Passa ai contenuti principali

PARIGI MONTMARTRE: VISITARE IL QUARTIERE DEGLI ARTISITI

Parigi Montmartre

Uno dei luoghi più affascinanti e pittoreschi di Parigi è sicuramente Montmartre, situato nel XVIII Arrondissement a Nord del centro di Parigi, il secondo arronddissement più popolato della capitale francese.

Montmartre è una collina dove nel punto più alto c’è la Basilica del Sacro Cuore ma tra i piccoli vicoli della zona c’è una vivace e spumeggiante vitalità fatta di artisti di strada, turisti, caffè alla moda, pasticcerie e piccoli bazar.

E’ sicuramente divenuto col tempo un luogo molto turistico, ma qui a mio avviso, si respira la vera essenza di Parigi, i vicoli caratteristici, le chiese ed i musei, e soprattutto Place du Tertre dove si ritrovano pittori, artisti e caricaturisti pronti a vendervi le loro opere, ma anche a farvi un ritratto che resterà come ricordo della visita a Montmartre.

Place du Tetre è situata più in alto rispetto alla città di Parigi, ed è proprio alle pendici del punto più alto dove si trova il Sacro Cuore.E’ una piccola piazzetta alberata dove si posizionano con le loro tele gli artisti di Montmartre che a mio avviso, sono davvero molto bravi.

La cosa che mi ha colpito che oltre ai classici ritratti dei luoghi di più importanti di Parigi, ci fossero anche delle tele molto moderne, con dei disegni della Torre Eiffel stilizzati, molto attuali. Se avessi avuto spazio in aereo, ne avrei comprati davvero tanti.

Il quartiere subisce il fascino del suo passato e rievoca costantemente, ad ogni vicolo e piazza, un passaggio di vecchie leggende o storie di artisti.

In realtà per un lungo periodo a Montmartre hanno vissuto numerosi artisti del calibro di Pissarro, Steinlen, Van Gogh, Modigliani, Toulouse-Lautrec, Picasso. Inoltre a Place Du Tertre è passata per la prima volta un automobile francese Renault, e secondo la leggenda qui si sarabbe anche coniato il termine “Bistrot” che sta ad indicare i famosi locali di Parigi. Poi c’è anche una targa che commemora la prima elezione del sindaco del Commune Libre de Montmartre nel 1920.

Potrete ammirare alcune targhe commemorative di numerosi eventi volgendo lo sguardo in alto accanto agli angoli della piazza dove sono ubicate anche le targhe che indicano il nome della via o della piazza.

Come Arrivare a Montmartre:

Per arrivare sulla collina di Montmartre esistono vari modi ma è ben collegata sia con la metro, che con i bus.

Mentropolitana: Linea M12 scendendo a Jules Joffrin + Montmartrobus e dovrete scendere a Place du Tertre.

Linea M12 o M2 scendendo a Pigalle + Montmartrobus scendenco alla fermata di Norvins.

Linea M2 scendendo ad Anvers e sarete direttamente nel quartiere di Montmartre.

Bus: Le linee 30 – 31 – 80 – 85 fermano ad Anvers

In base poi a dove è ubicato il vostro albergo a Parigi potrete decidere se prendere o meno un mezzo pubblico.

Cosa vedere a Montmartre:

La zona, è famosa sia per Place du Tertre (dove troverete gli artisti) e sia per la Basilica del Sacro Cuore. Ma in realtà Montmartre non si limita ad essere solo questo, infatti potrete ammirare numerosi luoghi interessanti da non sottovalutare una volta arrivati li.

Anche il Moulin Radet, il Moulin de la Galette, la Vigna di Montmarte, il Musèe di Montmartre, l’Espace Dalì con numerose opere dell’artista, il Cimetìere du Calvarie, la Chiesa di St.Pierre che storicamente è una delle chiese più antiche della città di Parigi, e il Cimitero di Montmartre dove sono sepolti alcuni artisti, scrittori, musicisti e pittori importanti tra cui: Stendhal, Foucault, Moreau, Offenbach, e numerosi altri.

Montmartre assieme a St.Germain de Pres ed il Quartiere Latino è uno dei quartieri di Parigi più caratteristici ed interessanti da visitare. Parigi è una città molto grande e racchiude tante facce di una stessa medaglia, alcuni quartieri la rendono maestosa, altri la rendono dolce e passionale, e Montmartre il quartiere degli artisti riuscirà come sempre a stupirvi.

