Passa ai contenuti principali

LIGURIA: I PRESEPI PIU' BELLI

Presepi in Liguria

Durante le festività natalizie, le piazze, le chiese le strade della Liguria diventano una vera e propria esposizione di presepi: una tradizione che risale al Settecento, secolo in cui nasce la scuola del presepe genovese prestigiosa come quelle napoletana e bolognese.

E splendidi esempi di statuine rifinite nei minimi particolati, realizzate nei secoli scorsi con materiali pregiati (dal legno alla ceramica) nelle numerose botteghe artigiane del territorio, possono essere ammirati al Museo Luxoro di Nervi, mentre il presepe del Santuario della Madonnetta presenta le figurine della scuola del Maragliano e quello della parrocchia di San Bartolomeo della Certosa si sviluppa in un percorso artistico meccanizzato.

Sempre in provincia di Genova, il Presepe di Pentema è uno dei più caratteristici della Liguria. Ambientato nel piccolo borgo dell’entroterra, uno dei paesi meglio conservati della provincia, tra le aie, gli archi e i vicoli, racconta momenti di vita quotidiana di un tipico paese riproducendo la dura vita contadina dei primi anni del secolo scorso.

Il territorio genovese è ancora protagonista con il Presepe Vivente di Nascio (Val Graveglia); in questo caratteristico borgo di pietra, nel periodo dell’Epifania, viene allestito un presepe vivente. Lungo il tragitto si potranno trovare le rappresentazioni di antichi mestieri e gustare sapori della tradizione.

La lavorazione della ceramica, grande tradizione artistica di oltre 500 anni, dà vita nel savonese ai personaggi di alcuni iconici presepi come quello di Albisola. Allestito all’interno della chiesa di S. Matteo su una superficie di circa 130 m², questo bellissimo presepe meccanico è noto per i caratteristici “macachi”, statuine dai lineamenti e dalle colorazioni semplici, anticamente realizzate con materiali poveri, che oggi rappresentano una tradizione che non smette di emozionare bambini e adulti.

Una curiosità: il presepe riproduce fedelmente (in scala 1:50) il paesaggio di Albisola Superiore agli inizi del secolo, in base al ricordo degli anziani del Paese ed alle cartoline d'epoca. Le statuine sono circa 550, realizzate dai figurinai d'Albisola, che inoltre realizzano e vendono statuine su richiesta dei visitatori. Il presepio di ceramica di Arenzano (GE), è uno dei presepi permanenti più caratteristici della Liguria, realizzato tra il 1969 e il 1970 dal maestro ceramista Eliseo Salino.

L’intera opera è frutto del paziente lavoro dell’artista che ha anche modellato, mescolando la scagliola, il gesso e la iuta per comporre la vasta grotta ricca di stalattiti e stalagmiti in cui si sviluppa la narrazione della nascita di Cristo. Il presepio conta oltre cento grandi statue in ceramica policroma di Albissola.

Dall’8 dicembre alla fine di gennaio, Manarola, alle Cinque Terre, diventa teatro di un evento unico nel suo genere: il presepe luminoso più grande del mondo, con circa 300 personaggi realizzati con materiali poveri di recupero, distribuiti su 4.000 metri quadrati tra i vigneti e illuminato da 15.000 lampadine.

Ideato dall’artista Mario Andreoli, ferroviere in pensione, il presepe da Guinness dei Primati è stato inaugurato nel 2007, dopo 30 anni di lavoro, e rappresenta l’unione perfetta fra tradizione e innovazione: per realizzarlo sono stati infatti utilizzati 8 km di cavi elettrici, 17.000 lampadine e più di 300 figurini a grandezza naturale, mentre un impianto fotovoltaico conferisce un tocco di sostenibilità ambientale al presepe rendendolo anche completamente ecologico.

Il Presepe della Cappella di Sant'Anna a Varazze è costruito interamente con materiali naturali. Le pietre, il legno, le cortecce, le erbe e le piante sono raccolti nei campi e nei boschi intorno al borgo di Sant'Anna. Le costruzioni sono in pietra e l’ispirazione è data dai tanti borghi medievali che sono arroccati sulle pendici dell’Appennino ligure.

La magia della nascita del Bambino viene vissuta con partecipazione a Taggia (IM), dove le vie del centro storico ospitano sedici presepi in altrettanti rioni. Non casualmente definita “Città del presepio”, dal 20 dicembre al 6 gennaio diventa scenario dell’itinerario dei presepi allestiti in chiese, magazzini, negozi e angoli delle vie.

