Passa ai contenuti principali

I MIGLIORI SAFARI NEL MONDO

Safari nel mondo

Poche esperienze riescono ad emozionare un viaggiatore, come la possibilità di contemplare la ricchezza di fauna e flora che sanno offrire i safari. 

Sognate anche voi di partire per ammirare leoni, elefanti e paesaggi mozzafiato? 

Segnatevi allora queste dieci destinazioni selezionate per voi. 

Serengeti National Park (Tanzania)

Se nell’immaginario collettivo “safari” è sinonimo di Africa, per conoscere il più antica riserva protetta del Continente Nero, dovete volare in Tanzania, dove si trova il celebre Parco Nazionale del Serengeti. Qui è possibile ammirare, da dicembre a luglio, la cosiddetta Grande Migrazione: la spettacolare migrazione di massa di milioni di zebre, gazzelle, gnu (e dei loro predatori) che si spostano in file chilometriche alla ricerca di nuovi pascoli.

Masai Mara (Kenya)

Se il Seregenti non vi è bastato, non perdetevi allora il confinante Masai Mara che forma con il parco della Tanzania un unico ecosistema, ma in questo caso in territorio kenyota. Come il suo parco gemello, il Masai Mara è la casa del re della foresta, il leone, e di altre numerose specie della savana che potrete ammirare in incredibili safari organizzati su piccole mongolfiere.

Kurger National Park (Sudafrica)

Il Kurger National Park è la più grande riserva naturale del Sudafrica, nonché una delle più rinomate al mondo per i safari. Il parco si trova nella regione storica della cultura zulu ed è uno dei luoghi ideali per contemplare i big five della savana: leoni, leopardi, rinoceronti, bufali ed elefanti.

Bwindi National Park (Uganda)

La metà dei gorilla di montagna presenti nel mondo vivono in questa lussureggiante riserva protetta dell’Uganda. Un motivo già di per se sufficiente per inserire il Parco Nazionale di Bwindi fra le migliori destinazioni africane per un safari eccezionale, arricchito inoltre dalla presenza di altre straordinarie specie animali, come felini, bufali, elefanti e babbuini.

Sepilok Orang Utan Centre ( Malesia)

Cambiamo continente e spostiamoci nel Sud Est asiatico, per scoprire il safari molto particolare che offre il Sepilok Orang Utan Centre, un centro riabilitativo malese per oranghi orfani, che rischierebbero altrimenti di cadere vittime dei cacciatori o di vivere al di fuori del loro habitat in condizioni sfavorevoli per la loro sopravvivenza.

Kangoroo Island (Australia)

Uno dei principali motivi che attirano ogni anno milioni in Australia è certamente il fascino irresistibile della sua natura mozzafiato ed incontaminata. Fra le tante, possibili destinazioni per un safari in questo enorme Paese, vi segnaliamo l’Isola dei Canguri, dove oltre la metà dei suoi 4 400 kmq di superficie sono occupati da parchi e riserve protette, che ospitano il 10% della popolazione mondiale dei leoni marini, oltre ad un’infinità di esemplari degli animali simbolo del Paese, come canguri e koala.

Snow Leopard Tour (India)

Cosa c’è di meglio che ammirare lo spettacolo della natura dal tetto del mondo? Questo è possibile nella regione del Ladakh, sul versante indiano della catena montuosa dell’Himalaya, dove vengono organizzati speciali safari in una delle zone più impervie del pianeta. Un viaggio sicuramente impegnativo, ma che sarà ampiamente ripagato dalla possibilità di contemplare paesaggi unici e ed animali meravigliosi come falchi, orsi e il leggendario leopardo delle nevi.

Bandhavgarh National Park (India)

Restiamo in India, ma questa scendiamo dalle cime più alte del mondo, per scoprire quella che è conosciuta come la Riserva delle Tigri, un nome attribuito a buon merito a questo parco che ospita la più grande concentrazioni di tigri al mondo: un’occasione unica per osservare questi magnifici felini attraverso i numerosi safari in jeep organizzati giornalmente all’interno della riserva.

Pantanal (Brasile)

L’area protetta del Passo di Pantanal è probabilmente il posto migliore per un safari in Sud America all’insegna dell’ecoturismo: questa enorme area tropicale nella parte occidentale del Brasile ospita un’incredibile varietà faunistica - giaguari, alligatori, anaconde, ecc – ed una biodiversità che lascia i visitatori a bocca aperta.

Penisola di Valdes (Argentina)

Se il vostro interesse naturalistico contempla anche il mondo marino, un altro luogo da non perdere in America Latina è la penisola di Valdes, sulla costa orientale dell’Argentina. Elefanti marini, balene, delfini e pinguini rendono indimenticabili i safari intrapresi in barca al largo di questa penisola.

