19/03/17

CAMPEGGIO: CONSIGLI PER UNA VACANZA PERFETTA

Campeggio

Quest'anno avete deciso di trascorrere una vacanza in campeggio? 

Di sicuro si tratta di un'alternativa economica, divertente e avventurosa, adatta a chi vuole riscoprire un contatto più diretto con la natura e a chi sogna di dormire sotto le stelle.

Ma le vacanze in campeggio vanno pianificate per tempo e con la massima organizzazione per non dimenticare nulla di essenziale e per non essere in difficoltà al momento dell'arrivo. 

Ecco gli errori più comuni da evitare.

1) Equipaggiamento inadeguato

È tutto pronto per partire? Alcuni campeggiatori attraversano una vera e propria fase di rompicapo per riuscire a caricare tutti i bagagli per le vacanze sull'auto in stile "Tetris", ma dimenticano un accorgimento fondamentale: testare ogni strumento prima della partenza. Controllate, ad esempio, che il fornelletto a gas funzioni, che le cerniere dei sacchi a pelo non siano rotte e che la tenda sia davvero a prova di pioggia e senza parti rovinate che potrebbero provocarne la rottura.

2) Tenda troppo piccola

Chi è alle prime armi con il campeggio potrebbe non riuscire a valutare le dimensioni più adatte per la tenda da scegliere. Si tratta di un'evenienza legata soprattutto agli acquisti online. Meglio acquistare la propria tenda in un negozio fisico, in modo da toccare con mano i materiali di cui è composta. Inoltre esistono tende più o meno leggere o impermeabili. I modelli non variano soltanto in base alle dimensioni, ma anche a seconda delle stagioni e delle temperature previste per il luogo in cui si soggiornerà. Meglio tenere conto di tutti questi aspetti per scegliere al meglio. 

3) Affidarsi solo a barbecue

Affidarsi solo al barbecue e alla realizzazione di un fuoco da campo per cucinare potrebbe non essere una buona idea. Innanzitutto nella zona in cui deciderete di campeggiare potrebbe essere proibito accendere dei fuochi. Inoltre non in tutte le aree da campeggio sono presenti delle zone predisposte per il barbecue. Senza contare che mangiare per una settimana o più solo cibi cotti alla griglia potrebbe diventare noioso e poco salutare. Pensate a delle alternative e portate con voi un fornello a gas da campeggio. 

4) Dimenticare le torce

Nella visione più romantica del campeggio si riposa al chiaro di luna e ci si fa luce grazie ad un bel falò. Ma la realtà è ben diversa. Non dimenticate che vi serviranno delle torce la sera e durante la notte, sia all'interno della tenda che per muovervi nel campeggio. Ad esempio, come potreste raggiungere la toilet al buio in un campeggio scarsamente illuminato durante le ore notturne? Munitevi di tutto ciò che serve per tempo e controllate che le torce funzionino prima di partire.

5) Arrivare tardi

Cercate di non arrivare mai in campeggio in tarda serata. Avrete bisogno della massima luce disponibile, di tempo e tranquillità per montare la tenda e per attrezzarvi per la notte e per i prossimi pasti. Cercate di arrivare in anticipo soprattutto se non avete prenotato la vostra piazzola, in modo da assicurarvi un buon posto. Inoltre, se viaggiate con bambini, fermatevi per il pranzo prima di arrivare in campeggio, soprattutto se prevedete che allestire la vostra cucina da campo e cucinare vi porterà via molto tempo.

6) Materasso inadatto

Se il vostro soggiorno in campeggio durerà alcuni giorni, non potete trascurare di portare con voi tutto ciò che vi servirà per riposare al meglio. Altrimenti non riuscirete a dormire bene e soffrirete di mal di schiena. Magari siete abituati ad un bagaglio minimal per le passeggiate in montagna, ma se partite in auto portate con voi materassi e materassini del giusto spessore e sacchi a pelo caldi o leggeri a seconda della stagione e del luogo di soggiorno.

7) Dimenticare libri e passatempi

Libri e passatempi sono fondamentali in campeggio. Dovete tenere conto della possibilità di andare incontro ad una giornata di pioggia e considerare che i bambini rischiano di annoiarsi in fretta. Quindi sarà fondamentale portare con voi dei libri da leggere, delle carte da gioco, dei giocattoli e dei giochi da tavolo, ma anche fogli, pastelli e pennarelli per impegnare il tempo dei più piccoli.

8) Disorganizzazione

La vacanza in campeggio richiede una grande organizzazione, soprattutto se si tratta del primo viaggio in tenda. Con il tempo farete esperienza e capirete ciò che è indispensabile e ciò che potrete tralasciare. Ma non dimenticate di preparare per tempo una lista di tutto ciò che vi occorrerà portare con voi e controllatela molto bene prima di partire. Inoltre organizzate i pasti prima della partenza, con varie ipotesi a seconda degli ingredienti e degli strumenti per cucinare che avrete a disposizione.

9) Abbigliamento molto leggero

In estate e con un clima favorevole, soprattutto se campeggerete in una zona di mare, sfrutterete molto gli abiti leggeri, ma non dimenticate che il clima può variare e che le serate e le notti possono essere molto più fresche rispetto al giorno. Dunque non dimenticate di portare con voi anche abiti pesanti per ripararvi dal freddo, giacche impermeabili per la pioggia e scarpe robuste per il trekking.

10) Mete troppo lontane

Se decidete di andare in campeggio per la prima volta, non scegliete mete troppo lontane da casa o periodi superiori ad una settimana, soprattutto se non siete dotati di un grande spirito d'avventura. La vostra prima esperienza in campeggio dovrà rappresentare una sorta di test che vi preparerà a vacanze in tenda più lunghe. Il consiglio e di iniziare con un weekend fuori porta, in modo da poter rincasare in caso di urgenze o problemi.

Artikel Terkait