Passa ai contenuti principali

I LUOGHI PIÙ BELLE DA VISITARE A MARRAKECH

Marrakech

Marrakech, anche conosciuta come la città rossa, è tutto ciò che ci si aspetta da un luogo veramente magico, caotica ed esotica. La città del Nord Africa è anche sede di alcuni dei luoghi più belli ed interessanti del mondo. 

Se state programmando di visitare questa bellissima città e siete alla ricerca di cose da fare e da vedere a Marrakech o luoghi da fotografare. 

Di seguito vi riporto 10 luoghi assolutamente da non perdere:

1. Palazzo Bahia

Il Palazzo Bahia vi darà un assaggio di come era la vita per i più ricchi nel 19 ° secolo a Marrakech. Il sito si dice che sia stato originariamente costruito per essere un enorme harem di residenza del famigerato Si Ahmed ben Musa. La sua enorme struttura è un ottimo esempio di architettura Noveau-Riche orientale. Nel palazzo troverete interni riccamente decorati, soffitti dipinti in stile Zouak, un enorme cortile piastrellato e ben 8 ettari di bellissimi giardini monumentali.

2. Moschea Koutoubia

La moschea della Koutoubia è la più grande moschea di Marrakech. Costruita intorno al 1150, il minareto di eccezionale bellezza di 65 metri di altezza domina il panorama della città. E ‘anche il più antico e più grande degli ultimi tre minareti almohade rimasti al mondo. Anche se questo è ancora un luogo di culto, i visitatori sono sempre i benvenuti se vestiti però in modo appropriato.

3. Tour del Deserto

Una vacanza a Marrakech può anche includere un viaggio nel Sahara. Le gite in cammello o i tour nel deserto sono una scelta molto popolare tra i turisti, dove grazie a numerosi tour organizzati si può ammirare uno spettacolo unico al mondo, tra enormi distese di sabbia e caratteristici insediamenti di beduini, con la possibilità di dormire in una di queste caratteristiche tende berbere e sognare sotto il cielo stellato del Sahara, che è uno spettacolo davvero da non perdere.

4. Giardini Majorelle

Questi insoliti giardini botanici sono stati progettati nel 1920 dall’artista francese e coloniale espatriato Jacques Majorelle. Il tranquillo giardino Majorelle offre un sollievo dalle strade trafficate di Marrakech e anche grandi opportunità fotografiche. I giardini sono sapientemente progettati con giochi d’acqua e oltre 300 specie di piante subtropicali tra cui molti tipi di cactus.

5. La Medina e Souk bazaar

I bazaar Souk sono una parte irrinunciabile durante un viaggio a Marrakech. La Medina (il quartiere storico della città) è il posto migliore per iniziare il vostro shopping. Qui troverete labirinti senza fine di souk che vendono di tutto, dalle spezie ai kaftani e un sacco di incantatori di serpenti, acrobati e musicisti in ogni angolo dei vari bazar. Cosa importante, ricordatevi sempre di contrattare con il venditore per ogni compravendita, o si potrebbero quasi offendere.

6. Ali Ben Youssef Medersa

Si tratta di un eccellente scuola coranica del 16 ° secolo davvero molto ben conservata ed è una vera istituzione nel Nord Africa. L’edificio è composto da un’architettura davvero complicata ed eccezionalmente dettagliata con un cortile riccamente scolpito in cedro, marmo e stucco. Una miriade di studenti hanno attraversato le sue porte nel corso degli anni, ma da allora è stato chiuso, ristrutturato e poi riaperto al pubblico come luogo di interesse storico.

7. Palazzo El Badi

In realtà non si tratta di un vero e proprio palazzo, ma sono i resti di una delle dimore più sfarzose al mondo, che attira ogni anno tantissimi turisti da tutto il globo. L’edificio originario fu costruito dal re Saadiane Ahmad al-Mansur nel 1578 e ci vollero più di 25 anni per costruirlo. Tutte le 360 ​​camere e il cortile erano una volta riccamente decorate senza badare a spese, con pregiatissimi marmi italiani e grandi quantità di oro importate dal Sudan. Molto caratteristica anche una piccola prigione sotterranea, dove il re rinchiudeva tutti i suoi oppositori.

8. Tombe Saadiane

Queste tombe a Marrakech sono state scoperte solo recentemente ma in realtà risalgono al 16 ° secolo. Le tombe sono arredate con finissimo legno di cedro, rivestimenti multicolori e pregiatissimi stucchi. Non è molto grande, infatti questo sito è composto da sole tre camere che contengono cadaveri di una sessantina di membri della dinastia Saadi. All'esterno dell’edificio c’ è un grandissimo giardino dove si trovano le tombe di soldati e servi. Poiché questo è uno dei posti più popolari da visitare a Marrakech assicuratevi di arrivare presto al mattino o nel tardo pomeriggio per evitare la tantissima folla di turisti che si accalca ogni giorno da queste parti.

9. I giardini della Menara

Situati a ovest di Marrakech e ai piedi delle montagne dell’Atlante potrete ammirare i giardini della Menara. Originariamente fondati nel 12 ° secolo, sono costituti per larga parte da ulivi, palme e alberi di frutta, sono ora una attrazione bella e tranquilla per tutti i visitatori che desiderano un po di relax dal caos della città. Il sito dispone inoltre di una enorme piscina dominata da un padiglione sfarzoso che è stato utilizzato in precedenza dal sultano e la sua famiglia come residenza estiva.

10. Il passo di Tizi n’Tichka

Questo è il passo più alto attraverso le montagne dell’ Atlante, una strada lunga e tortuosa che collega Marrakech alle oasi del Sahara. Costruita dai francesi nel 1930, è un percorso ben costruito che offre una vista incredibile. Se siete abbastanza coraggiosi, è possibile seguire l’itinerario attraverso i villaggi che sono nati precariamente proprio sul bordo di voragini profonde lungo la strada. Continuando lungo questa strada si può arrivare al punto più alto del passo Tizi n’Tichka che sorge a 2260 metri e dove si può ammirare un panorama mozzafiato.

