19/12/16

COME FOTOGRAFARE ATTRAVERSO IL VETRO

Fotografia

A chi non è capitato, trovandosi di fronte alla finestra di un albergo o durante un viaggio in treno, in aereo, in bus o in auto, di voler immortalare con una foto paesaggi e soggetti che si trovano al di là del vetro? 

Ecco il vademecum con tutti i consigli tecnici e stilistici per rendere indimenticabili i vostri scatti.

Il vetro come soggetto

Integrare il vetro nello spazio visivo della vostra foto può essere un’ottima idea per arricchire la composizione del vostro scatto. In questo caso il consiglio è di indirizzare la messa a fuoco sul vetro o su un elemento sul vetro, come per esempio le gocce della pioggia, rendendo così sfocato lo sfondo dietro il vetro.

Eliminare i riflessi

Ecco 3 trucchi per eliminare o limitare l’effetto dei riflessi:

1. Obiettivo il più vicino possibile al vetro

Se volete evitare la messa a fuoco su un riflesso o su un’imperfezione del vetro, dovete avvicinare il più possible il vostro obiettivo al vetro.

Se utilizzate una reflex monobbiettivo, fate attenzione a non toccare il vetro, altrimenti l’effetto specchiatura potrebbe risultare eccessivo. Al contrario, con un obiettivo quadrangolare potete tenere la vostra macchina fotografica appoggiata sul vetro.

Avvertenza: questa tecnica non è consigliabile se vi trovate all’interno di un veicolo in movimento a causa delle inevitabili vibrazioni del vetro. Se proprio non volete rinunciare a questo tipo di scatti utilizzate almeno la tendina parasole per evitare il contatto diretto fra obiettivo e finestrino ed assorbire in questo modo parte delle vibrazioni.

2. Creare una zona d’ombra attorno al vostro obiettivo

Una soluzione per evitare i riflessi è che il luogo in cui scattate la foto sia meno illuminato del soggetto che si trova al di là del vetro.

E’ possibile creare artificialmente questa differenza di luce collocando un panno nero sull’obiettivo, prima di appoggiarlo sul vetro.

3. Polarizzatore

Il polarizzatore o lente polarizzata è probabilmente lo strumento migliore per evitare riflessi indesiderati. Questo filtro impedisce il passaggio delle onde luminose, causa delle riflessione della luce.

Oltre ad impedire i riflessi di luce, la lente polarizzata determina anche un cambiamento dei colori della foto, poiché il filtro riduce il contrasto globale dell’immagine.

Se decidete di utilizzare il polarizzatore, il consiglio è di non appoggiare l’obiettivo sul vetro, ma di inclinare leggermente l’apparecchio fotografico rispetto alla superficie del vetro.

Giocare con i riflessi

Nonostante questi suggerimenti, non riuscite ad eliminare i riflessi oppure credete che possano essere utili per personalizzare in senso artistico i vostri scatti? Nessun problema, potete sempre integrarli all’interno della composizione fotografica!

Giocare con gli effetti consente infatti di creare una composizione su più livelli visivi con una pluralità di soggetti che offre allo spettatore diversi livelli di lettura.

Piazzatevi di profilo rispetto alla finestra per non essere disturbati dal vostro stesso riflesso. Inclinate il vostro apparecchio di 40° e, naturalmente, non usate il flash.

Quale regolazione per la messa a fuoco?

Diciamo subito che, se non potete appoggiare l’obiettivo alla finestra, diventa alquanto complicato focalizzare in maniera ottimale il vostro soggetto. 

Il nostro suggerimento è in ogni caso di rimuovere l’autofocus e passare alla messa a fuoco manuale: troverete voi stessi più facilmente la regolazione più adatta per la vostra situazione di scatto specifica.

Quando il flash non è necessario

Scattare col flash una foto che ha per soggetto uno specchio, una finestra o del vetro in generale è un’impresa…pressoché impossibile! Il flash stesso infatti si rifletterà sul vetro.

Per evitare ciò, orientate il flash verso l’alto oppure, meglio ancora, eliminate del tutto in questo caso l’opzione del flash.

Scatti attraverso il finestrino dell’aereo

Se avete la possibilità di scegliere il posto sull’aereo, evitate, per ovvi motivi, le file centrali in prossimità delle ali, ma anche le file di sedili immediatamente dietro, poiché il calore emesso dai rettori crea della brina sulla superficie esterna dei finestrini vicini.

Fate le vostre foto all’inizio o alla fine del volo, evitando in questo modo la brina sul finestrino o le nuvole ad alta altitudine.

Scatti in macchina, bus o treno

Il suggerimento in questo caso è … scattate senza esitazioni e senza pensare troppo! E’ vero che se vi trovate su un mezzo in movimento il rischio di foto non riuscite è molto alto, ma con la filosofia “scattate a raffica prima, riflettete dopo” avrete buone possibilità di trovare fra decine di tentativi la vostro foto dell’anno!

Artikel Terkait