Passa ai contenuti principali

TRASCORRERE UN WEEK-END A COPENAGHEN

Copenaghen

La capitale danese è una delle metropoli più vivibili nel mondo, ma anche una bellissima città da visitare comodamente a piedi, in bicicletta o in barca attraverso i suoi canali. 

Dai musei alle zone più alternative, passando per canali e meravigliosi parchi, ecco la guida per trascorrere un week-end nella fiabesca città nordica.

Luoghi d’interesse

I canali di Copenaghen

Girare in barca per i canali della città è un’esperienza imperdibile, che vi permetterà di godere di tutta la bellezza di Copenaghen vista dall’acqua. Per gli amanti degli sport acquatici vi è la possibilità di noleggiare un kayak.

Christiania

La famosa città libera di Christiania nasce nel 1971 su iniziativa della comunità hippie locale: quell’anno un gruppo di abitanti del quartiere di Christianshavn forzò le barriere che circondavano una zona militare abbandonata, per creare un parco per bambini.

Da qui nacque il primo nucleo di questa celebre “città nella città”, e Christiania conta oggi 1 000 abitanti permanenti, che qui hanno costruito le loro case e coltivano i loro giardini, vivendo quotidianamente un’esperienza sociale unica nel suo genere.

Il quartiere è un’oasi di verde e di anticonformismo nel cuore di Copenaghen, da visitare a piedi o in bicicletta, per respirare gli ideali libertari che da oltre 40 anni animano questo quartiere alternativo.

Nyhavn

Nyhavn (“nuovo porto” in lingua danese) è il quartiere che circonda il canale che porta lo stesso nome. Con le sue case colorate e i numerosi bar che si susseguono lungo i marciapiedi, in questa zona potrete concedervi piacevoli passeggiate in un’atmosfera gradevole e rilassata.

Rundetårn

Camminando per le strade della capitale danese, noterete spesso questa torre di circa 35 metri che domina la città e che fu costruita nel XVII° secolo come osservatorio astronomico per volontà del re Cristiano IV. Oggi, oltre alla sua funzione di osservatorio, la torre rappresenta un’importante attrazione per i turisti che da quassù possono godere di una bella vista panoramica sulla città.

Assistens Kirkegård

Ok, diciamolo subito: si tratta di un cimitero, ma anche di un parco di uso comune. L’ Assistens Kirkegård è una vastissima area verde nel quartiere di Nørrebro, lontano dal caos cittadino, particolarmente indicato a chi è alla ricerca di un po’ di tranquillità. Se il tempo lo permette, i prati di questo parco si ricoprono di coperte, vettovaglie e biciclette. Ultima, ma non per ultima, la possibilità di far visita alle tombe di Sørren Kierkegaard e H.C. Anderson.

Musei

Nationalmuseet

Il Museo Nazionale Danese è ospitato all’interno dell’ex residenza reale ed è possibile visitarlo gratuitamente. Al suo interno potrete ammirare i suoi tanti appartamenti principeschi ed approfondire l’interessante storia del piccolo regno scandinavo. Il piano terra del museo presenta una zona dedicata ai bambini.

Designmuseum

Il design danese è rinomato in tutto il mondo ed in questo museo potrete apprezzarne il meglio da vicino, nella sua evoluzione storica e nelle sue innovazioni più recenti.

Statens Museum for Kunst

Interessanti ed originali collezioni permanenti vi aspettano nel Museo Nazionale d’Arte di Danimarca, che si presenta particolarmente godibile nelle belle stagioni.

Louisiana

A circa mezz’ora di macchina o di treno da Copenanghen si trova questo museo da non perdere, non solo per la sua impressionante collezione d’arte moderna, ma anche per la sua stessa architettura e per l’ubicazione, in un luogo meraviglioso, immerso nella natura, con vista sul Mar Baltico e la costa svedese.

Parchi e Natura

Frederiksberg Park

Visitando questo immenso spazio verde, si capisce bene perché la capitale danese è considerata una delle città più verdi d’Europa. Quello di Frederiksberg è uno dei più grandi parchi del Paese con canali, piccoli laghi, e sentieri che lo rendono un luogo di rara bellezza, regalandogli un’atmosfera romantica e poetica. Al suo interno si trova inoltre l’omonimo Palazzo Frederiksberg, un fantastico edificio in stile Barocco italiano, costruito nel XVII° secolo.

