26/12/16

DOVE DORMIRE IN VIAGGIO

Camper

Avete già deciso la vostra prossima destinazione e trovato il volo più economico per raggiungerla: tutto pronto? 

Non ancora, perché manca ancora un aspetto fondamentale del vostro viaggio, cioè la scelta della modalità di pernottamento. 

Per questo motivo vi illustra in questo articolo tutte le opzioni possibili per dormire in viaggio, spiegandovi i pro e i contro di ciascuna soluzione.

Tenda da campeggio

La tenda rappresenta sicuramente la soluzione più apprezzata dagli amanti della natura che intraprendono viaggi naturalistici. I vantaggi sono quelli di poter portare la propria “casa” in uno zaino e di non essere vincolato ad un luogo preciso e la possibilità di poter modificare in qualsiasi momento il proprio itinerario di viaggio. 

Lo svantaggio è che non sempre i luoghi visitati permettono il campeggio libero: dunque informatevi bene prima di partire ed, eventualmente, prenotate per tempo un campeggio privato dove piantare la vostra tenda.

Camper e furgoncino

Quando il mezzo di trasporto diventa anche il salone, la cucina, la casa…è questa in sintesi la filosofia di un viaggio in camper o furgoncino. Nulla come in questo caso vi permette la massima libertà di movimento e si rivela particolarmente utile soprattuto se il viaggio non si esaurisce in una sola città, ma prevede un tour con più destinazioni. Gli svantaggi? Certamente i costi non sempre alla portata di tutto: assicurazione, benzina, manutenzione, ma sono largamente compensati dal fascino di un viaggio on the road.

Hotel

Lussuoso o spartano, situato in pieno centro o in periferia l’albergo rappresenta l’unica soluzione soddisfacente per coloro che non vogliono rinunciare al massimo comfort e alla privacy. Gli svantaggi derivanti dalla scelta dell’hotel sono i costi certamente maggiori rispetto ad altre modalità di pernottamento e la necessità di prenotare per tempo la camera: cercate su liligo.com l’hotel più adatto al vostro budget e alle vostre esigenze di viaggio.

Case private

Dalla più classica richiesta di ospitalità presso amici che vivono in una bella località da visitare alle case messe a disposizione da privati su internet, passando per le più moderne forme di condivisione della casa come il couchsurfing, le case private rappresentano un modo per entrare facilmente in contatto con la gente del luogo e vivere il più possibile il proprio soggiorno come un locale.

Sacco a pelo

Se siete la tipologia di viaggiatori backpaker e per voi l’indipendenza e la libertà sono valori irrinunciabili nei vostri viaggi, il sacco a pelo vi permette di dormire (quasi) ovunque. Dormire sotto le stelle e risvegliarsi alle prime luci dell’alba non ha prezzo, ma ricordatevi che non sempre, specie d’inverno, e non in tutti i luoghi è consigliabile dormire nel sacco a pelo, altrimenti il rischio è di svegliarvi congelati.

Ostello

La più economica delle strutture ricettive è molto amata soprattuto dai più giovani, grazie alla possibilità di socializzare ed incontrare viaggiatori da tutto il mondo. Per lo stesso motivo però questa soluzione è sconsigliabile a coloro che ricercano privacy e relax durante il riposo: nelle camerate da 10 e più letti potreste trovare qualcuno che russa troppo ed inoltre sarete costretti a condividere i servizi igienici con numerosi estranei.

Artikel Terkait