Passa ai contenuti principali

METROPOLITANA DI LONDRA: LA GUIDA COMPLETA

Tube London

Il miglior modo per muoversi nella città di Londra è sicuramente la Tube ovvero la famosa rete metropolitana della capitale britannica.

Se siete in procinto di vistare, durante un fine settimana, la città di Londra, allora dovrete informarvi per bene su quali sono i metodi ed i reali prezzi dei biglietti che avete a disposizione per viaggiare lungo tutta la fitta rete metropolitana della città.

La metropolitana di Londra è composta da ben 12 linee: Bakerloo Line, Central Line, Circle Line, District Line, Hammersmith and City line, Jubilee Line, Metropolitan Line, Northern line, Piccadilly Line, Victoria Line e Waterloo & City line e la DLR (Docklands Light Railway) con circa 274 stazioni attive.

Essendo una rete molto capillare capirete da soli che per raggiungere i luoghi più interessanti della città è opportuno conoscere i prezzi ed i vari metodi per poter accedere alla metropolitana.

In generale però, tutti i mezzi di trasporto di Londra sono molto ben ramificati per la città. La rete degli autobus può essere sicuramente una valida alternativa alla metro ma in alcune zone molto trafficate è meglio usare la Tube.

Che tipo di biglietti posso acquistare

Per accedere alla metro di Londra avete ben tre alternative: Biglietto di corsa singola, Travelcard e carta Oyster. Ogni biglietto varia a seconda della zona che dovete raggiungere. La rete metropolitana è suddivisa in nove zone concentriche dove le zone 1 e 2 corrispondono al centro città e le zone dalla 6 alla 9 corrispondono alla periferia di Londra.

Esistono vari metodi di pagamento per accedere alla linea della Metropolitana di Londra in particolare:

Il biglietto di corsa singola:
E’ consigliato solo per piccoli spostamenti e se non avete già preso uno degli abbonamenti o se non siete in possesso di Oyster card.

TravelCard:
Sono degli abbonamenti appositamente studiati per i turisti che vi permetteranno di avere accesso illimitato su tutti i mezzi di trasporto urbani della città. Sono ovviamente esclusi i treni da e per gli aeroporti come: Heathrow Express, Stansted Express e così via. Ha un costo fisso ed è limitata alle varie zone. Esistono da 1 giorno, 7 giorni, 1 mese, 1 anno e vi basterà solo scegliere la zona e acquistarla. Se ad esempio il vostro hotel si trova nella zona 1-2 è opportuno prendere una Travelcard che copra questa zona.

Oyster Card: E’ una carta magnetica dove è possibile inserire del credito preparato per poter fare quanti viaggi si vogliono. E’ consigliata soprattutto per raggiungere anche quelle linee periferiche che richiedono più cambi. Avendo un credito prepagato è possibile ricaricarla ogni volta che si vuole ed ha una validità di 2 anni.

La carta ha un costo di circa 5£ più la ricarica che volete effettuare. Una volta che non la usate più potrete rientrare in possesso dei vostri 5£. E’ possibile ricaricarla in apposite macchinette e dai rivenditori autorizzati o centri di informazione turistica. Il concetto è quello del “Pay as you go” ovvero si basa esclusivamente sull’uso che ne fate.

Se andate nella Zona 1 o nella Zona 2 oppure se usate la carta negli orari di punta oppure no, diciamo che è davvero molto versatile ed utile a chi si trattiene per più tempo nella città o per chi usa la metro solo per piccoli spostamenti. Con la Oyster è possibile anche acquistare Travelcard giornaliere.

Potete trovare la Oyster card presso le biglietterie self-service presenti nelle stazioni della metropolitana o presso le oltre 4000 biglietterie nei negozi e nelle edicole della città di Londra.

Contactless:
Questa opzione di pagamento è oramai in dotazione alle più evolute carte di credito dei circuiti Visa, MasterCard, Maestro e American Express. Vi basterà vedere sulla carta se è presente questo tipo di opzione di solito indicata con un simbolo specifico.

Se utilizzate una carta di credito contactless il costo delle tariffe prepagate è identico a quello “Pay as you go” della carta Oyster ed è possibile anche acquistare un abbonamento settimanale (da lunedì a domenica).

