pazzesca ed estremamente emozionante. Vi verranno a prendere nella cittadina più vicina e vi guideranno nel deserto, …

I DOCUMENTI INDISPENSABILI DA PORTARE IN VIAGGIO

Le tanto attese ferie estive sono finalmente arrivate, se state per partire in vacanza, non vi resta che preparare la valigia. 
Ma quali sono i documenti utili che dovrete portare con voi in viaggio?
Il documento che non dovrebbe mai mancare nei vostri viaggi è quello di identificazione.
In caso di viaggi sul territorio nazionale, il DPR n. 445 del 2000 stabilisce che è sufficiente la carta d’identità o uno dei documenti equipollenti (“il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato”).
Per i viaggi nei paesi dell’Unione Europea o all’interno dello spazio Schengen (e in tutti quei Paesi con cui sono in vigore particolari accordi di reciprocità) è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio.
Per tutti gli altri Paesi ric…

ROAD TRIP ALLA SCOPERTA DELLA SARDEGNA

Famosa in tutto il mondo per la sue spiagge paradisiache e il suo mare cristallino, la Sardegna offre al visitatore anche incantevoli località, riserve naturali e siti archeologici.
La Sardegna è la seconda più grande isola del Mediterraneo ed è una delle destinazioni estive più amate in Europa. 
L’auto è il mezzo migliore per visitare in lungo e in largo l’isola e scoprire le sue spiagge più belle e le località più incantevoli. 
Ecco la nostra guida per un viaggio on the road nella magnifica isola.
Olbia e la Costa Smeralda
Facilmente raggiungibile attraverso i numerosi voli low cost che la collegano al resto d’Italia e del continente, Olbia, quarta città della Sardegna e importante polo tustico, è il punto di partenza del tour in macchina dell’isola che vi proponiamo. 
Una volta atterrati in città, potrete infatti noleggiare un’auto ad Olbia e partire alla scoperta della famosa e bellissima Costa Smeralda, riconosciuta come uno dei litorali più belli al mondo.
Non mancate di fare un salt…
Top