Passa ai contenuti principali

COMPAGNIE AEREE: VOLI LOW COST O VOLI DI LINEA

Voli low cost o di linea

Prenotare un viaggio racchiude sempre un’emozione, la voglia di partire e di vedere un posto nuovo oppure di tornare in uno che ci ha rapito il cuore. 

A volte però nasconde anche delle piccole insidie, dovute alla difficoltà di scegliere quale volo sia più adatto al nostro tipo di viaggio. 

E così ci troviamo di fronte ad un grande quesito: meglio scegliere una compagnia low-cost o una compagnia di linea?

Le compagnie di linea offrono servizi di trasporto aereo che seguono un orario pubblicato con regolarità e frequenza, mentre le compagnie low cost offrono voli a basso costo che spesso hanno orari più scomodi e meno frequenti, oltre che una qualità di servizio a bordo nettamente diversa.

Non è raro che i viaggiatori le confondano tra loro, facciamo perciò un attimo di chiarezza: 

Alitalia, Air France, Iberia, TAP Portugal, British Airways, KLM, Lufthansa, Austrian, Turkish Airlines e Emirates sono un esempio di compagnie di linea, mentre Ryanair, WindJet, WizzAir e Easy Jet sono solo alcune delle compagnie low-cost presenti sul mercato. 

A volte i timori di chi non ha particolare esperienza derivano dal fatto che si pensa che la qualità degli aeromobili e della loro gestione sia differente, invece è identica, come anche gli standard di sicurezza. 

Anche i costi di gestione, relativi quindi ad esempio a carburante e tasse aeroportuali sono identici. 

Cosa cambia allora? Perché dovrei scegliere una compagnia di linea oppure una low cost?

I vantaggi delle compagnie di Linea

- In anticipo è low cost: se acquisti i biglietti in anticipo, anche viaggiando su una compagnia di linea puoi risparmiare e spendere più o meno quanto un volo low-cost, con il vantaggio di avere più servizi a disposizione.

- Tipologia di biglietto: ormai anche molte compagnia di linea si stanno adeguando alla politica tariffaria delle low cost, inserendo tariffe smart (a basso costo) che però non prevedono ulteriori benefit come l’annullamento del biglietti, cambi data o la possibilità di portare bagagli extra.

- Sicurezza e protezione in caso di disagi: una compagnia di linea difficilmente ti lascerà a terra, anche in caso di ritardo aereo.

- Costi dei bagagli: se si acquista un biglietto per un volo di linea, in molte tariffe sono già compresi il bagaglio a mano (da 8 Kg in su) e un bagaglio da stiva di 23 Kg.

- Rispetto degli orari: in casi di disagio di qualunque tipo, ad esempio metereologici, gli aerei di linea saranno i primi a decollare / atterrare, mentre dovranno attendere le compagnie low cost. 

- Servizio a bordo: su questi voli verrai coccolato con snack e bevande incluse nella tariffa.

- Comfort di viaggio: la qualità del riposo sui voli di linea è migliore in quanto le hostess disturbano poco durante il volo.

Hub principale e molteplicità dell’offerta: le compagnie di linea offrono la possibilità di molteplici combinazioni di volo grazie a voli in code share e facendo scalo nei propri hub principali. 

In questo modo, dovrai imbarcare il bagaglio solo alla partenza e non dovrai più curarti di lui fino a fine volo. 

Gli svantaggi delle compagnie di Linea

- Lo scalo: se hai una tratta breve l’inserimento di uno scalo prolungherà inevitabilmente il tuo viaggio. 

- Last second costoso: se sei costretto a prenotare a ridosso della data di partenza, le tariffe possono essere piuttosto alte. (Questo però vale anche per le low cost)

I vantaggi delle compagnie low cost: 

- Costo del biglietto: più basso per scelta commerciale, in particolare se prenotato con largo anticipo. Normalmente la politica dei prezzi usa il metodo del “prima prenoti meno spendi”.

