22/03/17

GLI STATI FANTASMA NON RICONOSCIUTI NEL MONDO

Transistria, Moldavia

Quali stati a riconoscimento limitato non sono riconosciuti dall’Italia e dagli altri membri dell’ONU? 

Dalla Transnistria in Moldavia a Somaliland nel Corno d’Africa, scopri quali sono gli stati fantasma e i paesi non riconosciuti nel mondo.

"No Man's Land", titolo che ricorre spesso nella cinematografia, nel teatro e nella musica e che fa riecheggiare i nomi di Davis, Pinter, Hevia e Tanović, giusto per citare i più famosi. 

Questo termine tradotto in italiano significa "Terra di nessuno": ma è solo nell'arte che possiamo usare questa denominazione? 

No, non solo nell'arte, perché anche nella realtà esistono i cosiddetti "Stati fantastma": chi l'avrebbe mai detto? Scopriamo di più.

Qual è il significato di stato fantasma?

Uno Stato fantasma, tecnicamente uno "Stato a riconoscimento limitato", è un Paese non riconosciuto ufficialmente dagli altri Stati, oppure è riconosciuto solo da alcuni di essi. 

Questo mancato riconoscimento ha spesso radici storiche e storiografiche: in molti casi, gli Stati fantasma nascono in seguito a guerre ed episodi di sangue, dichiarando un'indipendenza che però non viene riconosciuta dal resto del mondo, o per lo meno non da tutti i Paesi.

Uno Stato fantasma de facto a seconda dei casi può controllare e governare la popolazione e può anche intrattenere relazioni diplomatiche con altri Paesi, specialmente quelli che lo riconoscono.

Lista di Paesi non riconosciuti nel mondo

Gli Stati fantasma sono in tutto una ventina: alcuni non sono riconosciuti da nessun altro Paese del mondo, mentre altri sono riconosciuti solo da certe nazioni: in pratica, uno Stato può esistere secondo una nazione, mentre per un'altra esso è come se non ci fosse: interessante questo fenomeno, vero? 

Andiamo a scoprire insieme alcuni degli Stati fantasma più famosi.

1. Somaliland, Africa

Stato riconosciuto da: Nessuno

La Somaliland è di fatto l'unico Stato fantasma al 100%: non è infatti riconosciuto da alcun membro della comunità internazionale. La Somaliland nel 1990 ha dichiarato la propria indipendenza dalla Repubblica Somala, andando a ricercare una sovranità autonoma. Tuttavia la Somaliland intrattiene rapporti politici con alcuni Paesi tra cui il Regno Unito, il Ruanda, la Norvegia e l'Etiopia. Diverse le richieste di riconoscimento alla comunità internazionale, anche da parte dell'Unione Africana.

2. Transistria, Moldavia

Stato riconosciuto da: Abcasia, Nagorno Karabakh e Ossezia del Sud

La Transistria è uno stato indipendente de facto, non riconosciuto dai Paesi membri dell'ONU che invece lo reputano parte della Repubblica di Moldavia. In realtà questa regione ha dichiarato la propria indipendenza dalla Moldavia nel 1990, stabilendo una propria amministrazione autonoma nella città di Tiraspol.

3. Repubblica del Nagorno Karabakh, Azerbaigian

Stato riconosciuto da: Abcasia, Ossezia del Sud e Transnistria

Anche questo Stato fantasma non è riconosciuto dai Paesi membri dell'ONU. Proclamatosi autonomo dall'Azerbaigian al termine di una sanguinosa guerra del 1992, alcune parti del territorio sono ancora controllati dalla popolazione azera.

4. Abcasia, Georgia

Stato riconosciuto da: Russia, Nicaragua, Venezuela, Nauru, Vanuatu, Tuvalu, Ossezia del Sud, Transnistria e Nagorno Karabakh

Territorio rivendicato dalla Georgia, è riconosciuto da 6 Paesi membri dell'ONU e da 3 non membri. L'indipendenza dalla Georgia fu raggiunta nel 1991, anche in questo caso in seguito a una rovinosa guerra e in un periodo altamente già critico per l'intera Unione Sovietica.

5. Cipro del Nord, Turchia

Stato riconosciuto da: Turchia

Stato indipendente sorto nel 1983, è in realtà una repubblica auto-proclamata e riconosciuta unicamente dalla Turchia, di cui faceva parte precedentemente. Nonostante la Repubblica di Cipro sia membro dell'UE dal 2004, Cipro del Nord resta uno Stato fantasma sé stante.

6. Palestina, Vicino Oriente

Stato riconosciuto da: 135 Paesi membri dell'ONU e da 1 Paese non membro (Sahara Occidentale)

Anche se se ne sente così spesso parlare, e nonostante sia ampiamente riconosciuto da molti Stati del mondo, la Palestina è in realtà uno Stato fantasma, a oggi ancora privo di un'organizzazione statale stabile. Inoltre è parzialmente occupata da Israele, mentre la Striscia di Gaza è sottoposta a blocco navale, terrestre e aereo sempre da parte di Israele. La capitale rivendicata è Gerusalemme Est, mentre la capitale de facto è Ramallah.

7. Israele, Vicino Oriente

Stato riconosciuto da: 32 membri dell'ONU

Anche Israele è per molte nazioni uno Stato fantasma. Il motivo principale di questo mancato riconoscimento è il fatto che Israele, a causa della questione palestinese, è uno Stato che crea continue tensioni nel mondo arabo, e infatti non è riconosciuto dai Paesi islamici a eccezione della Turchia, dell'Egitto, della Giordania e della Mauritania, con cui intrattiene normali relazioni politiche.

Artikel Terkait