Passa ai contenuti principali

VACCINAZIONI PER CHI VIAGGIA


Vaccinazioni per il viaggiatore

Informazioni generali

Le vaccinazioni necessarie per chi viaggia oltre a quelle utili anche nel nostro Paese, possono esser molte altre. E’ molto importante, quando si programma un viaggio, informarsi ed eseguire per tempo le vaccinazioni che sono necessarie per il viaggio che si intende fare.


Malattia
Rischio per i viaggiatori
Indicazioni per la vaccinazione
Epatite A
Per i viaggiatori il rischio di epatite A è presente in tutti i Paesi in via di sviluppo. Aumenta con la durata del viaggio, è molto alto in quelli che mangiano cibi senza un elevato standard di sicurezza, visitano aree rurali o fanno treking , i campeggiatori e le persone che soggiornano all’estero.
Indicata per tutti i viaggiatori con l’esclusione di quelli che si recano nei Paesi sviluppati dell’Europa, in Giappone, Australia, Nuova Zelanda, USA e Canada.
Epatite B
Rischio generalmente basso. Aumenta con la durata del soggiorno ( >6 mesi). Il rischio è molto maggiore per le persone che hanno rapporti sessuali a rischio nei Paesi ad alta endemia.Indicata per coloro che compiono viaggi lunghi ( durata superiore a 6 mesi ) in Paesi dove la prevalenza di epatite B è intermedia o elevata e per i viaggiatori di breve durata che possono avere contatto con sangue e fluidi corporei ( es. lavoratori della sanità, "turisti del sesso") se non già vaccinati.
Colera
Le persone che seguono i normali intinerari turistici e osservano le raccomandazioni di sicurezza alimentare non sono a rischio.Non è raccomandata quasi per nessuno
Febbre tifoide
Il rischio è basso soprattutto per le persone che possono osservare le raccomandazioni per la sicurezza alimentareIndicata per coloro che sono esposti a potenziali contaminazioni di cibi e bevande. Viaggiatori in piccole città o villaggi, aree rurali al di fuori degli intinerari turistici.
Meningite meningococica
La malattia meningococcica è rara nei viaggiatori.Devono essere vaccinate le persone che si recano nella stagione secca (dicembre-giugno) nell’Africa sub- Sahariana soprattutto se hanno prolungati contatti con la popolazione locale.
Febbre gialla
La febbre gialla si verifica raramente nei viaggiatori. Rari casi in turisti non vaccinati che hanno visitato zone rurali endemiche.Fortemente raccomandata per tutti i viaggiatori che si recano nelle zone rurali delle aree dove la malattia è presente.
Rabbia
La rabbia si verifica raramente nei viaggiatori. Si sono verificati casi (tutti mortali) in turisti morsi ( soprattutto da cani o gatti). Un caso in Italia nel 1997.La vaccinazione pre-esposizione è raccomandata per le persone ad alto rischio di contagio come veterinari, guardie forestali, ecc.
La vaccinazione post-esposizione è indicata dopo morso o leccamento con animali potenzialmente infetti.
Encefalite giapponese
Il rischio nei viaggi brevi è molto basso a meno che le persone non rimangano a lungo all’esterno di notte. Le persone che vivono per un periodo prolungato nelle aree rurali endemiche sono ad alto rischio.Il vaccino non è disponibile nel nostro Paese. Usate repellenti per insetti per ridurre il rischio.
Le persone che soggiornano per periodi prolungati devono essere vaccinati all’arrivo nel Paese.
Tetano
Il tetano in ogni parte del mondo si verifica solo nelle persone non vaccinate.Dopo l’esecuzione del ciclo primario deve essere somministrata una dose ogni 10 anni.
Difterite
Il rischio dei viaggiatori è molto basso e presente solo nei Paesi dove per i livelli di vaccinazione bassi esiste un rischio epidemico.Persone che si recano in Paesi dove è in corso una epidemia.
Polio
La trasmissione di poliovirus continua in molti Paesi in via di sviluppo dell’Africa, Asia e Medio oriente.Dopo il completamento del ciclo primario una singola dose di IPV negli adulti che vivono o lavorano in Paesi dove la malattia è endemica
Influenza
Il rischio di esposizione all’influenza dipende dalla stagione dell’anno e dalla destinazione. Nelle aree tropicali l’influenza è presente tutto l’anno nell’emisfero sud l’attività maggiore si verifica tra aprile e settembre.Persone ad alto rischio di influenza devono esser vaccinate se non lo sono state nella precedente stagione invernale se si recano in viaggi di gruppo nei tropici o nell’emisfero sud da Aprile fino a Settembre.
Parotite
In pochi Paesi in via di sviluppo si usa il vaccino antiparotite, per cui la parotite è una malattia dell’infanzia molto comune in molti Paesi del mondo.Devono essere vaccinate tutte le persone non immuni soprattutto adolescenti e giovani adulti nei quali la malattia può essere più grave.
Morbillo
Anche se la vaccinazione contro il morbillo è compresa nei programmi di tutti i Paesi la malattia è ancora presente.Devono essere vaccinate tutte le persone non immuni (per precedente malattia o vaccinazione) nate dopo il 1960. Escluse le donne in gravidanza e le altre persone cui la vaccinazione è controindicata (es. soggetti con severa immunodeficienza)
Rosolia
In pochi Paesi in via di sviluppo si usa il vaccino contro la rosolia, per cui la rosolia è una malattia dell’infanzia molto comune in molti Paesi del mondo.Devono essere vaccinate tutte le persone non immuni ( per precedente vaccinazione o con IgG documentate) nate dopo il 1960. Escluse le donne in gravidanza e le altre persone cui la vaccinazione è controindicata (es. soggetti con severa immunodeficienza)
Malaria
E’ il più importante rischio infettivo per i viaggiatori che si recano nei Paesi tropicaliNon esiste un vaccino. Effettuare scrupolosamente la chemioprofilassi consigliata e le altre misure preventive che riducono il rischio di esposizione.


