30/12/16

LISBONA: FASCINO SENZA TEMPO

Lisbona Portogallo

La capitale portoghese conta poco più di mezzo milione di abitanti ed è il più grande ed importante centro del Paese lusitano. 

Situata nel punto in cui il fiume Tago sfocia nell’Oceano Atlantico, Lisbona è una delle destinazioni europee in maggiore ascesa negli ultimi anni, amata dai turisti grazie al fascino senza tempo della sua storia, alla sua ricchezza culturale e musicale, alla bellezza melanconica delle sue piazze e dei suoi vicoli stretti e ripidi, e ad un costo della vita pienamente accessibile per tutte le tasche.

Monumenti

Torre di Belém

Prima tappa obbligata del vostro giro a Lisbona è l’affascinanteTorre di Belém, che con la sua sontuosità e ricchezza di particolari rappresenta uno dei più candidi esempi di stile tardo gotico portoghese, conosciuto anche come stile manuelino. 

La Torre, al momento della costruzione, si ergeva dalle acque del fiume Tago, oggi è accessibile direttamente dalla riva destra del fiume cittadino. Per raggiungerla, dirigetevi verso il distretto di Santa Maria di Belém.

Monastero dos Jerónimos

Dopo aver visitato la splendida torre, potrete giungere a piedi al Monastero dos Jerónimos. Altro vivido esempio dello stile tardo gotico portoghese, questa impressionante costruzione ospita al suo interno le tombe dell’esploratore Vasco de Gama e di Luís Vaz de Camões, lo scrittore de “I Lusiadi”, la più importante opera letteraria portoghese.

Cattedrale della Sé

Metà castello, metà cattedrale. Si tratta di uno dei più antichi edifici eretti a Lisbona: è infatti datato 1147. Visitalo al tramonto e ti sembrerà di far parte di un film di vampiri.

Basilica e Jardim da Estrela

La basilica è parte integrante dello skyline cittadino. Costruita nel 1796, la basilica fa sfoggio di uno stile neoclassico, arricchito da marmi neri e rosa: qui troviamo la tomba della regina e una scena della natività che comprende oltre 500 piccole statue.

Luoghi d’interesse

Mercado da Ribeira

Lisbona è zeppa di mercati coperti, dediti alla vendita di alimentari sempre freschi: ogni quartiere ne possiede uno importante e senza dubbio, il più noto della città è il Mercado da Ribeira. Lo trovi ad Avenue 24 de Julho – Ribeira, a due passi dal fiume Tago, vicino alla stazione Cais de Sodré. Si tratta per lo più di alimenti freschi: se ami la fotografia, i forti contrasti cromatici ben si prestano ai tuoi scatti artistici.

Feira da Ladra

Questa “Fiera della Ladra” ha luogo ogni giovedì e sabato, ideale per trascorrere un pomeriggio fuori, anche senza acquistare nulla e godere dell’atmosfera.

Ler Devagar

“Leggere Lentamente”: un nome, un preludio. Si tratta di un’impressionante libreria, situata all’interno di un’antica fabbrica di stampa: in parte libreria, in parte caffè, in parte museo. La fabbrica è rivestita di scaffali dal pavimento al soffitto: c’è chi giunge qui per concedersi un semplice caffè, con “vista” sui vecchi macchinari, piuttosto impressionanti.

Viste panoramiche

Monsanto

Di parchi cittadini a Lisbona non ce ne sono poi molti: ciò rende ancor più interessanti quelli che hai la possibilità di visitare. Monsanto non è esattamente un parco ben pianificato: si tratta di una foresta costellata da sentieri, che sorge in cima ad una montagna, con una vista mozzafiato sulla città. Qualcosa che non siamo abituati a vedere tutti i giorni. Per raggiungerlo, ti basta prendere l’autobus 724.

I miradouros

Una città bella da visitare e da ammirare. Raggiungi uno dei tanti miradouros, strategicamente collocati lì dove puoi ammirare al meglio le ricchezze di Lisbona. Sali fino alla cima con la funicolare Gloria e dirigiti verso il Miradouro de São Pedro de Alcântara. Ti consigliamo inoltre il Miradouro da Senhora do Monte, il punto più alto della città.

Musei

Museu Calouste Gulbenkian

In questo museo va di scena una delle mostre d’arte più importanti della capitale lusitana, frutto di un lavoro di raccolta lungo quattro decenni, portato avanti da Calouste Gulbenkian. Il museo si trova al centro di un bel giardino, anch’esso parte del museo e della fondazione che porta il nome del collezionista. L’arte spazia dalle opere orientali risalenti al XII° secolo, al XIX° secolo dell’arte europea.

Museo Berardo

L’importante museo d’arte contemporanea della capitale lusitana fa bella mostra di opere di Picasso, Pollock, Dalì, Mirò e tanti altri. Circa 250 i dipinti, le sculture e le installazioni in esposizione.

MUDE – Design & Fashion Museum

Uno dei più importanti musei di design al mondo. E se ti dicessimo che l’ingresso è gratuito? Al suo interno sono raccolte più di 230 opere di designer tra i più acclamati, rappresentanti di rinomati marchi di moda, tra cui Vivienne Westwood, Yves Saint Laurent, Jean Paul Gaultier.

Sulle note del Fado

Non perderti le tradizioni musicali della città, tra cui spicca il Fado, musica popolare portoghese, in cui un gruppo formato da voce, viola do fado e guitarra portuguésa, intonano versi struggenti, originariamente dedicati agli uomini che solcavano i mari alla conquista di gloria e, al contempo, lasciati al proprio destino. 

Destino che, dal latino fatum, dà il nome a questo genere che incarna al meglio uno dei sentimenti insiti nella cultura portoghese, la saudade.

I quartieri più consigliati per ascoltare il genere musicale per eccellenza della tradizione portoghese sono il Bairro Alto ( segnatevi questo locale: Tasca do Chico) e soprattuto Alfama, il quartiere più antico di Lisbona, dove avrete la possibilità di ascoltare le note calde del Fado nelle numerose esibizioni musicali improvvisate in strada oppure allestite dentro i bar.

Gastronomia

Per gustare la cucina portoghese più autentica vi consigliamo senz’altro una delle tante tasca disseminate per la città, l’equivalente di una piccola trattoria, dove troverete pietanze tipiche come il bacalhãu, baccalà che in terra lusa si cucina in 365 modi diversi, o la bifana, un panino farcito con una fettina di carne di maiale: semplice e sostanzioso! Giungete dunque a piedi al Ginjinha Store, poco distante e assaggiate la Ginjinha, un particolare liquore ottenuto dal distillato di amarene, dette ginjas: non ve ne pentirete.

Amanti del vino? Forse non tutti lo sanno, ma il Portogallo è un produttore di vini di grande qualità. La fama del Porto ed del Madeira purtroppo mette in ombra la restante produzione, fatta di ottimi bianchi e rossi. 

Da Nord a Sud ogni anno si producono varietà che non hanno nulla da invidiare ai ben più rinomati vini francesi o italiani. Assicuratevi una bottiglia di Vino Verde: farete un figurone.

Artikel Terkait