Passa ai contenuti principali

QATAR: COSA VEDERE A DOHA

Qatar

Chiedi agli abitanti del Qatar quello di cui sono più orgogliosi e, nonostante le radici beduine, ti diranno senza dubbio Doha. 

E infatti si può capire perché: la capitale moderna, con le sue spettacolari torri affusolate e i centri commerciali stravaganti, fa sì che Doha sia probabilmente il miglior sosta turistica nel Golfo. 

Ecco cosa vedere assolutamente in Qatar:

Souq Waqif (Doha, Qatar): ribattezzato negli ultimi dieci anni come il cuore sociale di Doha, Souq Waqif è un posto meraviglioso da esplorare, con i suoi negozi, dove cenare o semplicemente trascorrere del tempo in uno dei tanti caffè interessanti aperti.

Al-Corniche (Doha, Qatar): il clou di Doha è senza dubbio la corniche. La baia di Doha è stata accuratamente costruita per realizzare un mezzaluna attraente, lungo la quale corrono sentieri ombreggiati e piste ciclabili.

Museo dell’arte islamica (Doha, Qatar): elevato sulla sua isola appositamente costruita e ambientato in un vasto paesaggio di prati e alberi ornamentali, si tratta di un vero e proprio monumento di un museo. E’ stato progettato dal famoso architetto IM Pei (architetto della piramide del Louvre) e ha la forma di una fortezza postmoderna con finestre minime (per ridurre il consumo energetico) e con un fossato’ virtuale ‘.

Khor Al-Adaid: comprensibilmente promosso come l’attrazione principale in Qatar, questo ‘mare interno’ è in realtà un enorme ingresso di acqua salata si protende nel deserto ed è circondato da chilometri di imponenti dune di sabbia. Il periodo migliore per visitare le dune è nel tardo pomeriggio, ma per apprezzare la zona completamente è meglio andarci durante la notte.

Ristorante Al-Tawash (Doha, Qatar): nel cuore di Souq Waqif, questo edificio del Qatar splendidamente risorto (all’angolo tra via principale e la corsia che conduce al parcheggio) è un luogo suggestivo dove gustare la cucina tradizionale del Qatar. I posti a sedere sono disposti in una tenda beduina e su una terrazza allestita con tavoli siriani e cuscini imbottiti e illuminata con lanterne.

Forte di Doha (Doha, Qatar): costruito durante l’occupazione turca nel 19° secolo, questo forte è stato usato come una prigione e un museo etnografico. Durante il restauro alla fine del 1970, tuttavia, molte delle caratteristiche originali del forte sono state perse. Il forte è ora utilizzato come sfondo per gli eventi che accadono in Sixt. Spesso è aperto ai turisti curiosi sebbene il forte sia vuoto all’interno.

Il football del Qatar: un paio di anni fa, se avessi chiesto appassionato di football di elencare i 50 Paesi con maggiori probabilità di ospitare una Coppa del Mondo nei prossimi 20 anni, probabilmente ben pochi di loro avrebbero considerato lo stato del Qatar. Così, quando il presidente della FIFA Sepp Blatter ha annunciato che il Qatar ospiterà il torneo 2022, sono stati soltanto gli abitanti del Qatar a non essere poi così scioccati.

Umm Salal Mohammed: ci sono diversi edifici antichi risalenti al 19° e all’inizio del 20° secolo sparsi questo piccolo, moderno quartiere residenziale. Il forte in rovina Umm Salal Mohammed è stato costruito per uso militare e civile. La vicina Barzan Tower è forse più interessante con la costruzione a forma di T unica nel Golfo; tuttavia, questo edificio bianco è stato chiuso al pubblico al momento ed è improbabile che riapra in tempi brevi.

Al-Zubara: Al-Zubara occupa un posto importante nella storia del Qatar, era un grande porto commerciale nei secoli 18 e 19, quando la zona era sotto il governo di Al-Khalifa (ora la famiglia regnante in Bahrein). Il forte di Al-Zubara è stato costruito nel 1938 e utilizzato dai militari fino al 1980. I reperti archeologici esposti sono stati purtroppo trascurati, ma il forte vale ancora una vista. Il forte è all’incrocio di una strada da Doha e Al-Ruweis, a 2 km da Al-Zubara.

Attorno a Doha: anche se il Qatar non è esattamente ricco di attrazioni e attività al di fuori della capitale Doha, può valere la pena di noleggiare un veicolo per un giorno o due, per visitare un paio di villaggi costieri dove la vita gira ancora intorno alla pesca e locale moschea.