Articoli più letti:

DOVE SI PUO' VIAGGIARE SENZA PASSAPORTO

Siete in procinto di volare a Tenerife per trascorrere una rilassante vacanza nelle splendide isole Canarie, ma vi siete accorti che il vostro passaporto è scaduto? 
Niente paura: 

sarà sufficiente la semplice carta d’identità (valida per l’espatrio) per recarvi nelle belle isole atlantiche, poiché, pur non appartenendo geograficamente all’Europa, esse sono considerate parte integrante dello spazio Schengen (il trattato sulla libera circolazione delle persone all’interno della UE), in quanto appartenenti alla Spagna, cioè ad uno Stato membro dell’Ue.
Prima di fornirvi il quadro completo delle destinazioni in cui ci si può recare senza visa o addirittura senza passaporto, vi segnaliamo che il passaporto italiano consente di viaggiare in ben 171 Paesi.
Inoltre vi ricordiamo che tale articolo ha valore informativo e che la documentazione necessaria per volare in un Paese straniero può subire modifiche in ogni momento; per cui vi consigliamo di consultare sempre, prima della partenza, il sito…

COMPAGNIE AEREE: TUTTO SUL BAGAGLIO A MANO

Il bagaglio a mano dovrebbe esser quello che dà meno preoccupazioni, invece sempre più spesso è quello che ci mette più dubbi. Ce ne togliamo alcuni? 
Bene, cominciamo dalle misure.
Le misure consentite dalle compagnie aeree sono come segue: 55 cm di lunghezza, 25 cm di altezza, 35 cm di profondità, le misure comunque non devono superare i 115 cm in totale. 

Soprattutto l’altezza, perché è quella fondamentale affinché il bagaglio possa entrare nello scompartimento apposito sopra i sedili. (overhead locker)

Và però detto che alcune compagnie low cost richiedono queste misure: 56 x 45 x 25 cm, che come vedrete supera la somma di 115 cm. 

