Passa ai contenuti principali

PARIGI MUSEO DEL LOUVRE: LA GUIDA COMPLETA

Louvre Paris

Il Museo del Louvre o per dirlo alla francese il Musèe du Louvre è uno dei primi musei d’Europa, e se durante un weekend avete deciso di visitarlo, mettete in conto una mezza giornata, perché vi sarà impossibile visitarlo tutto. Siccome è organizzato in ben sette dipartimenti, ognuno con una specifica caratteristica, è davvero un’ardua impresa visitarlo nel dettaglio tutto.

Siccome conosco i tempi stretti di un weekend a Parigi, cercate di focalizzare l’attenzione su una mappa del museo, e segnarvi i piani o le opere che gradite vedere, in modo tale da porgevi concentrare solo su una o più parti del museo. Il museo abbraccia un vasto arco cronologico e quindi la sua organizzazione è ben strutturata per piani.

Ad esempio se volete vedere i dipinti dei grandi maestri italiani dovrete recarvi al primo piano, se invece volete scoprire arte egizia dovrete recarvi in più parti del museo, insomma il Louvre è un museo con la “M” maiuscola, ed è davvero un enorme patrimonio che consiglio a tutti di vedere almeno una volta nella vita.

Cosa c’è da vedere al Louvre

La domanda andrebbe posta al contrario, cosa non c’è da vedere al Louvre, perché se avessi avuto più tempo a disposizione l’avrei visitato interamente, ma siccome, come vi dicevo prima, i tempi di un weekend sono davvero stretti, io vi consiglio di non perdere tutto il piano dedicato ai pittori italiani ovvero il primo piano, dove c’è l’arte italiana e spagnola.

Potrete ammirare dipinti di Cimabue, Giotto di Bondone, Antonello da Messina, Paolo Uccello, la crocifissione di Andrea Mantegna, Domenico Ghirlandaio, Leonardo da Vinci e la famosa “La Gioconda”, Carpaccio, Raffaello, Tiziano, Veronese, Caravaggio. Altro comparto interessante è quello dedicato agli artisti francesi, tra i più noti vi consiglio sicuramente le opere di Clouet, Lorrain, Boucher, Jacques-Lous David, Eugène Delacroix e anche alcuni artisti tedeschi posizionati al secondo piano, dove c’è un intero comparto dedicato all’arte fiamminga, tedesca e olandese, con dipinti di Rembrandt, Vermeer, Jan van Eyck.

Uno sguardo di rilievo meritano le opere scultoree, perché al Louvre ci sono dei capolavori assolutamente da non perdere come ad esempio lo Scriba seduto uno dei fulgidi esempi di Arte Egizia del 2620-2350 a.C.. oppure la meravigliosa statua di Nike di Samotracia che potrete trovare tra le Antichità greche, etrusche e romane.

Da non perdere la stupenda statua in marmo della Venere di Milo, o alcune statue di Michelangelo, o la romantica scultura in marmo Amore e Psiche giacenti di Antonio Canova dove sono rimasto davvero senza parole. Queste sono solo alcune opere che potrete vedere al museo del Louvre ma visti i tempi stretti, dovrete tornarci più volte se volete visitarlo per intero.

Come arrivare al Museo del Louvre

Il museo del Louvre è raggiungibile sia con la metropolitana che con i bus o anche in auto con un taxi o se il vostro hotel a Parigi è nelle vicinanze direttamente a piedi. L’ingresso principale è quello presso la Piramide dove, una volta entrati, troverete un box accoglienza con tutte le informazioni, volantini, mappe e info utili per la vostra visita al museo.

Sono disponibili anche audio guide in molteplici lingue. All’ingresso vi ricordo che dovrete prima passare per il controllo sicurezza che passerà eventuali bagagli (zaini, borse, marsupi, ecc,) all’interno di uno scanner. Inoltre, siccome molti oggetti non sono consentiti, c’è un guardaroba dove poter inserire tutti i vostri bagagli.

Con la Metropolitana:

Bisogna prendere la metro Linea 1 o Linea 7 e scendere alla fermata Palais-Royal – Musèe du Louvre.

Bus:

Per raggiungere il museo con i bus della linea pubblica potete prendere i seguenti numeri 21, 24, 27, 39, 48, 68, 69, 72, 76, 81, 95. 

