28/12/16

PARIGI SEGRETA: 5 LUOGHI DA NON PERDERE

5 luoghi da non perdere a Parigi

La Tour Eiffel, Montmartre, il Louvre, gli Champs-Élysées: Parigi è una delle città più visitate al mondo e i suoi luoghi simbolo, conosciuti in tutto il mondo, rappresentano tappe obbligate per qualsiasi visitatore.

Tuttavia questa enorme città è un piccolo universo che non smette mai di regalare piacevoli sorprese a coloro che vogliono uscire dai soliti percorsi turistici, per partire alla scoperta del lato meno conosciuto, ma non per questo meno interessante ed autentico, della Ville Lumière.

Dai cinema vintage alle ferrovie abbandonate, dai bar in stile anni ’30 alle fognature, ecco 5 luoghi insoliti da non perdere:

La ferrovia Petite Ceinture

Questa antica linea ferroviaria, che collegava fra lo loro le principali stazioni della città, fu attiva tra il 1862 e il 1934 e rappresenta oggi una bella e curiosa attrazione, spesso trascurata dai visitatori. I suoi 32 chilometri di binari abbandonati sono dominati da una grande varietà di fauna selvatica, con una sezione divenuta un sentiero naturale e la presenza di un ex stazione, trasformata con il nome di La Recyclerie in una caffetteria dedicata alle tematiche dello sviluppo sostenibile.

Il cinema Louxor

Questo cinema in stile Art déco con richiami evidenti all’antico Egitto fu costruito nel 1920 dall’architetto Henry Zipcy, che per il suo progetto si lasciò ispirare dal film Cleopatra, realizzato pochi anni prima. Dopo essere sopravvissuto al secondo conflitto mondiale e aver resistito ad innumerevoli difficoltà, il cinema chiuse i battenti nel 1983, per poi riaprire restaurato 30 anni dopo, nel 2013, tornando ai vecchi fasti del passato. Un posto da ammirare, dove venire a vedere un film e godere pure della vista panoramica sul Sacro Cuore che offre il suo bar interno.

Il Museo delle Fognature di Parigi

E’ vero, l’idea di esplorare il ventre della capitale francese, visitando le sue fogne può apparire a prima vista poco allettante, ma in realtà è un’inesperienza da vivere perché permette di conoscere Parigi da un punto di vista unico ed insolito. Navigabile in barca fino al 1970, il Muséé des Egouts de Paris è oggi un museo a tutti gli effetti, dedicato alla storia della rete fognaria parigina.

Il mercato delle pulci di Saint-Ouen

Nato nel lontano 1885, il mercato delle pulci di Saint-Ouen è in realtà un insieme di diverse tipologie di mercati dell’usato, accanto ai venditori di antichità troverete infatti bancarelle di vestiti ed oggettistica per tutti i gusti. Pronti a scovare l’affare del secolo?

Moonshiner

In Rue Sedain n. 5 si trova questo bar-pizzeria a gestione italiana, poco appariscente, ma segnalato dalle più valide guide di viaggio per la qualità del suo cibo e dei suoi cocktail, proposti a prezzi decisamente abbordabili, considerata la media dei costi parigini. Il posto merita inoltre una visita per il “retrobottega”: fra note di jazz e arredamento d’epoca vi sembrerà di trovarvi negli anni Trenta.

Artikel Terkait