Articoli più letti:

PIANA DI GIZA: LE PIRAMIDI E LA SFINGE

Nulla del mondo antico si avvicina per fama alla Piana di Giza e alle Piramidi di Giza. 
Basti pensare che la sola Piramide di Cheope (o Grande Piramide) è l’unica tra le Sette Meraviglie del Mondo Antico giunta sino ai giorni nostri.
La Piramide di Cheope è la più grande delle tre piramidi della Piana di Giza. 
Costruita secondo le fonti dell’archeologia ufficiale intorno al 2570 a.C., è rimasta l’edificio più alto del mondo per circa 3800 anni. 
Fu eretta come monumento funebre da Cheope, faraone della IV dinastia dell’Egitto antico e realizzata su disegno dell’architetto reale Hemiunu.
L’intera necropoli è una testimonianza della gloria e della potenza dei faraoni dell’Antico Regno. 
Appena fuori del Cairo, sull’altopiano sorgono, oltre la Piramide di Cheope, anche quelle minori di Chefren e Micerino, la Grande Sfinge, alcune piramidi di piccole dimensioni, la Barca Solare, il villaggio operaio e alcuni cimiteri. 
Fin’ora, scienziati e archeologi non sono stati in grado di capire esattame…

CRIMEA E SOCI: LE LOCALITA' BALNEARI PREFERITE DAI RUSSI

A livello nazionale la Crimea e Soči occupano i primi posti per popolarità tra le destinazioni per le vacanze estive mentre la prima posizione tra i luoghi esteri è occupata dalla Turchia
A dichiararlo è il portale ufficiale dell’Associazione dei Tour operator della Russia ATOR.
Nella dichiarazione si legge come “In Russia i tour operator ricevono le maggiori richieste per località balneari quali Soči (Distretto di Adler) e la Crimea (Costa Meridionale e Distretto di Eupatoria)”.
Secondo i dati di ATOR, basati sui dati dei tour operator e del totale dei pacchetti vacanza su internet tra le destinazioni preferite di questa estate vi sono: Turchia, Russia, Grecia, Cipro, Spagna, Bulgaria, Montenegro, Tunisia e Italia. “Tra questi la posizione leader è, in modo in pratica irraggiungibile, della Turchia. 
Senza dubbio tale paese resterà il leader di questa estate” affermano all’interno dell’associazione.
La Russia balneare quest’anno, nonostante una generale tendenza di caduta del numero di …

AFFASCINANTE OMAN: TRA MUSCAT E DESERTO

Il Sultanato di Oman è uno dei paesi più affascinate del Medio Oriente ed una meta turistica in piena espansione.
Dalla baia di Musandam a nord alle spiagge di Salalah a sud, passando per i deserti dell’entroterra centrale, l’Oman vi lascerà senza parole. 
Se avete pochi giorni a disposizione ovviamente non potrete visitare tutto, quindi vi consiglio la zona di Muscat e dintorni, con over night nel deserto.
Quando andare
Il periodo migliore per visitare l’Oman e la penisola araba è da Ottobre a Marzo, quando il clima è piacevole e non fa caldo. 
Al contrario gli altri mesi saranno bollenti. Informatevi sul periodo del Ramadan ed evitate di andare durante quel periodo per non incorrere in divieti che non vi farebbero godere appieno della vacanza.
Dove alloggiare
Se decidete di fermarvi nel deserto per una notte potrete dormire come dormono i beduini nelle tende. 
L’esperienza è pazzesca ed estremamente emozionante. Vi verranno a prendere nella cittadina più vicina e vi guideranno nel deserto, …

I DOCUMENTI INDISPENSABILI DA PORTARE IN VIAGGIO

Le tanto attese ferie estive sono finalmente arrivate, se state per partire in vacanza, non vi resta che preparare la valigia. 
Ma quali sono i documenti utili che dovrete portare con voi in viaggio?
Il documento che non dovrebbe mai mancare nei vostri viaggi è quello di identificazione.
In caso di viaggi sul territorio nazionale, il DPR n. 445 del 2000 stabilisce che è sufficiente la carta d’identità o uno dei documenti equipollenti (“il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato”).
Per i viaggi nei paesi dell’Unione Europea o all’interno dello spazio Schengen (e in tutti quei Paesi con cui sono in vigore particolari accordi di reciprocità) è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio.
Per tutti gli altri Paesi ric…

ROAD TRIP ALLA SCOPERTA DELLA SARDEGNA

Famosa in tutto il mondo per la sue spiagge paradisiache e il suo mare cristallino, la Sardegna offre al visitatore anche incantevoli località, riserve naturali e siti archeologici.
La Sardegna è la seconda più grande isola del Mediterraneo ed è una delle destinazioni estive più amate in Europa. 
L’auto è il mezzo migliore per visitare in lungo e in largo l’isola e scoprire le sue spiagge più belle e le località più incantevoli. 
Ecco la nostra guida per un viaggio on the road nella magnifica isola.
Olbia e la Costa Smeralda
Facilmente raggiungibile attraverso i numerosi voli low cost che la collegano al resto d’Italia e del continente, Olbia, quarta città della Sardegna e importante polo tustico, è il punto di partenza del tour in macchina dell’isola che vi proponiamo. 
Una volta atterrati in città, potrete infatti noleggiare un’auto ad Olbia e partire alla scoperta della famosa e bellissima Costa Smeralda, riconosciuta come uno dei litorali più belli al mondo.
Non mancate di fare un salt…
Top