27/02/17

TRUFFE IN VIAGGIO: COME EVITARLE

Truffe in viaggio

Grazie alle compagnie aeree low cost e ai siti di ricerca di voli economici, viaggiare è sempre di più un’esperienza accessibile a tutti. 

Un’esperienza che potrebbe però, nonostante i nostri accorgimenti, costarci molto cara se non prestiamo attenzione ad alcuni aspetti. 

Le truffe a danno dei viaggiatori sono purtroppo all’ordine del giorno, per questo è utile avere un’idea di quali sono le più frequenti e cosa possiamo fare per evitare di esserne vittime. 

Le truffe online:

Affitto di una casa per le vacanze che in realtà non esiste (scoprendolo solo una volta arrivati a destinazione)

Non fidatevi dei prezzi esageratamente bassi, controllate sempre che ci siano recensioni per la casa che avete scelto e che il sito web sia affidabile. 

Potete effettuare ulteriori verifiche controllando che l’appartamento esista sulle mappe online.

Finte agenzie di viaggi online

I truffatori creano siti internet che propongono ottime offerte, attirando i consumatori con bellissime immagini e prezzi stracciati. 

Spesso, si tratta di repliche di altre pagine più celebri che vengono cancellate nel giro di poco tempo. 

Per essere sicuri, cercate online il nome del provider, chiedete ai vostri amici se lo conoscono e verificate che a fondo pagina ci sia una chiara indicazione della ragione sociale della compagnia.

Pagine web che propongono pacchetti vacanze/voli, ma senza una chiara indicazione dei contatti della compagnia

Controllate sempre che nella home page del sito da voi scelto siano ben visibili i contatti della compagnia (numero di telefono per l’assistenza e indirizzo mail) nel caso in cui abbiate bisogno di assistenza. 

Se non trovate nessuna indicazione chiara, probabilmente si tratta di una truffa.

Le truffe nella destinazione di arrivo:

Cambio di valuta in uffici non autorizzati, nei mercati o direttamente per strada, ricevendo banconote false o con un tasso di cambio sfavorevole

Rivolgetevi solo alle banche e agli uffici di cambio autorizzati e consultate su Internet o sulla vostra guida il tasso di cambio aggiornato.
Vendita di oggetti falsificati

Dai diamanti alle pellicce, dalle borse ai fossili, quasi tutto -agli occhi dei meno esperti- può essere scambiato per autentico. 

Se volete essere sicuri di non farvi fregare, fatevi accompagnare nei vostri giri per negozi da un esperto in materia che potrà consigliarvi su cosa comprare. 

In qualsiasi caso, contrattate sempre, cercando di ribassare il prezzo inizialmente proposto dal venditore.

Guide abusive fuori dai monumenti

Spesso, fuori dai complessi monumentali più famosi del mondo e pronte ad aspettare gli sciami di turisti, ci sono numerose guide non autorizzate. 

Per un prezzo esorbitante, potrebbero proporre di farvi entrare nei templi più segreti o di rivelarvi interessantissime informazioni, o magari convincervi ad usare i loro convenienti servizi e poi solo alla fine del tour costringervi a pagare una tariffa sproporzionata. 

Per evitare fregature, rivolgetevi sempre agli uffici del turismo o alle biglietterie e chiedete una guida ufficiale.

Procacciatori di clienti per gli hotel

Nelle stazioni degli autobus/treni, appena i turisti scendono dai propri mezzi di trasporto, vengono letteralmente aggrediti da una miriade di strani personaggi, che chiedono ai viaggiatori dove pensano di alloggiare e sistematicamente gli dicono che l’hotel da loro scelto è chiuso/caro/scadente e cercano di convincerli a seguirli in un altro albergo. 

Ovviamente, cercano solo di portarli alla struttura per cui lavorano, che paga loro una commissione per ogni nuovo cliente. 

Voi tirate dritti per la vostra strada senza ascoltate quello che dicono, quasi sicuramente l’hotel da voi scelto non ha nessuno dei problemi descritti.

Le truffe nei trasporti:

Taxi illegali in aeroporto

In molte grandi città e metropoli, i taxi illegali sono un fenomeno molto diffuso. Oltre ad essere spesso più cari di quelli regolari, sono soprattutto poco sicuri, per cui è buona norma evitarli (specialmente in ore notturne). 

Quando arrivate in aeroporto rivolgetevi allo sportello, di solito presente all’interno del terminal, per la prenotazione dei taxi ufficiali, oppure cercate la fermata con l’apposito segnale all’esterno. 

Se non siete sicuri, chiedete informazioni alla polizia.

Taxi senza tassametro 

Tutti i taxi dovrebbero avere un tassametro, ma è possibile che lo tengano spento oppure lo facciano partire da un prezzo più alto. 

Per non avere brutte sorprese all’arrivo, meglio chiedere alla partenza il prezzo approssimativo per il tragitto, in modo da valutarne la convenienza.

Trasporti pubblici che applicano tariffe più alte agli stranieri

Abbastanza tipico in alcuni Paesi dell’Asia, Africa e America del Sud, consiste nell’abitudine dei conducenti degli autobus di far pagare un prezzo più alto per il biglietto ai turisti, solo per il semplice fatto di esserlo. 

Se vi sembra che il costo richiesto sia troppo alto, esigete di pagare la stessa tariffa di tutti gli altri passeggeri.

Artikel Terkait