- Voli diretti: A volte le compagnie low cost offrono più possibilità di voli diretti da aeroporti considerati minori. 

Gli svantaggi delle compagnie low cost

- Bagagli di dimensioni ridotte: spesso un bagaglio a mano più piccolo, anche 5 Kg max., e quello in stiva di massimo 20 Kg.

- Limitazioni bagagli: A volte questi voli sono soggetti a limitazioni anche per quanto riguarda la possibilità di portare un ulteriore piccolo bagaglio, come una borsetta o un portatile.

- Bagagli in stiva da pagare extra: La media del costo extra è di circa 30 Euro a valigia (fino a 20 Kg).

- Difficoltà nei rimborsi: in caso di voli cancellati, difficilmente le compagnie low-cost sono propense ad un rimborso. 

- Extra a pagamento: le compagnie low cost normalmente fanno pagare come extra bevande e snack.

- No comfort di viaggio: una delle più grandi pecche dei voli low-cost è la continua interruzione da parte di hostess e steward che propongono la vendita di ogni tipo di bene o servizio.

- Più ritardi e annullamenti: se dovesse esserci qualche ritardo o problema, esso si ripercuoterà soprattutto sulle low cost, quindi anche le cancellazioni potrebbero essere più frequenti.

Come scegliere tra un volo di linea e un volo low cost

A questo punto, resta il dubbio: 

cosa scegliere quindi tra un volo di linea e un volo low cost? 

La risposta come sempre è dipende, eccoti qualche spunto utile per prendere una decisione.

- Dipende da dove devi recarti: se si tratta di una meta abbastanza vicina e per pochi giorni, e se il motivo per cui parti non è un impegno irrinunciabile, allora è preferibile una compagnia low cost.

- Se viaggi fuori dall’Europa: ad oggi non si pone il problema, anche se presto potrebbero arrivare i primi voli low cost extra europei. 

- Se fai scalo, meglio di linea: se cerchi un volo ad esempio per Amsterdam e da lì hai il volo di linea intercontinentale, per spendere meno molti scelgono di utilizzare voli low cost, ma è un problema in caso di cancellazione e ritardi, in quanto in questo caso perderesti entrambi i viaggi. 

Meglio quindi scegliere un volo di linea con più possibilità durante la giornata.

Articoli più letti:

PIANA DI GIZA: LE PIRAMIDI E LA SFINGE

Nulla del mondo antico si avvicina per fama alla Piana di Giza e alle Piramidi di Giza. 
Basti pensare che la sola Piramide di Cheope (o Grande Piramide) è l’unica tra le Sette Meraviglie del Mondo Antico giunta sino ai giorni nostri.
La Piramide di Cheope è la più grande delle tre piramidi della Piana di Giza. 
Costruita secondo le fonti dell’archeologia ufficiale intorno al 2570 a.C., è rimasta l’edificio più alto del mondo per circa 3800 anni. 
Fu eretta come monumento funebre da Cheope, faraone della IV dinastia dell’Egitto antico e realizzata su disegno dell’architetto reale Hemiunu.
L’intera necropoli è una testimonianza della gloria e della potenza dei faraoni dell’Antico Regno. 
Appena fuori del Cairo, sull’altopiano sorgono, oltre la Piramide di Cheope, anche quelle minori di Chefren e Micerino, la Grande Sfinge, alcune piramidi di piccole dimensioni, la Barca Solare, il villaggio operaio e alcuni cimiteri. 
Fin’ora, scienziati e archeologi non sono stati in grado di capire esattame…

