05/08/17

I CONFINI PIU' STRANI IN GIRO PER IL MONDO

I confini più strani nel mondo

Per un viaggiatore i confini sono come le mitiche colonne di Ercole: luoghi che esistono per essere oltrepassati alla scoperta di nuove destinazioni. 

Ecco alcuni dei più strani, buffi, affascinanti, ma anche inquietanti e pieni di contrasti, in giro per il mondo:

Belgio – Paesi Bassi

Baarle-Nassau è una piccola cittadina olandese vicino al confine del Belgio al cui interno si trova l’exclave belga, quasi omonima, di Baarle-Hertog. Linee grige sulle strade e croci bianche contrassegnate con le sigle B e NL sui marciapiedi contrassegnano il confine tra i due Paesi, creando un effetto alquanto surreale, ma divertente, da commedia dell’assurdo. Se dunque vi trovate in vacanza in Belgio o nei Paesi Bassi, noleggiate un’auto nelle vicine Anversa o Breda e recatevi a visitare questo confine fuori dall’ordinario!

India – Pakistan

La spartizione dell’ex-colonia britannica avvenuta su base confessionale nel 1947non riuscì a stabilire confini chiari dal punto di vista religioso. Ne sono conseguite quattro guerre in meno di mezzo secolo ed una tensione mai sopita tra il Pakistana maggioranza musulmana e l’India a maggioranza induista, testimoniata da una delle frontiere più militarizzate al mondo, che corre lungo 2.000 km ben visibili dallo spazio.

Le due Coree

La tensione è forse addirittura maggiore tra le due Coree, che non hanno ancora firmato un trattato di pace dopo la fine del conflitto del 1953 e da allora sono ancora ufficialmente in stato di guerra. Quello che però stupice di più, guardando la foto satellitare, è il contrasto di luci, e dunque l’opposto grado di sviluppo che caratterizza i due Paesi: la Corea del Sud infatti è ormai una moderna economia capitalistica, tra le principali potenze industriali del mondo, mentre la Corea del Nord resta ancora oggi un regime comunista ed oscurantista su base dinastica, completamente isolato dal resto del mondo.

Berlino Est e Berlino Ovest

Se oggi, a 28 anni di distanza dalla caduta del muro, Berlino rappresenta una delle più vivaci ed innovative capitali del mondo, nessuno dei suoi abitanti ha dimenticato la tragica divisione del passato, causata dalla Guerra Fredda. Lo scontro tra i due diversi sistemi in cui erano integrate le due parti della città si rispecchiava persino nel diverso tipo di illuminazione, che caratterizza ancora oggi la capitale tedesca.

Stati Uniti – Canada

Si tratta della più lunga frontiera terrestre al mondo ( 8.893 km) che corre lungo il 49° parallelo Nord. Vista l’amicizia e gli stretti legami che legano le due nazioni, quello statunitense-canadese è anche un lungo confine pacifico ed aperto da entrambe le parti.

Stati Uniti – Messico

Di tutt’altra natura è il confine meridionale degli USA con il Messico, costituito da alti e lunghissimi muri e barriere di cemento soprattuto per contenere il flusso di immigrati clandestini che proviene dal vicino ispanico. Quello che però colpisce di più di questa foto è la l‘estrema differenza di densità abitativa che si registra nei due versanti: quasi disabitato nell lato statunitense della frontiera, traboccante di abitazioni nella parte messicana.

Argentina – Brasile – Paraguay

Chiudiamo con la spettacolare Triple Frontera ( Triplice Fronteira in portoghese), il triplice confine naturale tra Brasile, Argentina e Paraguay, costituito dall’incontro dei fiumi Iguazú e Paraná, nei pressi delle celebri cascate di Iguazù.

Artikel Terkait