Passa ai contenuti principali

CONSIGLI UTILI PER I NOVELLI SCIATORI

abc dello sciatore

La stagione sciistica sta entrando lentamente nel vivo: Italia, Francia, Svizzera ed Austria al pari delle destinazioni “low cost”, fanno registrare il tutto esaurito.

Hai deciso di avvicinarti a questo sport per la prima volta? Sei alle prime armi e non sai come scegliere la migliore attrezzatura? Hai programmato un fine settimana bianco e vuoi prepararti al meglio? Ecco alcuni consigli utili per i novelli sciatori.

Prima discesa

Stai pensando di indossare per la prima volta un paio di scii in compagnia dei tuoi amici che ne sanno più di te? Stabile, nella tua posizione a “spazzaneve” (sci convergenti), noti i bambini che schizzano a razzo lasciandoti indietro? Niente paura, non è mai troppo tardi per imparare.

Innanzitutto, è bene avvalersi della guida di un istruttore, che ti segue passo dopo passo e ti aiuta a migliorare la tecnica in breve tempo.

Dapprima apprenderai a restare in piedi sul tuo bel paio di sci, per poi spostarti sulle piste meno ripide, provando a disegnare le prime curve.

Dai tempo al tempo: il corpo ha bisogno di pratica per abituarsi ai movimenti e capirne la dinamica.

Sorridi in ogni occasione: se affronti questa nuova, emozionante sfida col piglio giusto, diventerai l’erede di Alberto Tomba in men che non si dica.

Il galateo sulla neve

Anche in questo caso, esistono delle regole non scritte che tutelano la sicurezza ed il divertimento degli sciatori.

Eccone qualcuna nel dettaglio:


- Durante la discesa, bada bene alla distanza tra te e gli altri sciatori. Non tagliare la strada a chi sta dietro di te, evita di avvicinarti a grande velocità agli altri occupanti della pista.

- Eccoci agli impianti di risalita: come comportarsi? Evita di occupare da solo la seggiovia, non spingere e rispetta il tuo turno.

- Per la sicurezza tua e degli altri, evita di avvicinarti troppo ai bordi delle piste, lascia perdere i fuoripista e non oltrepassare, in alcun caso, le reti che delimitano il tracciato.


Attrezzatura

Sci: come scegliere quelli giusti? Non esiste un vademecum, ma è possibile sceglierli tenendo presente che, in generale, la misura giusta per cominciare è pari a circa 10 – 15 cm in meno rispetto all’altezza dello sciatore. Uno sci corto è più manovrabile, uno sci lungo è più stabile.

Ecco alcune tipologie di sci:

- Sci da discesa. Senza dubbio quello da scegliere per le prime performance. Si tratta di modelli “sciancati”, ovvero più stretti al centro e larghi alle estremità, per consentire manovre pulite.

- Sci “freestyle”. Questo tipo di sci è adatto agli sciatori con una certa esperienza, che si immolano in acrobazie mozzafiato e si concedono qualche fuoripista di troppo. Lo sci si presenta più largo e flessibile rispetto a quello da discesa.

- Sci per alpinismo. Questo tipo è perfetto per la neve non battuta. La particolarità di questo sci sta nell’attacco che libera automaticamente il tallone durante la salita.


Alimentazione e preparazione fisica

È bene ricordare che ti stai preparando per andare a sciare, non per una passeggiata, ragion per cui è importante curare attentamente l’alimentazione e concedersi una preparazione fisica adeguata.

Nello specifico:


- I muscoli interessati durante la discesa necessitano di abbondanti energie, da consumare rapidamente: la pasta fa al caso tuo. Durante l’attività sportiva, un succo di frutta fornisce gli zuccheri necessari allo sforzo.

- Evita pasti pesanti poco prima dell’attività sportiva: l’ideale è mangiare tre o quattro ore prima di dare il via alla sessione di sterzate e discese, in modo da disegnare sinuose curve a digestione compiuta.

- Un po’ di sano stretching migliora le prestazioni in pista e ti mette al riparo da strappi e contratture. Non strafare.


Le raccomandazioni generali sono piuttosto semplici: è bene prediligere piste per principianti e, ove possibile, poco affollate.

Se sei interessato ad un esperienza low cost, puoi sempre dirigerti verso le vette dell’Est europeo, il cui rapporto qualità prezzo è invidiabile: Romania, Bulgaria e Slovenia, tra le altre, offrono impianti attrezzati e prezzi più che ragionevoli.

Se invece stai pensando ad un fine settimana poco distante da casa, puoi sempre optare per le vette italiane o a pochi chilometri dal confine, la cui qualità è fuori discussione.