Quindi il consiglio è quello di mantenersi comunque sulle misure di un classico trolley di quelli piccoli, che non abbia un’altezza (con questo intendo lo spazio dal retro al fronte del trolley, mentre per altezza si intende dalla ruote alla maniglia superiore) superiore ai 35 cm. 

Ed eventualmente controllare le misure specifiche sui vari siti web delle comp…

COMPAGNIE AEREE: TUTTO SUL BAGAGLIO DA STIVA

Le seguenti informazioni sono adatte sia per voli di linea che per voli low cost, tranne dove diversamente specificato. 
Oramai siamo un po’ tutti abituati alla regolamentazione sul trasporto dei liquidi e sappiamo bene che le compagnie aeree ci impongono un limite massimo di kg per la nostra valigia da stiva. 

Ogni sito web di ogni compagnia aerea riporta dettagliati dati in merito. 

Ma c’è ancora chi ha le idee confuse e si pone domande. 

Vediamo insieme di chiarire qualche dubbio.

Il peso del bagaglio da stiva

Con questo si intende chiaramente la valigia che imbarchiamo e che non rivedremo più sino all’atterraggio. 

La quantità di kg che ci è permesso portare si chiama “allowance”, cioè la franchigia. 

Ma è bene conoscere il termine tecnico in inglese perché la documentazione di viaggio spesso riporta questa parola appunto in inglese, spesso abbreviato con “Allwnce”. 

Normalmente l’allowance che ogni passeggero ha varia dai 15 kg ai 23kg. 

Questo cambia in base alla compagnia aerea (normalm…

SHARM: IN CHE ZONA ALLOGGIARE?

Diversi anni fa Sharm El Sheik era una meta per pochi, conosciuta per essere destinazione di vacanza di personaggi famosi che andavano a godersi il suo bellissimo mare cristallino. Oggigiorno Sharm è alla portata di tutti, o quasi. I pacchetti turistici che la vedono protagonista, spesso abbinata come seconda settimana dopo un soggiorno in crociera sul Nilo, sono veramente tanti, e per tutte le tasche. Dall’hotel 5 stelle con tutti i comfort, agli hotel più economici con la sola prima colazione inclusa, per chi ama godersi le giornate a fare snorkeling.
Se decidiamo di andare in vacanza in questa località per godere del suo bellissimo mare, scegliamo l’hotel che sia collocato nei tratti di costa più belli. Quando diciamo “Sharm” intendiamo la destinazione, ma in realtà questa si divide in aree, che sono quelle che fanno la vera differenza.
“Old Sharm” è il quartiere più antico che ha dato poi il nome a tutta l’area su cui sono distribuiti i tantissimi hotel. In realtà il ‘centro’ vitale…

QUALI SONO I 7 EMIRATI ARABI UNITI

Terra di contrasti e contraddizioni, ultramoderna ma allo stesso tempo legata alle più antiche tradizioni locali. 
Gli Emirati Arabi Uniti (EAU), perla del Medio Oriente al confine con l’Oman e l’Arabia Saudita, sono tutto e il contrario di tutto. 
Al loro interno convivono i grattacieli più alti del mondo e le distese del deserto con i beduini, i centri commerciali ultramoderni insieme agli antichi villaggi dei pescatori. 
Di solito si identifica il Paese con la città di Dubai, ma sono sette gli emirati che compongono la federazione: 
Abu Dhabi, Ajman, Dubai, Fujairah, Ras al-Khaima, Sharjah e Umm al-Qaywayn.
Tra le nazioni più ricche al mondo, trovano la loro principale fonte di guadagno nel petrolio ma anche, perlomeno a Dubai, nel turismo e nel commercio visto che è Abu Dhabi a detenere il 90% delle risorse di oro nero nel Paese.
Cosa deve aspettarsi chi fa un viaggio negli EAU?
Se la meta è Dubai sicuramente il lusso, l’esagerazione e l’abbondanza (negli hotel, nei negozi, nel cibo). 
Ma…
Top