20/12/16

DUTY FREE: CONSIGLI PER LO SHOPPING

Consigli per lo shopping

I duty-free sono ormai un elemento caratteristico degli scali moderni e grazie alla loro agevolazioni fiscali sono spesso, ma non sempre, luoghi in cui è possibile fare un buon affare. 

Ecco alcuni consigli affinché il vostro shopping in aeroporto sia sempre conveniente: l’informazione al potere!
I prodotti tax-free

Per legge i prodotti tax-free devono essere acquistati per uso personale, non destinati alla rivendita e trasportabili nel proprio bagaglio.

Esistono due tipologie di prodotti tax-free:

-quelli su cui l’esenzione delle tasse è già applicata sul prezzo al momento dell’acquisto;

-quelli in cui è previsto il rimborso dell’IVA, una volta tornati dal proprio viaggio. I principali Paesi che offrono ai turisti questo tipo di agevolazione fiscale sono Australia, Argentina, Croazia, Corea del Sud, Islanda, Libano, Liechtenstein, Norvegia, Singapore, Sudafrica, Svizzera, Tailandia, Turchia, Giordania e alcuni Stati degli Usa (dove l’IVA non esiste a livello federale, ma varia da Stato a Stato).

I prodotti più convenienti

Non sempre i prodotti in vendita nei duty-free presentano una reale convenienza rispetto ad acquisti effettuati in normali negozi locali. Ecco quali sono quelli che in aeroporto garantiscono di solito un reale risparmio per i viaggiatori:

- Alcool: gli alcolici sono considerati i prodotti più convenienti da acquistare nei duty-free, in quanto la loro tassazione è generalmente molto più alta nei normali negozi al dettaglio. Esistono tuttavia grandi differenze da Paese a Paese: se ad esempio gli scali nei Caraibi rappresentano il luogo ideale per acquistare un’ottima bottiglia di rum locale a meno di 10 dollari, in Asia i prezzi degli alcolici dei piccoli negozi al dettaglio sono più bassi rispetto agli stessi prodotti acquistati in aeroporto. Esistono però limiti precisi alla quantità di alcool trasportabile a bordo degli aerei.

- Tabacco: è uno dei prodotti che registra le maggiori vendite negli aeroporti, dato che il risparmio può arrivare fino al 50% e oltre, se si proviene da un Paese, come l’Italia, dove il costo e la tassazione di questi prodotti è mediamente alto. L’unico ostacolo, come per gli alcolici, può essere la limitazione imposta al trasporto delle sigarette in aereo. 

- Profumi: i profumi sono tra i prodotti di maggior pregio che si possono trovare negli aeroporti. Qui si trovano spesso marche e fragranze introvabili nei normali negozi locali.

- Beni di lusso: è la tipologia di prodotto che presenta le maggiori variazione di prezzo da Paese a Paese: Singapore è, ad esempio, famosa per la convenienza nell’acquisto di orologi di marca, mentre negli Emirati Arabi Uniti i migliori affari si possono fare acquistando gioielli e prodotti in oro. Infine, se avete un volo per Kuala Lumpur, non lasciatevi sfuggire l’occasione di comprare in aeroporto beni di lusso con il 50% ed oltre di risparmio rispetto al prezzo di vendita nei normali negozi al dettaglio.

- Souvenir: quello dei souvenir è il negozio per antonamasia dei duty-free in aeroporto. A livello di prezzi non sempre i prodotti acquistati all’interno di una scalo risultano più vantaggiosi rispetto a quelli in vendita nei normali negozi locali, ma presentano mediamente una maggiore qualità e non sono soggetti a tassazione: acquistare una sciarpa di seta tailandese o uno scialle turco può essere un vero affare, capace di coniugare qualità e convenienza economica.

Artikel Terkait