Valbyparken

A 15 minuti di bicicletta dal centro potete raggiungere questo parco sospeso nel tempo. Giostre per i più piccoli, barbecue, aree pic-nic e uno splendido giardino di rose con oltre 12.000 fioriture. E poi un campo da Disc Golf: alzi la mano chi ci ha mai giocato prima d’ora. Si tratta di un mix di golf e frisbee, con 18 “buche” e accesso gratuito (una partita dura all’incirca 2 ore).

I Giardini di Tivoli

Si tratta di un antico parco divertimenti fondato nel 1843 in pieno centro cittadino: il parco ospita oggi montagne russe ed altre attrazioni, ma anche ristoranti, opere floreali e numerosi eventi artistici e musicali.

Nightlife

Meatpacking

Vecchio distretto industriale e operaio, Kødbyen è conosciuto anche col nome di Meatpacking ed è, insieme al più famoso quartiere autogestito di Christiania, l’altro quartiere underground e bohémien della capitale danese. Molte fabbriche di questa zona di Copenaghen sono state riconvertite in loft, ateliers per artisti e luoghi legati alla cultura.

Oggi questo quartiere è celebre per le sue macellerie da un lato e dall’altro per i suoi tanti bar, ristoranti e locali, punto di ritrovo per le serate dei giovani danesi. Il luogo ideale per mangiare di giorno e per la vita notturna in città.

Shopping

Strøget è la strada pedonale più lunga al mondo ed il luogo ideale per darsi allo shopping sfrenato: qui infatti si trovano le boutique più esclusive e i negozi più alla moda di Copenaghen.

Gastronomia

Visitare la capitale scandinava è un’ottima occasione per gustare la cucina danese più tradizionale o la Nuova Cucina Nordica, diventata celebre negli ultimi anni grazie ai suoi piatti innovativi e ricercati. Il già citato distretto di Nørrebro è una delle zone che offre i migliori ristoranti in città.

Tra i tanti, originali caffè e ristoranti di Copenaghen vi segnaliamo in particolare:

Wascator

Un caffè/ristorante che prende il nome da una marca di lavatrici retrò: cosa aspettarsi? Una piacevole sorpresa. Si tratta di un’antica lavanderia a gettone trasformata ora in uno dei più accoglienti bar della zona di Nørrebro. Il posto giusto per un pasto abbondante, con ingredienti prevalentemente biologici e oltretutto a un prezzo ragionevole.

Cofee Collective

Minuscolo e trendy, questo bar vanta probabilmente il miglior caffè della città. Non solo un semplice bar, bensì una micro-società di torrefazione e consulenza specializzata. Se sei fortunato, la torrefazione potrebbe aver luogo mentre sorseggi il tuo caffè, donando all’atmosfera l’aroma giusto.

Ti potrebbe anche interessare:

REGOLE BAGAGLIO A MANO E DA STIVA CON EASYJET

EasyJet è una delle compagnie di voli low cost più utilizzate in Europa. 
Le restrizioni che questo vettore applica sul bagaglio non sono così rigide come quelle per le valigie Ryanair, ma per evitare inconvenienti, non rischiare di dover alleggerire il portafoglio e viaggiare tranquilli è meglio avere chiare alcune regole.
Se volate solo con il bagaglio a mano
Il bagaglio a mano consentito con easyJet è uno solo. 

Eventuali borsette, laptop, macchine fotografiche o altri oggetti dovranno quindi essere inseriti all’interno di un unico trolley/zaino da portare in cabina. 
Le uniche eccezioni sono costituite da soprabito, ombrello, sciarpa e sacchetto di dimensioni standard (contenente prodotti acquistati nell’aeroporto di partenza), che possono essere trasportati a parte, gratuitamente.
Ad ogni modo i titolari della tessera easyJet Plus, i passeggeri che abbiamo scelto la tariffa FLEXI o quelli che viaggeranno in un sedile con maggiore spazio (vicino alle uscite di emergenza o nella fila 1) …