Orari di apertura:


Il Museo del Louvre è aperto tutti i giorni , tranne il Martedì, dalle 9 alle 18 ed il Mercoledì e Venerdì dalle 9 alle 21,45 in versione serale. La sala Napoleone è aperta dalle 9:00 alle 22:00, tranne il Martedì. Le mostre temporanee della sala Napoleone sono accessibili dalle 9:00 alle 18:00 e fino alle 22:00 nei giorni di apertura notturna il mercoledì e il venerdì. 

Prezzi:


Il costo di un biglietto singolo per adulti ha un costo di 12€ ed è valido tutta la giornata. Il biglietto per visitare la Sala Napoleone ha un costo di 13€. Esiste un biglietto cumulativo al costo di 16€ che vi permetterà di visitare sia il museo e le mostre permanenti e sia le mostre temporanee nella Sala Napoleone.

Inoltre come già specificato in un altro articolo che riguardava l’accesso gratuito ai musei di Parigi , il Museo del Louvre è gratuito la prima Domenica del mese a partire da Ottobre a Marzo e il 14 luglio. Dal mese di Aprile a Settembre non è possibile usufruire di questa agevolazione. I ragazzi muniti di documento d’identità che hanno meno di 26 anni residenti nella comunità europea e i minori di 18 anni entrano gratis.

Vi ricordo che chi invece ha acquistato la Paris Museum Pass ha diritto ad un accesso prioritario, seguendo le indicazioni che vi saranno fornite al box informazioni all’ingresso della Piramide. 

Altre informazioni utili:

Il museo dispone di più entrate tra cui la principale è quella comunemente conosciuta come Piramide, perché all’ingresso c’è la famosa Piramide, oramai divenuta il simbolo del museo. Gli altri ingressi, magari anche meno battuti dai turisti sono Passage Richelieu che si trova tra Place du Palais Royal e Cour Napolèon, poi c’è l’accesso da Galerie du Carrousel da Rue de Rivoli o dal Jardin du Carrousel, oppure potrete optare per Porte des Lions dal Jardin de Carrousel o dal quai Francois Mitterand.

Tutte queste entrate sono dotate di biglietteria. Sono presenti al museo anche un ristorante, uno shop, una caffetteria, negozi, librerie, ascensori ed ingressi agevolati per portatori di handicap. I portatori di handicap oltre ad avere accesso gratuito al museo, possono usufruire di un passaggio agevolato.

Inoltre sono disponibili gratuitamente depliant esplicativi, guardaroba, prestito di sedie a rotelle, passeggini, marsupi per neonati. Per maggiori informazioni vi consiglio di prendere visione del Pdf informativo in Italiano del museo del Louvre di Parigi per avere un quadro completo su tutti i servizi del museo, di alcune mappe e di informazioni aggiuntive.

Articoli più letti:

DOVE SI PUO' VIAGGIARE SENZA PASSAPORTO

Siete in procinto di volare a Tenerife per trascorrere una rilassante vacanza nelle splendide isole Canarie, ma vi siete accorti che il vostro passaporto è scaduto? 
Niente paura: 

sarà sufficiente la semplice carta d’identità (valida per l’espatrio) per recarvi nelle belle isole atlantiche, poiché, pur non appartenendo geograficamente all’Europa, esse sono considerate parte integrante dello spazio Schengen (il trattato sulla libera circolazione delle persone all’interno della UE), in quanto appartenenti alla Spagna, cioè ad uno Stato membro dell’Ue.
Prima di fornirvi il quadro completo delle destinazioni in cui ci si può recare senza visa o addirittura senza passaporto, vi segnaliamo che il passaporto italiano consente di viaggiare in ben 171 Paesi.
Inoltre vi ricordiamo che tale articolo ha valore informativo e che la documentazione necessaria per volare in un Paese straniero può subire modifiche in ogni momento; per cui vi consigliamo di consultare sempre, prima della partenza, il sito…

COMPAGNIE AEREE: TUTTO SUL BAGAGLIO DA STIVA

Le seguenti informazioni sono adatte sia per voli di linea che per voli low cost, tranne dove diversamente specificato. 
Oramai siamo un po’ tutti abituati alla regolamentazione sul trasporto dei liquidi e sappiamo bene che le compagnie aeree ci impongono un limite massimo di kg per la nostra valigia da stiva. 

