14/05/17

AFRICA: KENYA, VIAGGIO A MALINDI

Malindi

Affacciata sull'oceano Indiano e distante circa 120 chilometri da Mombasa (seconda città più importante del Kenya) Malindi accoglie il visitatore con il suo fascino storico, paesaggistico e turistico.

Storicamente Malindi fu uno dei punti d'approdo di Vasco da Gama al quale venne eretto un pilastro sormontato da una croce, il Vasco da Gama Pilar, situato all'estremo punto del litorale ed attualmente simbolo della città keniota. 

Il viaggio alla scoperta di Malindi può avere inizio con il centro storico (nei dintorni della stazione degli autobus) e con la cittadella araba di Shela caratterizzata da viuzze e stradine, case con cortili e moschee.

Costeggiando il Vasco da Gama Pilar si può ammirare la cosiddetta silversand, ovvero la spiaggia dalla meravigliosa sabbia argentea sulla quale sono disseminati stabilimenti balneari, villaggi turistici, hotel e ristoranti. 

Proseguendo ancora verso sud ci si ritrova nel quartiere residenziale di Casuarina, il quale è caratterizzato da una vivace vegetazione: terreno corallino, palme verdeggianti, grandi baobab e floride buganvillee.

Nella città di Malindi armoniosa è la compresenza di due diversi stili architettonici: 

uno arabo, l'altro risalente alla dominazione portoghese. Altrettanto equilibrata e pacifica è la convivenza tra la religione cristiana e quella islamica. 

A Malindi, infatti, si trovano sia numerose moschee che svariate chiese di culto cristiano cattolico e protestante. 

La fortuna turistica di Malindi è data soprattutto dalla spiaggia da cartolina, con verdi palme e candida sabbia, e dal fantastico oceano, nel quale estasiarsi con immersioni subacquee alla scoperta della barriera corallina.

Lo spettacolo, però, davvero sensazionale lo si può ammirare nel Parco Marino di Malindi: 

meravigliose acque cristalline, dalle fantastiche sfumature che vanno dal blu all'azzurro e dalla coloratissima popolazione. 

Da non perdere il cosiddetto safari blu che regala al turista una visione davvero straordinaria del mondo ittico e corallino del Parco, oltre che una buona grigliata di aragoste da gustare sul posto.

Se si è interessati alla storia di Malindi, si può visitare in qualsiasi giorno il Museo cittadino situato in un antico edificio portoghese in Vasco da Gama Road. 

Se si è, invece, alla ricerca dell'aspetto più commerciale di Malindi, ci si può recare nel versante nord della città dove vi sono banche, centri commerciali, supermercati, negozi, discoteche bar, pizzerie e il casino.

Lo spettacolo continua anche a pochi chilometri da Malindi nella splendida laguna Mida Creek, nel sensazionale canyon di Marafa (denominato Hell's kitchen o, dai locali, Nyari) e nella misteriosa città perduta di Gedi.

Artikel Terkait