Articoli più letti:

LE MIGLIORI COMPAGNIE AEREE LOW COST IN EUROPA NEL 2018

Una guida ai più importanti vettori a basso costo in Europa con tutte le informazioni utili sulle destinazioni servite nel 2018, per sapersi orientare fra le migliori offerte di voli low cost nel Vecchio Continente.
Tuttavia l’aumento vertiginoso negli ultimi anni dei vettori e il moltiplicarsi delle offerte e delle destinazioni può facilmente disorientare il viaggiatore alla ricerca di un volo economico. 
Come orientarsi allora nell’era delle offerte e dei voli low cost?
Ecco le 20 migliori compagnie low cost d’Europa: 
1. Ryanair, Irlanda, (RYR)
Fondata nel 1985, il vettore irlandese è la compagnia che inaugurato le tariffe aeree low cost ed oggi conta oltre 200 destinazioni servite da/per 31 Paesi europei, oltre che da/per Marocco, Giordania, Israele. Ryanair è inoltre la compagnia aerea con più rotte e traffico passeggeri in Italia con ben 14 basi nelle principali città della Penisola. La sua grande popolarità deriva dalla politica dei prezzi estremamente conveniente, che ne fa il vett…

PIANA DI GIZA: LE PIRAMIDI E LA SFINGE

Nulla del mondo antico si avvicina per fama alla Piana di Giza e alle Piramidi di Giza. 
Basti pensare che la sola Piramide di Cheope (o Grande Piramide) è l’unica tra le Sette Meraviglie del Mondo Antico giunta sino ai giorni nostri.
La Piramide di Cheope è la più grande delle tre piramidi della Piana di Giza. 
Costruita secondo le fonti dell’archeologia ufficiale intorno al 2570 a.C., è rimasta l’edificio più alto del mondo per circa 3800 anni. 
Fu eretta come monumento funebre da Cheope, faraone della IV dinastia dell’Egitto antico e realizzata su disegno dell’architetto reale Hemiunu.
L’intera necropoli è una testimonianza della gloria e della potenza dei faraoni dell’Antico Regno. 
Appena fuori del Cairo, sull’altopiano sorgono, oltre la Piramide di Cheope, anche quelle minori di Chefren e Micerino, la Grande Sfinge, alcune piramidi di piccole dimensioni, la Barca Solare, il villaggio operaio e alcuni cimiteri. 
Fin’ora, scienziati e archeologi non sono stati in grado di capire esattame…

I DOCUMENTI INDISPENSABILI DA PORTARE IN VIAGGIO

Le tanto attese ferie estive sono finalmente arrivate, se state per partire in vacanza, non vi resta che preparare la valigia. 
Ma quali sono i documenti utili che dovrete portare con voi in viaggio?
Il documento che non dovrebbe mai mancare nei vostri viaggi è quello di identificazione.
In caso di viaggi sul territorio nazionale, il DPR n. 445 del 2000 stabilisce che è sufficiente la carta d’identità o uno dei documenti equipollenti (“il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato”).
Per i viaggi nei paesi dell’Unione Europea o all’interno dello spazio Schengen (e in tutti quei Paesi con cui sono in vigore particolari accordi di reciprocità) è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio.
Per tutti gli altri Paesi ric…

COME E QUANDO VISITARE IL CENACOLO DI LEONARDO DA VINCI

Oggi parliamo del capoluogo della Lombardia, dedicando un articolo a tutti coloro che cercano informazioni in merito a come e quando visitare il Cenacolo di Leonardo da Vinci a Milano.
Ammirabile nel periodo che va dal 16 Marzo al 30 di Giugno, lo splendido dipinto di Leonardo richiede a tutti i suoi ospiti una prenotazione obbligatoria, da effettuare chiamando al numero telefonico +39 0292800360
Lo stesso numero, ovviamente, è utilizzabile per l’acquisto dei biglietti.
Se vi state chiedendo dove recarvi per visitare il Cenacolo Vinciano a Milano, vi informiamo che esso è custodito presso il refettorio del Convento di Santa Maria delle Grazie a Milano.
Quando visitare il Cenacolo di Leonardo da Vinci a Milano:
Per visitare il Cenacolo basta recarsi, venti minuti prima e a seguito di opportuna prenotazione, presso il Convento di Santa Maria delle Grazie (sito nell’omonima piazza) durante le seguenti fasce orarie: Ingresso alle 9,30 – Ingresso alle 15,30 (visita guidata in lingua inglese)In…

VIAGGIO A KIEV: COSA FARE E VEDERE

Kiev è la capitale dell’ Ucraina, una metropoli cosmopolita e affascinante molto simile e così diversa dalle altre città europee. 
La città è molto sicura (anche di notte), ricca di parchi e sono moltissimi e caratteristici i sottopassaggi che ci sono come attraversamenti stradali, che a volte si allungano per centinaia di metri sottoterra e ospitano moltissimi negozi.
La strada principale del centro è Khreschatyk, un lungo viale alberato costeggiato da antichi palazzi, al termine del quale si trova Piazza Maidan con l’obelisco dell’Indipendenza, la più grande e bella piazza della città. 
Questi due luoghi nei fine settimana vengono chiusi al traffico e vi si organizzano concerti e manifestazioni.
In questo ex paese URSS indipendente dal 1991, gli edifici più belli sono sicuramente le cattedrali e le chiese. 
Santa Sofia (1017-1037) con le sue 13 cupole, 260 mq di mosaici e 3000 mq di affreschi è davvero un portento; dalla piazza di fronte è già visibile la Cattedrale di San Michele (1881-…
Top