Articoli più letti:

DOVE SI PUO' VIAGGIARE SENZA PASSAPORTO

Siete in procinto di volare a Tenerife per trascorrere una rilassante vacanza nelle splendide isole Canarie, ma vi siete accorti che il vostro passaporto è scaduto? 
Niente paura: 

sarà sufficiente la semplice carta d’identità (valida per l’espatrio) per recarvi nelle belle isole atlantiche, poiché, pur non appartenendo geograficamente all’Europa, esse sono considerate parte integrante dello spazio Schengen (il trattato sulla libera circolazione delle persone all’interno della UE), in quanto appartenenti alla Spagna, cioè ad uno Stato membro dell’Ue.
Prima di fornirvi il quadro completo delle destinazioni in cui ci si può recare senza visa o addirittura senza passaporto, vi segnaliamo che il passaporto italiano consente di viaggiare in ben 171 Paesi.
Inoltre vi ricordiamo che tale articolo ha valore informativo e che la documentazione necessaria per volare in un Paese straniero può subire modifiche in ogni momento; per cui vi consigliamo di consultare sempre, prima della partenza, il sito…

COMPAGNIE AEREE: TUTTO SUL BAGAGLIO DA STIVA

Le seguenti informazioni sono adatte sia per voli di linea che per voli low cost, tranne dove diversamente specificato. 
Oramai siamo un po’ tutti abituati alla regolamentazione sul trasporto dei liquidi e sappiamo bene che le compagnie aeree ci impongono un limite massimo di kg per la nostra valigia da stiva. 

Ogni sito web di ogni compagnia aerea riporta dettagliati dati in merito. 

Ma c’è ancora chi ha le idee confuse e si pone domande. 

Vediamo insieme di chiarire qualche dubbio.

Il peso del bagaglio da stiva

Con questo si intende chiaramente la valigia che imbarchiamo e che non rivedremo più sino all’atterraggio. 

La quantità di kg che ci è permesso portare si chiama “allowance”, cioè la franchigia. 

Ma è bene conoscere il termine tecnico in inglese perché la documentazione di viaggio spesso riporta questa parola appunto in inglese, spesso abbreviato con “Allwnce”. 

Normalmente l’allowance che ogni passeggero ha varia dai 15 kg ai 23kg. 

Questo cambia in base alla compagnia aerea (normalm…

COMPAGNIE AEREE: TUTTO SUL BAGAGLIO A MANO

Il bagaglio a mano dovrebbe esser quello che dà meno preoccupazioni, invece sempre più spesso è quello che ci mette più dubbi. Ce ne togliamo alcuni? 
Bene, cominciamo dalle misure.
Le misure consentite dalle compagnie aeree sono come segue: 55 cm di lunghezza, 25 cm di altezza, 35 cm di profondità, le misure comunque non devono superare i 115 cm in totale. 

Soprattutto l’altezza, perché è quella fondamentale affinché il bagaglio possa entrare nello scompartimento apposito sopra i sedili. (overhead locker)

Và però detto che alcune compagnie low cost richiedono queste misure: 56 x 45 x 25 cm, che come vedrete supera la somma di 115 cm. 

Quindi il consiglio è quello di mantenersi comunque sulle misure di un classico trolley di quelli piccoli, che non abbia un’altezza (con questo intendo lo spazio dal retro al fronte del trolley, mentre per altezza si intende dalla ruote alla maniglia superiore) superiore ai 35 cm. 

Ed eventualmente controllare le misure specifiche sui vari siti web delle comp…

SHARM: IN CHE ZONA ALLOGGIARE?

Diversi anni fa Sharm El Sheik era una meta per pochi, conosciuta per essere destinazione di vacanza di personaggi famosi che andavano a godersi il suo bellissimo mare cristallino. Oggigiorno Sharm è alla portata di tutti, o quasi. I pacchetti turistici che la vedono protagonista, spesso abbinata come seconda settimana dopo un soggiorno in crociera sul Nilo, sono veramente tanti, e per tutte le tasche. Dall’hotel 5 stelle con tutti i comfort, agli hotel più economici con la sola prima colazione inclusa, per chi ama godersi le giornate a fare snorkeling.
Se decidiamo di andare in vacanza in questa località per godere del suo bellissimo mare, scegliamo l’hotel che sia collocato nei tratti di costa più belli. Quando diciamo “Sharm” intendiamo la destinazione, ma in realtà questa si divide in aree, che sono quelle che fanno la vera differenza.
“Old Sharm” è il quartiere più antico che ha dato poi il nome a tutta l’area su cui sono distribuiti i tantissimi hotel. In realtà il ‘centro’ vitale…

REGOLE BAGAGLIO A MANO E DA STIVA CON EASYJET

EasyJet è una delle compagnie di voli low cost più utilizzate in Europa. 
Le restrizioni che questo vettore applica sul bagaglio non sono così rigide come quelle per le valigie Ryanair, ma per evitare inconvenienti, non rischiare di dover alleggerire il portafoglio e viaggiare tranquilli è meglio avere chiare alcune regole.
Se volate solo con il bagaglio a mano
Il bagaglio a mano consentito con easyJet è uno solo. 

Eventuali borsette, laptop, macchine fotografiche o altri oggetti dovranno quindi essere inseriti all’interno di un unico trolley/zaino da portare in cabina. 
Le uniche eccezioni sono costituite da soprabito, ombrello, sciarpa e sacchetto di dimensioni standard (contenente prodotti acquistati nell’aeroporto di partenza), che possono essere trasportati a parte, gratuitamente.
Ad ogni modo i titolari della tessera easyJet Plus, i passeggeri che abbiamo scelto la tariffa FLEXI o quelli che viaggeranno in un sedile con maggiore spazio (vicino alle uscite di emergenza o nella fila 1) …
Top