Passa ai contenuti principali

ATTRIBUZIONE DELLE STELLE NEGLI HOTEL

Attribuzione stelle hotel

Avete prenotato il vostro hotel a Roma, pensando di aver trovato un buon alloggio per le vostre vacanze romane, ma giunti sul posto andate incontro ad una cocente delusione perché l’albergo è sotto le vostre aspettative? 

Per evitare spiacevoli sorprese di questo tipo è bene capire come funzionano i criteri di classificazione che attribuiscono le stelle ad una struttura ricettiva

Con questo articolo cerco di fare luce su questa questione molto dibattuta.
La classificazione degli alberghi in Italia

Una legge del 2001 affidava la scelta dei criteri di classificazione degli hotel a ciascuna singola regione. 

Una maggiore armonizzazione a livello nazionale è stata possibile con il decreto legge del 2009 che ha stabilito gli standard minimi di servizi e dotazioni, validi in tutto il territorio nazionale per la classificazione degli alberghi. 

Tuttavia dobbiamo ricordare che questi standard sono validi e si applicano soltanto agli alberghi di nuova costruzione o soggetti a ristrutturazione.

Le caratteristiche minime previste per le differenti “stelle” sono:

- 1 stella: ricevimento 12 ore su 24, pulizie camere una volta al giorno, dimensioni minime della camera doppia di 14 metri quadri, cambio della biancheria da camera una volta alla settimana;

- 2 stelle: in aggiunta ai requisiti della precedente categoria, gli alberghi 2 stelle offrono l’ascensore e il servizio di cambio della biancheria 2 volte a settimana;

- 3 stelle: rispetto al 2 stelle, gli hotel 3 stelle offrono in più il servizio bar, conoscenza di una lingua straniera da parte della reception (aperta per almeno 16 ore), divise per il personale, servizio internet, bagni privati in tutte le camere e pulizia giornaliera delle stesse.

- 4 stelle: pulizia giornaliera con riassetto pomeridiano della camera, cambio giornaliero della biancheria, servizio di lavaggi e stiratura della biancheria dei clienti, parcheggio garantito per almeno la metà delle camere, camere doppie di almeno 15 metri quadrati e bagno di almeno 4 metri quadrati.

- 5 stelle: reception aperta 24 ore su 24, conoscenza di tre lingue straniere da parte del personale addetto, camere singole di almeno 9 metri quadrati, camere doppie di almeno 16 metri quadrati e bagno di almeno 5 metri quadrati. 

Gli alberghi 5 stelle sono di solito gli unici che offrono la televisione satellitare in camere ed un servizio di trasporto bagagli 24 ore su 24.
La classificazione in Europa e negli USA

Abbiamo dunque visto quali sono i criteri italiani per stabilire il numero di stelle degli alberghi del Bel Paese, ma qual è la situazione nel resto del mondo? 

Diamo uno sguardo veloce alla classificazione europea dell’Hotrec ed ai criteri utilizzati in Francia, Regno Unito, Spagna e USA:

La classificazione europea dell’Hotrec

Sotto il patronato dell’Hotrec – Hospitality Europe, il consorzio europeo che raccoglie 44 associazioni di categoria dell’Unione Europea, le federazioni alberghiere di 10 Paesi europei (Austria, Germania , Ungheria, Paesi Bassi, Svezia, Svizzera, Repubblica Ceca, Estonia, Lettonia, Belgio, Lituania, Lussemburgo, Malta, Danimarca e Grecia) hanno deciso di fondare l’ Hotelstars Union , un sistema unitario di classificazione degli alberghi basato su criteri e direttive comuni, valide per i suoi Paesi membri. Per conoscere nel dettaglio i criteri standard usati in questi Paesi si rimanda al sito di Hotelstars Union.

Francia

Nel Paese transalpino i criteri sono simili a quelli dei Paesi aderenti all’Hotelstras Union ed in generale più restrittivi rispetto all’Italia, come dimostra il fatto che la categoria 5 stelle è stata introdotta in Francia soltanto nel 2009. 

Dal 2013 gli albergatori possono richiedere una classificazione del proprio albergo, ma non possono attribuirsi essi stessi arbitrariamente le stelle che sono soggette ad un rigido controllo ministeriale, che si basano su più di 300 criteri.

Regno Unito

Una caratteristica del sistema ricettivo nel Paese anglosassone sono i diffusissimi Bed & Breakfast, una forma di alloggio turistico più conveniente degli alberghi dal punto di vista economico, ma dove raramente troverete esposto la classificazione in stelle della categoria a cui appartengono questa strutture.

Spagna

Se decidete di prenotare un albergo in Spagna ricordatevi che gli ostelli sono spesso vetusti, mentre l’alta qualità è garantita dalla catena alberghiera pubblica (lo Stato spagnolo è l’unico azionista) Paradores de Turismo de Espana, costituita da hotel di lusso, generalmente 4 stelle, spesso situati in edifici di interesse storico ed artistico come castelli, monasteri, palazzi storici.

Stati Uniti

La predominanza di grandi catene alberghiere rende meno importanti la classificazione per stelle e spinge ad affidarsi di più al marchio a cui appartiene. Ad esempio, un motel a 6 stelle sarà comunque meno lussuoso di un hotel Holiday Inn.