Quali sono i prezzi dei biglietti per le varie zone della metropolitana

Come vi ho detto precedentemente i prezzi variano per zone e per orari (peak e off peak) e per il tipo di ticket che andrete ad acquistare. In particolare per la zona 1-2 (centro città)

Pay as you go (oyster Card e Contactless)

Solo Zona 1:


corsa singola peak : £2.30
corsa singola off peak: £2.30 

 
Zona 1-2

corsa singola peak: £2.90
corsa singola off peak: £2.30


Travel Card:


giornaliera: £12
settimanale: £32.10
mensile: £123.30
annuale: £1284


Contactless:

Uguale alle tariffe della Oyster “Pay as You Go”.

Limite di spesa giornaliero 6.40£ e Settimanale da Lunedì a Domenica: £32.10


Per maggiori informazioni e per verificare l’esattezza dei prezzi vi rimando al sito ufficiale dei trasporti di Londra con tutti i prezzi aggiornati al 2015.

Se invece volte acquistare un biglietto di corsa singola (cartaceo) nelle apposite macchinette o alle biglietterie della metropolitana per le zone 1-2 il costo è di 4.80£.

Quale conviene di più


Molto dipende in che zona è il vostro hotel a Londra perché in base a quello potrete determinare se conviene o non conviene, usare o non, uno dei metodi di pagamento descritti. Tuttavia io credo che per gran parte dei viaggi sulla metropolitana di Londra, l’utilizzo dell’opzione pagamento al consumo (“Pay as you go”) con una carta di pagamento contactless o una carta Oyster sia la soluzione più conveniente.

Con questa opzione, è possibile raggiungere qualsiasi destinazione e qualsiasi zona della metro in qualsiasi orario, senza preoccuparvi di dover acquistare il biglietto giusto. Si tratta di una soluzione più economica rispetto ai biglietti cartacei o ad abbonamenti a costo fisso.

La decisione di acquistare una Travelcard o una Oyster Card si basa anche sul periodo di permanenza in città e l’utilizzo dei mezzi pubblici. Se per esempio avete deciso di visitare Londra per una settimana e usate i mezzi e la metro solo in centro la migliore soluzione è la Travelcard da 7 giorni ma se si visita la città per un tempo più breve e volete viaggiare anche fuori dal centro allora forse la Oyster Card è la scelta più adatta alle vostre esigenze.

Ricordatevi ad esempio che l’aeroporto di Heathrow si trova in Zona 6 quindi sarà necessario verificare bene il tipo ticket adatto.

Il biglietto cartaceo è possibile prenderlo solo quando magari il vostro volo arriva di sera tardi e non vedete l’ora di raggiungere il vostro albergo e, per non perdere tempo, prendete il primo ticket utile nelle macchinette.

Successivamente vi consiglio di prendere in considerazione o una travelcard o una Oyster o se ne siete in possesso di usare una carta di credito con sistema contactless.

Oltre a potersi muovere agevolmente con la metropolitana di Londra vi consiglio anche di acquistare un London Pass per vedere ad un costo forfettario le maggiori attrazioni della città e usufruire di sconti e promozioni dedicate.

Articoli più letti:

LE MIGLIORI COMPAGNIE AEREE LOW COST IN EUROPA NEL 2018

Una guida ai più importanti vettori a basso costo in Europa con tutte le informazioni utili sulle destinazioni servite nel 2018, per sapersi orientare fra le migliori offerte di voli low cost nel Vecchio Continente.
Tuttavia l’aumento vertiginoso negli ultimi anni dei vettori e il moltiplicarsi delle offerte e delle destinazioni può facilmente disorientare il viaggiatore alla ricerca di un volo economico. 
Come orientarsi allora nell’era delle offerte e dei voli low cost?
Ecco le 20 migliori compagnie low cost d’Europa: 
1. Ryanair, Irlanda, (RYR)
Fondata nel 1985, il vettore irlandese è la compagnia che inaugurato le tariffe aeree low cost ed oggi conta oltre 200 destinazioni servite da/per 31 Paesi europei, oltre che da/per Marocco, Giordania, Israele. Ryanair è inoltre la compagnia aerea con più rotte e traffico passeggeri in Italia con ben 14 basi nelle principali città della Penisola. La sua grande popolarità deriva dalla politica dei prezzi estremamente conveniente, che ne fa il vett…

