Passa ai contenuti principali

10 DESTINAZIONI LOW COST IN EUROPA

Londra

Per chi adora viaggiare ma ha sempre il portafoglio vuoto o quasi non c’è da preoccuparsi, viaggiare risparmiando è possibile. 

Abbiamo selezionato per voi 10 città europee che, con qualche piccola accortezza e i nostri consigli, potrete visitare senza spendere uno sproposito.

Scoprite la nostra selezione di destinazioni Low Cost.

Londra: Cultura a portata di tutte le tasche

Visitare Londra non deve per forza prosciugarvi il conto in banca. Qui vi lasciamo qualche indicazione sul perché abbiamo scelto la capitale inglese come una delle migliori destinaizoni “low cost”:

- Sapete che entrare in alcuni dei principali musei della città è gratis?
- L’aeroporto di Londra-Standsted collega la città con oltre 50 destinazioni attraverso compagnie aeree low cost cone easyJet
- Troveete WiFi gratis in moltissimi quartieri della città, perfino in metro.

Lisbona: Mangiare non deve per forza essere caro

E’ difficile visitae Lisbona e non innamorarsi di questa città:

- Il prezzo medio di un caffè a Lisbona è di 0.80€
- Fare un giro per i luoghi più emblematici della città vale meno di 3€, dovete semplicemente salire sul Tram 28
- Alcuni musei sono visitabili gratis durante tutto l’anno, come ad esempio il MUDE: Museo del Design e della Moda

Madrid: Se cercate musica dal vivo, la trovate

La vita non si ferma mai a Madrid, è una città in cui c’è sempre qualcosa da fare, e non per forza bisogna pagarla.

- WiFi gratis in molte zone turistiche
- “Jam sessions” e musica dal vivo in bar che si trasformano in sale da concerto come Café La Palma o La Boca del Lobo
- Alcuni musei come il Reina Sofía e il Prado sono gratis ogni domenica pomeriggio

Parigi: mercatini e musei

Parigi non ha fama di essere una città economica, nonostante questo abbiamo trovato alcuni spunti per abbassare il budget necessario per un viaggio nella capitale francese:

- Potete fare shopping senza spendere molto percorrendo le bancarelle del Marché aux Puces, il mercatino pù grande di Parigi
- Alcuni musei sono gratis la prima domenica di ogni mese. Il Louvre è tra questi
- Monumenti come la cattedrale di Notre Dame possono essere visitati gratis

Budapest: Tutto succede per strada

Sapevate che il costo medio della vita a Budapest è circa il 40% più economica di Roma? 

Questo dato basterebbe a convincervi che Budapest è una destinazione “low cost”, perlomeno per gli italiani, nonostante questo, ecco altri motivi per visitare la città:

- Potete bere una birra per 1.30€
- Molte gallerie d’arte si possono visitare senza pagare nè acquistare nulla
- E’ possibile trovare concerti di piano gratuiti sul viale Andrassy

Roma: Un museo all’aria aperta

Il vantaggio di viaggiare a Roma è che molti dei monumenti più emblematici su trovano per strada, inoltre troverete molte alternative economiche per divertirvi:

- Le chiese sono una parte importante del patrimonio romano ed italiano ed è possibile accedervi liberamente
- Esistono molteplici associazioni culturali e spazi come il Circolo degli Artisti con un’offerta di proposte ampia e gratuita
- Provare le prelibatezze che vendono per strada o nelle rosticcerie è un piacere irresistibile ed economico

Berlino: Cultura per strada e abiti venduti a peso

Una città che ha il museo all’aperto più grande d’Europa (l’East Side Gallery) sembra essere una destinazione in cui si possono trovare molte cose da fare senza spendere una fortuna:

- Entrare nei negozi di abiti di seconda mano, sapevate che in alcuni li vendono a peso con un prezzo fisso al chilo
- Mangiare curry wurst per strada è una tradizione e ti costerà pochissimo
- La Filarmonica di Berlino offre concerti gratuiti tutte le settimane

Amsterdam: hai solo bisogno di una bici

Affitta una bicicletta e inizia a pedalare. E’ tutto ciò di cui hai bisogno per percorrere la città e scoprire tutti gli angoli di Amsterdam. 

Queste sono alcune delle cose ci piacciono della “Venezia del Nord”:

- Assistete a spettacoli di musica dal vivo in molti parchi della città
- Ci sono molte gallerie d’arte e musei gratis durante la settimana. Controllate le date prima di partire e segnatele sulla vostra agenda!
- Per fare shopping e mangiare senza spendere troppo, andate al mercato più grande di Amsterdam: Albert Cuypmarkt

Barcellona: lunghe passeggiate in una città di mare

Barcellona ha il vantaggio di essere una grande città ma non troppo estesa, quindi attraversarla in metro e/o autobus non porta via troppo tempo. 

