30/12/16

CRETA: LA GUIDA ESSENZIALE

Grecia

Immersa nelle acque cristalline del Mar Egeo, Creta è una destinazione ideale per chi cerca spiagge da sogno, meraviglie naturalistiche e tesori archeologici senza eguali: 

ecco la guida essenziale di questa incantevole isola greca dove il Mediterraneo incontra il mito.

Località

Candia (Heraklion)

Il capoluogo cretese è anche il più grande centro dell’isola. Le tracce del suo passato veneziano sono ben visibili anche oggi in tutta la città e in particolare nei resti delle antiche mura e nel porto. Da non perdere la Cattedrale ortodossa di San Minas, il Museo di Storia Naturale di Creta e soprattutto l’importantissimo Museo Archeologico di Candia.

La Canea (Chania)

Capoluogo dell’isola fino al 1971, La Canea fu il più importante centro della civiltà minoica dopo la caduta di Cnosso. Visse il suo periodo di massimo splendore durante il dominio veneziano; un passato che rivive ancora oggi nel suo meraviglioso centro storico ricco di palazzi veneziani, oltre che turchi: non è un caso se la città cretese è conosciuta come La Venezia d’Oriente. Non mancate di visitare la cattedrale ubicata nella piazza centrale, la Moschea di Giannizzeri, il locale Museo Bizantino e il Museo Navale.

San Nicolò (Agios Nikolaos)

Situata nella parte orientale dell’isola, Agios Nikolaos è una delle località più apprezzate dai turisti per le bellissime spiagge del golfo di Mirabello, la grande quantità di negozi e botteghe di artigianato, e la sua vivace vita notturna.

Spiagge

Gli incredibili fondali intorno all’isola fanno di Creta una meta ideale per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni ed in generale coloro che vogliono concedessi una vacanza all’insegna del sole e del mare hanno solo l’imbarazzo della scelta fra le numerose e spettacolari spiagge e piccole isole che circondano l’isola maggiore. 

Ecco quali sono le più belle:

Spiaggia di Vai

Nella parte orientale dell’isola si trova quella che è probabilmente la spiaggia più famosa di Creta: Vai è una meravigliosa spiaggia tropicale di sabbia bianca, attrezzata con ombrelloni e lettini, e famosa per la sua foresta di palme, la più grande d’Europa, e le sue acque cristalline.

Elafonisi

Elafonisi dà il nome sia all’omonima località balneare nell’estremità sud-occidentale di Creta e che alla piccola isola che si trova di fronte alla costa e che ospita al suo interno l’omonima riserva naturale. Elafonisi è una spiaggia paradisiaca di sabbia rosa con acque turchesi e regala al tramonto uno spettacolo mozzafiato.

Laguna di Balos

La laguna di Balos si trova nell’estremità nord-occidentale dell’isola: il suo mare cristallino, le sue spiagge di sabbia bianca e la natura selvaggia intorno creano un’atmosfera esotica ed un colpo d’occhio imperdibile.

Spiaggia di Mochlos

Nella parte orientale dell’isola le spiagge più belle sono quelle di Mochlos, nome di un piccolo villaggio di pescatori e delle incantevoli, piccole e strette spiagge di sabbia nei pressi del centro abitato.

Baia di Falassarna

Baia della costa occidentale molto apprezzata dai turisti per il suo antico porto, le sue acque limpide e il fondale sabbioso.

Luoghi d’interesse

Palazzo di Cnosso

Scoperto a cavallo tra fine Ottocento ed inizio Novecento, quello di Cnosso, la mitica città governata da Minosse, è uno dei siti archeologici importanti al mondo. Tra i resti meglio conservati spicca in particolare il palazzo, centro politico, religioso ed economico della civiltà minoica, reso famoso dalla mitologia greca che qui colloca la leggenda del Minotauro e del filo di Arianna.

Altri importanti siti archeologici sono quelli di Festo, Gortina, Gournia e Agia Triada.

Monastero di Arkadi

Il Monastero di Arkadi non è una semplice chiesa, ma un vero e proprio santuario nazionale che ricorda uno degli episodi più eroici e tragici della lotta per l’indipendenza greca dalla dominazione turca: qui, infatti, nel 1866 si rifugiarono quasi mille greci che, assediati dai soldati turchi preferirono farsi saltare in aria con l’esplosivo piuttosto che arrendersi.

Bellezze naturali

Gole di Samaria

Si tratta di un canyon di 16 km, il secondo più lungo d’Europa, situato sul versante occidentale dei Monti Lefka. Le Gole di Samaria, attraversate dall’omonimo torrente, costituiscono una delle più suggestive riserve naturali dell’isola.

Monte Ida

Conosciute anche con il nome di Psiloritis, il Monte Ida è la vetta più alta di Creta e si trova nel centro geografico dell’isola. Secondo la mitologia greca, il monte era sacro alla titanide Rea, madre di Zeus, che nascose suo figlio dal marito Cromo, dedito a divorare la propria prole, in una grotta ai fianchi della montagna molto popolare fra i turisti in visita nell’isola.

Grotta di Melidoni

Con le sue stalattiti la grotta rappresenta un’importante tappa turistica per i visitatori. Anche questo luogo fu teatro di violenze durante la lotta ottocentesca dei greci contro gli ottomani: qui infatti morirono centinaia di isolani che cercarono inutilmente rifugio in questa grotta, per scampare ai soldati turchi. L’episodio è ricordato da un monumento funebre che si trova all’ingresso della grotta.

Divertimenti e vita notturna

L’isola di Creta offre numerose possibilità di svaghi e divertimenti. Oltre alla già citata San Nicolò, la località più rinomata per la movida sull’isola è senz’altro Chersonissos, situata a pochi chilometri da Candia. La cittadina è attraversata da due arterie principali: due strade parallele, una delle quali completamente pedonale e lungo la quale si susseguono numerosi bar, discoteche, pub e negozi.

Artikel Terkait