Articoli più letti:

LE MIGLIORI COMPAGNIE AEREE LOW COST IN EUROPA NEL 2018

Una guida ai più importanti vettori a basso costo in Europa con tutte le informazioni utili sulle destinazioni servite nel 2018, per sapersi orientare fra le migliori offerte di voli low cost nel Vecchio Continente.
Tuttavia l’aumento vertiginoso negli ultimi anni dei vettori e il moltiplicarsi delle offerte e delle destinazioni può facilmente disorientare il viaggiatore alla ricerca di un volo economico. 
Come orientarsi allora nell’era delle offerte e dei voli low cost?
Ecco le 20 migliori compagnie low cost d’Europa: 
1. Ryanair, Irlanda, (RYR)
Fondata nel 1985, il vettore irlandese è la compagnia che inaugurato le tariffe aeree low cost ed oggi conta oltre 200 destinazioni servite da/per 31 Paesi europei, oltre che da/per Marocco, Giordania, Israele. Ryanair è inoltre la compagnia aerea con più rotte e traffico passeggeri in Italia con ben 14 basi nelle principali città della Penisola. La sua grande popolarità deriva dalla politica dei prezzi estremamente conveniente, che ne fa il vett…

PIANA DI GIZA: LE PIRAMIDI E LA SFINGE

Nulla del mondo antico si avvicina per fama alla Piana di Giza e alle Piramidi di Giza. 
Basti pensare che la sola Piramide di Cheope (o Grande Piramide) è l’unica tra le Sette Meraviglie del Mondo Antico giunta sino ai giorni nostri.
La Piramide di Cheope è la più grande delle tre piramidi della Piana di Giza. 
Costruita secondo le fonti dell’archeologia ufficiale intorno al 2570 a.C., è rimasta l’edificio più alto del mondo per circa 3800 anni. 
Fu eretta come monumento funebre da Cheope, faraone della IV dinastia dell’Egitto antico e realizzata su disegno dell’architetto reale Hemiunu.
L’intera necropoli è una testimonianza della gloria e della potenza dei faraoni dell’Antico Regno. 
Appena fuori del Cairo, sull’altopiano sorgono, oltre la Piramide di Cheope, anche quelle minori di Chefren e Micerino, la Grande Sfinge, alcune piramidi di piccole dimensioni, la Barca Solare, il villaggio operaio e alcuni cimiteri. 
Fin’ora, scienziati e archeologi non sono stati in grado di capire esattame…

I DOCUMENTI INDISPENSABILI DA PORTARE IN VIAGGIO

Le tanto attese ferie estive sono finalmente arrivate, se state per partire in vacanza, non vi resta che preparare la valigia. 
Ma quali sono i documenti utili che dovrete portare con voi in viaggio?
Il documento che non dovrebbe mai mancare nei vostri viaggi è quello di identificazione.
In caso di viaggi sul territorio nazionale, il DPR n. 445 del 2000 stabilisce che è sufficiente la carta d’identità o uno dei documenti equipollenti (“il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato”).
Per i viaggi nei paesi dell’Unione Europea o all’interno dello spazio Schengen (e in tutti quei Paesi con cui sono in vigore particolari accordi di reciprocità) è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio.
Per tutti gli altri Paesi ric…

COME E QUANDO VISITARE IL CENACOLO DI LEONARDO DA VINCI

Oggi parliamo del capoluogo della Lombardia, dedicando un articolo a tutti coloro che cercano informazioni in merito a come e quando visitare il Cenacolo di Leonardo da Vinci a Milano.
Ammirabile nel periodo che va dal 16 Marzo al 30 di Giugno, lo splendido dipinto di Leonardo richiede a tutti i suoi ospiti una prenotazione obbligatoria, da effettuare chiamando al numero telefonico +39 0292800360
Lo stesso numero, ovviamente, è utilizzabile per l’acquisto dei biglietti.
Se vi state chiedendo dove recarvi per visitare il Cenacolo Vinciano a Milano, vi informiamo che esso è custodito presso il refettorio del Convento di Santa Maria delle Grazie a Milano.
Quando visitare il Cenacolo di Leonardo da Vinci a Milano:
Per visitare il Cenacolo basta recarsi, venti minuti prima e a seguito di opportuna prenotazione, presso il Convento di Santa Maria delle Grazie (sito nell’omonima piazza) durante le seguenti fasce orarie: Ingresso alle 9,30 – Ingresso alle 15,30 (visita guidata in lingua inglese)In…

VIAGGIO A KIEV: COSA FARE E VEDERE

Kiev è la capitale dell’ Ucraina, una metropoli cosmopolita e affascinante molto simile e così diversa dalle altre città europee. 
La città è molto sicura (anche di notte), ricca di parchi e sono moltissimi e caratteristici i sottopassaggi che ci sono come attraversamenti stradali, che a volte si allungano per centinaia di metri sottoterra e ospitano moltissimi negozi.
La strada principale del centro è Khreschatyk, un lungo viale alberato costeggiato da antichi palazzi, al termine del quale si trova Piazza Maidan con l’obelisco dell’Indipendenza, la più grande e bella piazza della città. 
Questi due luoghi nei fine settimana vengono chiusi al traffico e vi si organizzano concerti e manifestazioni.
In questo ex paese URSS indipendente dal 1991, gli edifici più belli sono sicuramente le cattedrali e le chiese. 
Santa Sofia (1017-1037) con le sue 13 cupole, 260 mq di mosaici e 3000 mq di affreschi è davvero un portento; dalla piazza di fronte è già visibile la Cattedrale di San Michele (1881-…
Top