QUALI SONO I 7 EMIRATI ARABI UNITI

Terra di contrasti e contraddizioni, ultramoderna ma allo stesso tempo legata alle più antiche tradizioni locali. 
Gli Emirati Arabi Uniti (EAU), perla del Medio Oriente al confine con l’Oman e l’Arabia Saudita, sono tutto e il contrario di tutto. 
Al loro interno convivono i grattacieli più alti del mondo e le distese del deserto con i beduini, i centri commerciali ultramoderni insieme agli antichi villaggi dei pescatori. 
Di solito si identifica il Paese con la città di Dubai, ma sono sette gli emirati che compongono la federazione: 
Abu Dhabi, Ajman, Dubai, Fujairah, Ras al-Khaima, Sharjah e Umm al-Qaywayn.
Tra le nazioni più ricche al mondo, trovano la loro principale fonte di guadagno nel petrolio ma anche, perlomeno a Dubai, nel turismo e nel commercio visto che è Abu Dhabi a detenere il 90% delle risorse di oro nero nel Paese.
Cosa deve aspettarsi chi fa un viaggio negli EAU?
Se la meta è Dubai sicuramente il lusso, l’esagerazione e l’abbondanza (negli hotel, nei negozi, nel cibo). 
Ma…

DOVE SI PUO' VIAGGIARE SENZA PASSAPORTO

Siete in procinto di volare a Tenerife per trascorrere una rilassante vacanza nelle splendide isole Canarie, ma vi siete accorti che il vostro passaporto è scaduto? 
Niente paura: 

sarà sufficiente la semplice carta d’identità (valida per l’espatrio) per recarvi nelle belle isole atlantiche, poiché, pur non appartenendo geograficamente all’Europa, esse sono considerate parte integrante dello spazio Schengen (il trattato sulla libera circolazione delle persone all’interno della UE), in quanto appartenenti alla Spagna, cioè ad uno Stato membro dell’Ue.
Prima di fornirvi il quadro completo delle destinazioni in cui ci si può recare senza visa o addirittura senza passaporto, vi segnaliamo che il passaporto italiano consente di viaggiare in ben 171 Paesi.
Inoltre vi ricordiamo che tale articolo ha valore informativo e che la documentazione necessaria per volare in un Paese straniero può subire modifiche in ogni momento; per cui vi consigliamo di consultare sempre, prima della partenza, il sito…

COMPAGNIE AEREE: TUTTO SUL BAGAGLIO DA STIVA

Le seguenti informazioni sono adatte sia per voli di linea che per voli low cost, tranne dove diversamente specificato. 
Oramai siamo un po’ tutti abituati alla regolamentazione sul trasporto dei liquidi e sappiamo bene che le compagnie aeree ci impongono un limite massimo di kg per la nostra valigia da stiva. 

Ogni sito web di ogni compagnia aerea riporta dettagliati dati in merito. 

Ma c’è ancora chi ha le idee confuse e si pone domande. 

Vediamo insieme di chiarire qualche dubbio.

Il peso del bagaglio da stiva

Con questo si intende chiaramente la valigia che imbarchiamo e che non rivedremo più sino all’atterraggio. 

La quantità di kg che ci è permesso portare si chiama “allowance”, cioè la franchigia. 

Ma è bene conoscere il termine tecnico in inglese perché la documentazione di viaggio spesso riporta questa parola appunto in inglese, spesso abbreviato con “Allwnce”. 

Normalmente l’allowance che ogni passeggero ha varia dai 15 kg ai 23kg. 

Questo cambia in base alla compagnia aerea (normalm…

SHARM: IN CHE ZONA ALLOGGIARE?

Diversi anni fa Sharm El Sheik era una meta per pochi, conosciuta per essere destinazione di vacanza di personaggi famosi che andavano a godersi il suo bellissimo mare cristallino. 

Oggigiorno Sharm è alla portata di tutti, o quasi. 
I pacchetti turistici che la vedono protagonista, spesso abbinata come seconda settimana dopo un soggiorno in crociera sul Nilo, sono veramente tanti, e per tutte le tasche. 
Dall’hotel 5 stelle con tutti i comfort, agli hotel più economici con la sola prima colazione inclusa, per chi ama godersi le giornate a fare snorkeling.
Se decidiamo di andare in vacanza in questa località per godere del suo bellissimo mare, scegliamo l’hotel che sia collocato nei tratti di costa più belli. 
Quando diciamo “Sharm” intendiamo la destinazione, ma in realtà questa si divide in aree, che sono quelle che fanno la vera differenza.
“Old Sharm” è il quartiere più antico che ha dato poi il nome a tutta l’area su cui sono distribuiti i tantissimi hotel. 
In realtà il ‘centro’…
Top