Articoli più letti:

PIANA DI GIZA: LE PIRAMIDI E LA SFINGE

Nulla del mondo antico si avvicina per fama alla Piana di Giza e alle Piramidi di Giza. 
Basti pensare che la sola Piramide di Cheope (o Grande Piramide) è l’unica tra le Sette Meraviglie del Mondo Antico giunta sino ai giorni nostri.
La Piramide di Cheope è la più grande delle tre piramidi della Piana di Giza. 
Costruita secondo le fonti dell’archeologia ufficiale intorno al 2570 a.C., è rimasta l’edificio più alto del mondo per circa 3800 anni. 
Fu eretta come monumento funebre da Cheope, faraone della IV dinastia dell’Egitto antico e realizzata su disegno dell’architetto reale Hemiunu.
L’intera necropoli è una testimonianza della gloria e della potenza dei faraoni dell’Antico Regno. 
Appena fuori del Cairo, sull’altopiano sorgono, oltre la Piramide di Cheope, anche quelle minori di Chefren e Micerino, la Grande Sfinge, alcune piramidi di piccole dimensioni, la Barca Solare, il villaggio operaio e alcuni cimiteri. 
Fin’ora, scienziati e archeologi non sono stati in grado di capire esattame…

CRIMEA E SOCI: LE LOCALITA' BALNEARI PREFERITE DAI RUSSI

A livello nazionale la Crimea e Soči occupano i primi posti per popolarità tra le destinazioni per le vacanze estive mentre la prima posizione tra i luoghi esteri è occupata dalla Turchia
A dichiararlo è il portale ufficiale dell’Associazione dei Tour operator della Russia ATOR.
Nella dichiarazione si legge come “In Russia i tour operator ricevono le maggiori richieste per località balneari quali Soči (Distretto di Adler) e la Crimea (Costa Meridionale e Distretto di Eupatoria)”.
Secondo i dati di ATOR, basati sui dati dei tour operator e del totale dei pacchetti vacanza su internet tra le destinazioni preferite di questa estate vi sono: Turchia, Russia, Grecia, Cipro, Spagna, Bulgaria, Montenegro, Tunisia e Italia. “Tra questi la posizione leader è, in modo in pratica irraggiungibile, della Turchia. 
Senza dubbio tale paese resterà il leader di questa estate” affermano all’interno dell’associazione.
La Russia balneare quest’anno, nonostante una generale tendenza di caduta del numero di …

AFFASCINANTE OMAN: TRA MUSCAT E DESERTO

Il Sultanato di Oman è uno dei paesi più affascinate del Medio Oriente ed una meta turistica in piena espansione.
Dalla baia di Musandam a nord alle spiagge di Salalah a sud, passando per i deserti dell’entroterra centrale, l’Oman vi lascerà senza parole. 
Se avete pochi giorni a disposizione ovviamente non potrete visitare tutto, quindi vi consiglio la zona di Muscat e dintorni, con over night nel deserto.
Quando andare
Il periodo migliore per visitare l’Oman e la penisola araba è da Ottobre a Marzo, quando il clima è piacevole e non fa caldo. 
Al contrario gli altri mesi saranno bollenti. Informatevi sul periodo del Ramadan ed evitate di andare durante quel periodo per non incorrere in divieti che non vi farebbero godere appieno della vacanza.
Dove alloggiare
Se decidete di fermarvi nel deserto per una notte potrete dormire come dormono i beduini nelle tende. 
L’esperienza è pazzesca ed estremamente emozionante. Vi verranno a prendere nella cittadina più vicina e vi guideranno nel deserto, …

I DOCUMENTI INDISPENSABILI DA PORTARE IN VIAGGIO

Le tanto attese ferie estive sono finalmente arrivate, se state per partire in vacanza, non vi resta che preparare la valigia. 
Ma quali sono i documenti utili che dovrete portare con voi in viaggio?
Il documento che non dovrebbe mai mancare nei vostri viaggi è quello di identificazione.
In caso di viaggi sul territorio nazionale, il DPR n. 445 del 2000 stabilisce che è sufficiente la carta d’identità o uno dei documenti equipollenti (“il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato”).
Per i viaggi nei paesi dell’Unione Europea o all’interno dello spazio Schengen (e in tutti quei Paesi con cui sono in vigore particolari accordi di reciprocità) è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio.
Per tutti gli altri Paesi ric…

ROAD TRIP ALLA SCOPERTA DELLA SARDEGNA

Famosa in tutto il mondo per la sue spiagge paradisiache e il suo mare cristallino, la Sardegna offre al visitatore anche incantevoli località, riserve naturali e siti archeologici.
La Sardegna è la seconda più grande isola del Mediterraneo ed è una delle destinazioni estive più amate in Europa. 
L’auto è il mezzo migliore per visitare in lungo e in largo l’isola e scoprire le sue spiagge più belle e le località più incantevoli. 
Ecco la nostra guida per un viaggio on the road nella magnifica isola.
Olbia e la Costa Smeralda
Facilmente raggiungibile attraverso i numerosi voli low cost che la collegano al resto d’Italia e del continente, Olbia, quarta città della Sardegna e importante polo tustico, è il punto di partenza del tour in macchina dell’isola che vi proponiamo. 
Una volta atterrati in città, potrete infatti noleggiare un’auto ad Olbia e partire alla scoperta della famosa e bellissima Costa Smeralda, riconosciuta come uno dei litorali più belli al mondo.
Non mancate di fare un salt…
Top