CRIMEA E SOCI: LE LOCALITA' BALNEARI PREFERITE DAI RUSSI

A livello nazionale la Crimea e Soči occupano i primi posti per popolarità tra le destinazioni per le vacanze estive mentre la prima posizione tra i luoghi esteri è occupata dalla Turchia
A dichiararlo è il portale ufficiale dell’Associazione dei Tour operator della Russia ATOR.
Nella dichiarazione si legge come “In Russia i tour operator ricevono le maggiori richieste per località balneari quali Soči (Distretto di Adler) e la Crimea (Costa Meridionale e Distretto di Eupatoria)”.
Secondo i dati di ATOR, basati sui dati dei tour operator e del totale dei pacchetti vacanza su internet tra le destinazioni preferite di questa estate vi sono: Turchia, Russia, Grecia, Cipro, Spagna, Bulgaria, Montenegro, Tunisia e Italia. “Tra questi la posizione leader è, in modo in pratica irraggiungibile, della Turchia. 
Senza dubbio tale paese resterà il leader di questa estate” affermano all’interno dell’associazione.
La Russia balneare quest’anno, nonostante una generale tendenza di caduta del numero di …

AFFASCINANTE OMAN: TRA MUSCAT E DESERTO

Il Sultanato di Oman è uno dei paesi più affascinate del Medio Oriente ed una meta turistica in piena espansione.
Dalla baia di Musandam a nord alle spiagge di Salalah a sud, passando per i deserti dell’entroterra centrale, l’Oman vi lascerà senza parole. 
Se avete pochi giorni a disposizione ovviamente non potrete visitare tutto, quindi vi consiglio la zona di Muscat e dintorni, con over night nel deserto.
Quando andare
Il periodo migliore per visitare l’Oman e la penisola araba è da Ottobre a Marzo, quando il clima è piacevole e non fa caldo. 
Al contrario gli altri mesi saranno bollenti. Informatevi sul periodo del Ramadan ed evitate di andare durante quel periodo per non incorrere in divieti che non vi farebbero godere appieno della vacanza.
Dove alloggiare
Se decidete di fermarvi nel deserto per una notte potrete dormire come dormono i beduini nelle tende. 
L’esperienza è pazzesca ed estremamente emozionante. Vi verranno a prendere nella cittadina più vicina e vi guideranno nel deserto, …

I DOCUMENTI INDISPENSABILI DA PORTARE IN VIAGGIO

Le tanto attese ferie estive sono finalmente arrivate, se state per partire in vacanza, non vi resta che preparare la valigia. 
Ma quali sono i documenti utili che dovrete portare con voi in viaggio?
Il documento che non dovrebbe mai mancare nei vostri viaggi è quello di identificazione.
In caso di viaggi sul territorio nazionale, il DPR n. 445 del 2000 stabilisce che è sufficiente la carta d’identità o uno dei documenti equipollenti (“il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato”).
Per i viaggi nei paesi dell’Unione Europea o all’interno dello spazio Schengen (e in tutti quei Paesi con cui sono in vigore particolari accordi di reciprocità) è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio.
Per tutti gli altri Paesi ric…

ROAD TRIP ALLA SCOPERTA DELLA SARDEGNA

Famosa in tutto il mondo per la sue spiagge paradisiache e il suo mare cristallino, la Sardegna offre al visitatore anche incantevoli località, riserve naturali e siti archeologici.
La Sardegna è la seconda più grande isola del Mediterraneo ed è una delle destinazioni estive più amate in Europa. 
L’auto è il mezzo migliore per visitare in lungo e in largo l’isola e scoprire le sue spiagge più belle e le località più incantevoli. 
Ecco la nostra guida per un viaggio on the road nella magnifica isola.
Olbia e la Costa Smeralda
Facilmente raggiungibile attraverso i numerosi voli low cost che la collegano al resto d’Italia e del continente, Olbia, quarta città della Sardegna e importante polo tustico, è il punto di partenza del tour in macchina dell’isola che vi proponiamo. 
Una volta atterrati in città, potrete infatti noleggiare un’auto ad Olbia e partire alla scoperta della famosa e bellissima Costa Smeralda, riconosciuta come uno dei litorali più belli al mondo.
Non mancate di fare un salt…
Top