04/02/17

OSLO: CULTURA TRA FIORDI E FORESTE

Oslo

Si racconta di una terra, nella fredda Scandinavia, dove il mare fende il suolo, si insinua tra le alte foreste fino a formare i fiordi, vallate sommerse, meraviglioso spettacolo della natura. 

Questa terra è la Norvegia, dove l’orizzonte regala paesaggi incantati, certamente opera di un artista celeste. 

Il viaggio odierno ci conduce ad Oslo, capitale norvegese che tra offerte culturali e forza della natura, incarna al meglio il fascino ed il mistero che distinguono il paese.

Ben poche capitali al mondo possono vantare un sapiente intreccio di storia e natura, musei e panorami, interesse culturale e straripante forza generatrice: ad Oslo è possibile. 

La particolare collocazione geografica le conferisce un appeal esente da etichette, città dalla difficile collocazione tra le mete convenzionali, poiché i normali canoni non riuscirebbero a definirne l’originalità che la distingue. 

La capitale della Norvegia, un tempo conosciuta come Christiania, non è, dunque, una destinazione catalogabile: la parola d’ordine in città è versatilità, ogni tipo di turista troverà tra le mura cittadine qualcosa d’interessante da scoprire. 

Vediamo quindi come impiegare il nostro tempo una volta giunti a destinazione:

- Cultura: in città si contano più di 50 musei! Gli appassionati di storia hanno solo l’imbarazzo della scelta: la Fortezza di Akershus rimanda le menti agli antichi fasti norvegesi, mentre nel quartiere Gamlebyen si respira ancora l’aria medievale che caratterizzava la città secoli addietro. Il Museo delle Navi Vichinghe attira un gran numero di turisti, così come i Musei Nazionali ed il Museo di Munch.

- Escursioni: siete nel posto giusto. La città è sospesa tra fiordi e foreste: ciò significa che potrete concedervi una gita in barca, un tuffo in acqua, una passeggiata tra gli isolotti che spuntano qua e la per il fiordo o dedicarvi alla scoperta dei sentieri nascosti nella foresta cittadina, l’Oslomarka, preparate dunque biciclette e sci, che ci sarà da divertirsi.

Eventi: la città è frizzante e dinamica 365 giorni l’anno! I festival si susseguono ad un ritmo frenetico: il famoso Norwegian wood ha ispirato Murakami Haruki per la stesura dell’omonimo libro; trattasi di un festival della musica rock che si tiene a metà Giugno. Ma non finisce qui: l’Oslo Jazz Jestival, l’Øyafestivalen ed il Festival di Musica da Camera ospitano ogni anno artisti internazionali, richiamando un vasto pubblico.

Artikel Terkait