Le cose da fare e le passeggiate possono essere svariate:

- La prima domenica di ogni mese i principali musei sono gratis
- La vista migliore della città ha il prezzo di un biglietto di autobus, basta salire fino al Tibidabo
- Ci sono bar mitici, come il Mediterraneo, in cui potrete ascoltare musica dal vivo al prezzo di una birra

Articoli più letti:

DOVE SI PUO' VIAGGIARE SENZA PASSAPORTO

Siete in procinto di volare a Tenerife per trascorrere una rilassante vacanza nelle splendide isole Canarie, ma vi siete accorti che il vostro passaporto è scaduto? 
Niente paura: 

sarà sufficiente la semplice carta d’identità (valida per l’espatrio) per recarvi nelle belle isole atlantiche, poiché, pur non appartenendo geograficamente all’Europa, esse sono considerate parte integrante dello spazio Schengen (il trattato sulla libera circolazione delle persone all’interno della UE), in quanto appartenenti alla Spagna, cioè ad uno Stato membro dell’Ue.
Prima di fornirvi il quadro completo delle destinazioni in cui ci si può recare senza visa o addirittura senza passaporto, vi segnaliamo che il passaporto italiano consente di viaggiare in ben 171 Paesi.
Inoltre vi ricordiamo che tale articolo ha valore informativo e che la documentazione necessaria per volare in un Paese straniero può subire modifiche in ogni momento; per cui vi consigliamo di consultare sempre, prima della partenza, il sito…

COMPAGNIE AEREE: TUTTO SUL BAGAGLIO A MANO

Il bagaglio a mano dovrebbe esser quello che dà meno preoccupazioni, invece sempre più spesso è quello che ci mette più dubbi. Ce ne togliamo alcuni? 
Bene, cominciamo dalle misure.
Le misure consentite dalle compagnie aeree sono come segue: 55 cm di lunghezza, 25 cm di altezza, 35 cm di profondità, le misure comunque non devono superare i 115 cm in totale. 

Soprattutto l’altezza, perché è quella fondamentale affinché il bagaglio possa entrare nello scompartimento apposito sopra i sedili. (overhead locker)

Và però detto che alcune compagnie low cost richiedono queste misure: 56 x 45 x 25 cm, che come vedrete supera la somma di 115 cm. 

Quindi il consiglio è quello di mantenersi comunque sulle misure di un classico trolley di quelli piccoli, che non abbia un’altezza (con questo intendo lo spazio dal retro al fronte del trolley, mentre per altezza si intende dalla ruote alla maniglia superiore) superiore ai 35 cm. 

Ed eventualmente controllare le misure specifiche sui vari siti web delle comp…

COMPAGNIE AEREE: TUTTO SUL BAGAGLIO DA STIVA

Le seguenti informazioni sono adatte sia per voli di linea che per voli low cost, tranne dove diversamente specificato. 
Oramai siamo un po’ tutti abituati alla regolamentazione sul trasporto dei liquidi e sappiamo bene che le compagnie aeree ci impongono un limite massimo di kg per la nostra valigia da stiva. 

Ogni sito web di ogni compagnia aerea riporta dettagliati dati in merito. 

Ma c’è ancora chi ha le idee confuse e si pone domande. 

Vediamo insieme di chiarire qualche dubbio.

Il peso del bagaglio da stiva

Con questo si intende chiaramente la valigia che imbarchiamo e che non rivedremo più sino all’atterraggio. 

La quantità di kg che ci è permesso portare si chiama “allowance”, cioè la franchigia. 

Ma è bene conoscere il termine tecnico in inglese perché la documentazione di viaggio spesso riporta questa parola appunto in inglese, spesso abbreviato con “Allwnce”. 

Normalmente l’allowance che ogni passeggero ha varia dai 15 kg ai 23kg. 

Questo cambia in base alla compagnia aerea (normalm…

SHARM: IN CHE ZONA ALLOGGIARE?

Diversi anni fa Sharm El Sheik era una meta per pochi, conosciuta per essere destinazione di vacanza di personaggi famosi che andavano a godersi il suo bellissimo mare cristallino. Oggigiorno Sharm è alla portata di tutti, o quasi. I pacchetti turistici che la vedono protagonista, spesso abbinata come seconda settimana dopo un soggiorno in crociera sul Nilo, sono veramente tanti, e per tutte le tasche. Dall’hotel 5 stelle con tutti i comfort, agli hotel più economici con la sola prima colazione inclusa, per chi ama godersi le giornate a fare snorkeling.
Se decidiamo di andare in vacanza in questa località per godere del suo bellissimo mare, scegliamo l’hotel che sia collocato nei tratti di costa più belli. Quando diciamo “Sharm” intendiamo la destinazione, ma in realtà questa si divide in aree, che sono quelle che fanno la vera differenza.
“Old Sharm” è il quartiere più antico che ha dato poi il nome a tutta l’area su cui sono distribuiti i tantissimi hotel. In realtà il ‘centro’ vitale…

QUALI SONO I 7 EMIRATI ARABI UNITI

Terra di contrasti e contraddizioni, ultramoderna ma allo stesso tempo legata alle più antiche tradizioni locali. 
Gli Emirati Arabi Uniti (EAU), perla del Medio Oriente al confine con l’Oman e l’Arabia Saudita, sono tutto e il contrario di tutto. 
Al loro interno convivono i grattacieli più alti del mondo e le distese del deserto con i beduini, i centri commerciali ultramoderni insieme agli antichi villaggi dei pescatori. 
Di solito si identifica il Paese con la città di Dubai, ma sono sette gli emirati che compongono la federazione: 
Abu Dhabi, Ajman, Dubai, Fujairah, Ras al-Khaima, Sharjah e Umm al-Qaywayn.
Tra le nazioni più ricche al mondo, trovano la loro principale fonte di guadagno nel petrolio ma anche, perlomeno a Dubai, nel turismo e nel commercio visto che è Abu Dhabi a detenere il 90% delle risorse di oro nero nel Paese.
Cosa deve aspettarsi chi fa un viaggio negli EAU?
Se la meta è Dubai sicuramente il lusso, l’esagerazione e l’abbondanza (negli hotel, nei negozi, nel cibo). 
Ma…
Top