PIANA DI GIZA: LE PIRAMIDI E LA SFINGE

Nulla del mondo antico si avvicina per fama alla Piana di Giza e alle Piramidi di Giza. 
Basti pensare che la sola Piramide di Cheope (o Grande Piramide) è l’unica tra le Sette Meraviglie del Mondo Antico giunta sino ai giorni nostri.
La Piramide di Cheope è la più grande delle tre piramidi della Piana di Giza. 
Costruita secondo le fonti dell’archeologia ufficiale intorno al 2570 a.C., è rimasta l’edificio più alto del mondo per circa 3800 anni. 
Fu eretta come monumento funebre da Cheope, faraone della IV dinastia dell’Egitto antico e realizzata su disegno dell’architetto reale Hemiunu.
L’intera necropoli è una testimonianza della gloria e della potenza dei faraoni dell’Antico Regno. 
Appena fuori del Cairo, sull’altopiano sorgono, oltre la Piramide di Cheope, anche quelle minori di Chefren e Micerino, la Grande Sfinge, alcune piramidi di piccole dimensioni, la Barca Solare, il villaggio operaio e alcuni cimiteri. 
Fin’ora, scienziati e archeologi non sono stati in grado di capire esattame…

I DOCUMENTI INDISPENSABILI DA PORTARE IN VIAGGIO

Le tanto attese ferie estive sono finalmente arrivate, se state per partire in vacanza, non vi resta che preparare la valigia. 
Ma quali sono i documenti utili che dovrete portare con voi in viaggio?
Il documento che non dovrebbe mai mancare nei vostri viaggi è quello di identificazione.
In caso di viaggi sul territorio nazionale, il DPR n. 445 del 2000 stabilisce che è sufficiente la carta d’identità o uno dei documenti equipollenti (“il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato”).
Per i viaggi nei paesi dell’Unione Europea o all’interno dello spazio Schengen (e in tutti quei Paesi con cui sono in vigore particolari accordi di reciprocità) è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio.
Per tutti gli altri Paesi ric…

AFFASCINANTE OMAN: TRA MUSCAT E DESERTO

Il Sultanato di Oman è uno dei paesi più affascinate del Medio Oriente ed una meta turistica in piena espansione.
Dalla baia di Musandam a nord alle spiagge di Salalah a sud, passando per i deserti dell’entroterra centrale, l’Oman vi lascerà senza parole. 
Se avete pochi giorni a disposizione ovviamente non potrete visitare tutto, quindi vi consiglio la zona di Muscat e dintorni, con over night nel deserto.
Quando andare
Il periodo migliore per visitare l’Oman e la penisola araba è da Ottobre a Marzo, quando il clima è piacevole e non fa caldo. 
Al contrario gli altri mesi saranno bollenti. Informatevi sul periodo del Ramadan ed evitate di andare durante quel periodo per non incorrere in divieti che non vi farebbero godere appieno della vacanza.
Dove alloggiare
Se decidete di fermarvi nel deserto per una notte potrete dormire come dormono i beduini nelle tende. 
L’esperienza è pazzesca ed estremamente emozionante. Vi verranno a prendere nella cittadina più vicina e vi guideranno nel deserto, …

VISITARE LA CITTA' DEL VATICANO

Per chi trascorre una vacanza a Roma, ecco un itinerario nella Città del Vaticano, il più piccolo Stato del mondo, una visita che vale assolutamente fare almeno una volta nella vita. 
Dalla Basilica di San Pietro ai Giardini Vaticani, dalla Cappella Sistina alle aree archeologiche, il Vaticano è un concentrato di bellezze artistiche che non ha eguali.
Una volta arrivati, non potrete non restare affascinati da Piazza San Pietrocon le sue colonnate, realizzata dal Bernini nel 1600, dominata dalla Basilica la cui facciata è larga 115 m e dal ‘cupolone’. 
Dalla finestra centrale, la cosiddetta Loggia delle Benedizioni, si affaccia il Papa per rivolgere il messaggio augurale urbi et orbi (‘alla città e al mondo’) subito dopo l’elezione e in occasione delle festività religiose.
L’interno della Basilica è un condensato di opere d’arte e di architettura: da Michelangelo al Canova, qui si possono apprezzare i migliori capolavori italiani, come il Baldacchino e la cupola. 
Oltre alla Basilica di San…
Top