Ogni sito web di ogni compagnia aerea riporta dettagliati dati in merito. 

Ma c’è ancora chi ha le idee confuse e si pone domande. 

Vediamo insieme di chiarire qualche dubbio.

Il peso del bagaglio da stiva

Con questo si intende chiaramente la valigia che imbarchiamo e che non rivedremo più sino all’atterraggio. 

La quantità di kg che ci è permesso portare si chiama “allowance”, cioè la franchigia. 

Ma è bene conoscere il termine tecnico in inglese perché la documentazione di viaggio spesso riporta questa parola appunto in inglese, spesso abbreviato con “Allwnce”. 

Normalmente l’allowance che ogni passeggero ha varia dai 15 kg ai 23kg. 

Questo cambia in base alla compagnia aerea (normalm…

COMPAGNIE AEREE: TUTTO SUL BAGAGLIO A MANO

Il bagaglio a mano dovrebbe esser quello che dà meno preoccupazioni, invece sempre più spesso è quello che ci mette più dubbi. Ce ne togliamo alcuni? 
Bene, cominciamo dalle misure.
Le misure consentite dalle compagnie aeree sono come segue: 55 cm di lunghezza, 25 cm di altezza, 35 cm di profondità, le misure comunque non devono superare i 115 cm in totale. 

Soprattutto l’altezza, perché è quella fondamentale affinché il bagaglio possa entrare nello scompartimento apposito sopra i sedili. (overhead locker)

Và però detto che alcune compagnie low cost richiedono queste misure: 56 x 45 x 25 cm, che come vedrete supera la somma di 115 cm. 

Quindi il consiglio è quello di mantenersi comunque sulle misure di un classico trolley di quelli piccoli, che non abbia un’altezza (con questo intendo lo spazio dal retro al fronte del trolley, mentre per altezza si intende dalla ruote alla maniglia superiore) superiore ai 35 cm. 

Ed eventualmente controllare le misure specifiche sui vari siti web delle comp…

SHARM: IN CHE ZONA ALLOGGIARE?

Diversi anni fa Sharm El Sheik era una meta per pochi, conosciuta per essere destinazione di vacanza di personaggi famosi che andavano a godersi il suo bellissimo mare cristallino. Oggigiorno Sharm è alla portata di tutti, o quasi. I pacchetti turistici che la vedono protagonista, spesso abbinata come seconda settimana dopo un soggiorno in crociera sul Nilo, sono veramente tanti, e per tutte le tasche. Dall’hotel 5 stelle con tutti i comfort, agli hotel più economici con la sola prima colazione inclusa, per chi ama godersi le giornate a fare snorkeling.
Se decidiamo di andare in vacanza in questa località per godere del suo bellissimo mare, scegliamo l’hotel che sia collocato nei tratti di costa più belli. Quando diciamo “Sharm” intendiamo la destinazione, ma in realtà questa si divide in aree, che sono quelle che fanno la vera differenza.
“Old Sharm” è il quartiere più antico che ha dato poi il nome a tutta l’area su cui sono distribuiti i tantissimi hotel. In realtà il ‘centro’ vitale…

REGOLE BAGAGLIO A MANO E DA STIVA CON EASYJET

EasyJet è una delle compagnie di voli low cost più utilizzate in Europa. 
Le restrizioni che questo vettore applica sul bagaglio non sono così rigide come quelle per le valigie Ryanair, ma per evitare inconvenienti, non rischiare di dover alleggerire il portafoglio e viaggiare tranquilli è meglio avere chiare alcune regole.
Se volate solo con il bagaglio a mano
Il bagaglio a mano consentito con easyJet è uno solo. 

Eventuali borsette, laptop, macchine fotografiche o altri oggetti dovranno quindi essere inseriti all’interno di un unico trolley/zaino da portare in cabina. 
Le uniche eccezioni sono costituite da soprabito, ombrello, sciarpa e sacchetto di dimensioni standard (contenente prodotti acquistati nell’aeroporto di partenza), che possono essere trasportati a parte, gratuitamente.
Ad ogni modo i titolari della tessera easyJet Plus, i passeggeri che abbiamo scelto la tariffa FLEXI o quelli che viaggeranno in un sedile con maggiore spazio (vicino alle uscite di emergenza o nella fila 1) …
Top