Articoli più letti:

LE MIGLIORI COMPAGNIE AEREE LOW COST IN EUROPA NEL 2018

Una guida ai più importanti vettori a basso costo in Europa con tutte le informazioni utili sulle destinazioni servite nel 2018, per sapersi orientare fra le migliori offerte di voli low cost nel Vecchio Continente.
Tuttavia l’aumento vertiginoso negli ultimi anni dei vettori e il moltiplicarsi delle offerte e delle destinazioni può facilmente disorientare il viaggiatore alla ricerca di un volo economico. 
Come orientarsi allora nell’era delle offerte e dei voli low cost?
Ecco le 20 migliori compagnie low cost d’Europa: 
1. Ryanair, Irlanda, (RYR)
Fondata nel 1985, il vettore irlandese è la compagnia che inaugurato le tariffe aeree low cost ed oggi conta oltre 200 destinazioni servite da/per 31 Paesi europei, oltre che da/per Marocco, Giordania, Israele. Ryanair è inoltre la compagnia aerea con più rotte e traffico passeggeri in Italia con ben 14 basi nelle principali città della Penisola. La sua grande popolarità deriva dalla politica dei prezzi estremamente conveniente, che ne fa il vett…

PIANA DI GIZA: LE PIRAMIDI E LA SFINGE

Nulla del mondo antico si avvicina per fama alla Piana di Giza e alle Piramidi di Giza. 
Basti pensare che la sola Piramide di Cheope (o Grande Piramide) è l’unica tra le Sette Meraviglie del Mondo Antico giunta sino ai giorni nostri.
La Piramide di Cheope è la più grande delle tre piramidi della Piana di Giza. 
Costruita secondo le fonti dell’archeologia ufficiale intorno al 2570 a.C., è rimasta l’edificio più alto del mondo per circa 3800 anni. 
Fu eretta come monumento funebre da Cheope, faraone della IV dinastia dell’Egitto antico e realizzata su disegno dell’architetto reale Hemiunu.
L’intera necropoli è una testimonianza della gloria e della potenza dei faraoni dell’Antico Regno. 
Appena fuori del Cairo, sull’altopiano sorgono, oltre la Piramide di Cheope, anche quelle minori di Chefren e Micerino, la Grande Sfinge, alcune piramidi di piccole dimensioni, la Barca Solare, il villaggio operaio e alcuni cimiteri. 
Fin’ora, scienziati e archeologi non sono stati in grado di capire esattame…

I DOCUMENTI INDISPENSABILI DA PORTARE IN VIAGGIO

Le tanto attese ferie estive sono finalmente arrivate, se state per partire in vacanza, non vi resta che preparare la valigia. 
Ma quali sono i documenti utili che dovrete portare con voi in viaggio?
Il documento che non dovrebbe mai mancare nei vostri viaggi è quello di identificazione.
In caso di viaggi sul territorio nazionale, il DPR n. 445 del 2000 stabilisce che è sufficiente la carta d’identità o uno dei documenti equipollenti (“il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato”).
Per i viaggi nei paesi dell’Unione Europea o all’interno dello spazio Schengen (e in tutti quei Paesi con cui sono in vigore particolari accordi di reciprocità) è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio.
Per tutti gli altri Paesi ric…

AFFASCINANTE OMAN: TRA MUSCAT E DESERTO

Il Sultanato di Oman è uno dei paesi più affascinate del Medio Oriente ed una meta turistica in piena espansione.
Dalla baia di Musandam a nord alle spiagge di Salalah a sud, passando per i deserti dell’entroterra centrale, l’Oman vi lascerà senza parole. 
Se avete pochi giorni a disposizione ovviamente non potrete visitare tutto, quindi vi consiglio la zona di Muscat e dintorni, con over night nel deserto.
Quando andare
Il periodo migliore per visitare l’Oman e la penisola araba è da Ottobre a Marzo, quando il clima è piacevole e non fa caldo. 
Al contrario gli altri mesi saranno bollenti. Informatevi sul periodo del Ramadan ed evitate di andare durante quel periodo per non incorrere in divieti che non vi farebbero godere appieno della vacanza.
Dove alloggiare
Se decidete di fermarvi nel deserto per una notte potrete dormire come dormono i beduini nelle tende. 
L’esperienza è pazzesca ed estremamente emozionante. Vi verranno a prendere nella cittadina più vicina e vi guideranno nel deserto, …

VISITARE LA CITTA' DEL VATICANO

Per chi trascorre una vacanza a Roma, ecco un itinerario nella Città del Vaticano, il più piccolo Stato del mondo, una visita che vale assolutamente fare almeno una volta nella vita. 
Dalla Basilica di San Pietro ai Giardini Vaticani, dalla Cappella Sistina alle aree archeologiche, il Vaticano è un concentrato di bellezze artistiche che non ha eguali.
Una volta arrivati, non potrete non restare affascinati da Piazza San Pietrocon le sue colonnate, realizzata dal Bernini nel 1600, dominata dalla Basilica la cui facciata è larga 115 m e dal ‘cupolone’. 
Dalla finestra centrale, la cosiddetta Loggia delle Benedizioni, si affaccia il Papa per rivolgere il messaggio augurale urbi et orbi (‘alla città e al mondo’) subito dopo l’elezione e in occasione delle festività religiose.
L’interno della Basilica è un condensato di opere d’arte e di architettura: da Michelangelo al Canova, qui si possono apprezzare i migliori capolavori italiani, come il Baldacchino e la cupola. 
Oltre alla Basilica di San…
Top