Articoli più letti:

LE MIGLIORI COMPAGNIE AEREE LOW COST IN EUROPA NEL 2018

Una guida ai più importanti vettori a basso costo in Europa con tutte le informazioni utili sulle destinazioni servite nel 2018, per sapersi orientare fra le migliori offerte di voli low cost nel Vecchio Continente.
Tuttavia l’aumento vertiginoso negli ultimi anni dei vettori e il moltiplicarsi delle offerte e delle destinazioni può facilmente disorientare il viaggiatore alla ricerca di un volo economico. 
Come orientarsi allora nell’era delle offerte e dei voli low cost?
Ecco le 20 migliori compagnie low cost d’Europa: 
1. Ryanair, Irlanda, (RYR)
Fondata nel 1985, il vettore irlandese è la compagnia che inaugurato le tariffe aeree low cost ed oggi conta oltre 200 destinazioni servite da/per 31 Paesi europei, oltre che da/per Marocco, Giordania, Israele. Ryanair è inoltre la compagnia aerea con più rotte e traffico passeggeri in Italia con ben 14 basi nelle principali città della Penisola. La sua grande popolarità deriva dalla politica dei prezzi estremamente conveniente, che ne fa il vett…

PIANA DI GIZA: LE PIRAMIDI E LA SFINGE

Nulla del mondo antico si avvicina per fama alla Piana di Giza e alle Piramidi di Giza. 
Basti pensare che la sola Piramide di Cheope (o Grande Piramide) è l’unica tra le Sette Meraviglie del Mondo Antico giunta sino ai giorni nostri.
La Piramide di Cheope è la più grande delle tre piramidi della Piana di Giza. 
Costruita secondo le fonti dell’archeologia ufficiale intorno al 2570 a.C., è rimasta l’edificio più alto del mondo per circa 3800 anni. 
Fu eretta come monumento funebre da Cheope, faraone della IV dinastia dell’Egitto antico e realizzata su disegno dell’architetto reale Hemiunu.
L’intera necropoli è una testimonianza della gloria e della potenza dei faraoni dell’Antico Regno. 
Appena fuori del Cairo, sull’altopiano sorgono, oltre la Piramide di Cheope, anche quelle minori di Chefren e Micerino, la Grande Sfinge, alcune piramidi di piccole dimensioni, la Barca Solare, il villaggio operaio e alcuni cimiteri. 
Fin’ora, scienziati e archeologi non sono stati in grado di capire esattame…

I DOCUMENTI INDISPENSABILI DA PORTARE IN VIAGGIO

Le tanto attese ferie estive sono finalmente arrivate, se state per partire in vacanza, non vi resta che preparare la valigia. 
Ma quali sono i documenti utili che dovrete portare con voi in viaggio?
Il documento che non dovrebbe mai mancare nei vostri viaggi è quello di identificazione.
In caso di viaggi sul territorio nazionale, il DPR n. 445 del 2000 stabilisce che è sufficiente la carta d’identità o uno dei documenti equipollenti (“il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato”).
Per i viaggi nei paesi dell’Unione Europea o all’interno dello spazio Schengen (e in tutti quei Paesi con cui sono in vigore particolari accordi di reciprocità) è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio.
Per tutti gli altri Paesi ric…

AFFASCINANTE OMAN: TRA MUSCAT E DESERTO

Il Sultanato di Oman è uno dei paesi più affascinate del Medio Oriente ed una meta turistica in piena espansione.
Dalla baia di Musandam a nord alle spiagge di Salalah a sud, passando per i deserti dell’entroterra centrale, l’Oman vi lascerà senza parole. 
Se avete pochi giorni a disposizione ovviamente non potrete visitare tutto, quindi vi consiglio la zona di Muscat e dintorni, con over night nel deserto.
Quando andare
Il periodo migliore per visitare l’Oman e la penisola araba è da Ottobre a Marzo, quando il clima è piacevole e non fa caldo. 
Al contrario gli altri mesi saranno bollenti. Informatevi sul periodo del Ramadan ed evitate di andare durante quel periodo per non incorrere in divieti che non vi farebbero godere appieno della vacanza.
Dove alloggiare
Se decidete di fermarvi nel deserto per una notte potrete dormire come dormono i beduini nelle tende. 
L’esperienza è pazzesca ed estremamente emozionante. Vi verranno a prendere nella cittadina più vicina e vi guideranno nel deserto, …

VISITARE LA CITTA' DEL VATICANO

Per chi trascorre una vacanza a Roma, ecco un itinerario nella Città del Vaticano, il più piccolo Stato del mondo, una visita che vale assolutamente fare almeno una volta nella vita. 
Dalla Basilica di San Pietro ai Giardini Vaticani, dalla Cappella Sistina alle aree archeologiche, il Vaticano è un concentrato di bellezze artistiche che non ha eguali.
Una volta arrivati, non potrete non restare affascinati da Piazza San Pietrocon le sue colonnate, realizzata dal Bernini nel 1600, dominata dalla Basilica la cui facciata è larga 115 m e dal ‘cupolone’. 
Dalla finestra centrale, la cosiddetta Loggia delle Benedizioni, si affaccia il Papa per rivolgere il messaggio augurale urbi et orbi (‘alla città e al mondo’) subito dopo l’elezione e in occasione delle festività religiose.
L’interno della Basilica è un condensato di opere d’arte e di architettura: da Michelangelo al Canova, qui si possono apprezzare i migliori capolavori italiani, come il Baldacchino e la cupola. 
Oltre alla Basilica di San…
Top