19/12/16

COME CURARE LA PAURA DI VOLARE

Volare

Non sono poche le persone che rinuncerebbero a prendere un volo per le Maldive o verso un altro paradiso esotico, per la paura di un viaggio a lungo raggio tra le nuvole. 

Secondo gli studi più recenti almeno il 5% della popolazione è affetto da ansia da volo, il risultato della fusione di diverse fobie, come acrofobia (paura del vuoto), claustrofobia, paura dei germi, vertigini, agorofobia, paura degli incidenti…un quadro piuttosto variegato. Ecco alcuni buoni consigli per vincere queste paure in volo.

Impara a fidarti

Se non riuscite a convincervi che l’aereo sia uno dei mezzi di trasporto più sicuri al mondo, fate qualche ricerca in rete ed informatevi per combattere il vostro scetticismo irrazionale. Prima di partire, documentatevi, ad esempio, sulla formazione che ogni pilota deve affrontare prima di poter volare con un aereo civile, sul funzionamento generale degli apparecchi aerei, sul servizio svolto dai controllori del traffico aereo, su come le condizioni metereologiche possano essere causa di eventuali turbolenze.

Queste informazioni ti aiuteranno a razionalizzare ed esorcizzare la tua fobia di volare: se infatti le paure, soprattuto quelle irrazionali, sono figlie dall’ignoranza, conoscere ed informarsi è il modo migliore per combatterle.
Frequenta un corso per superare la paura del volo

Negli ultimi anni sono nati in Italia e non solo innumerevoli corsi tenuti da specialisti, finalizzati a combattere l’aerofobia dei viaggiatori. Fra le aziende del settore più note e importanti in Italia segnaliamo Paura di volare che organizza, in collaborazione con Lufthansa ed Air Dolomiti, seminari e incontri individuali o di gruppo, dove psicologi specializzati aiutano le vittime dell’aviofobia a superare le proprie paure.

Respira, dannazione, respira!

Non molti lo sanno: una respirazione troppo veloce è causa di vertigini, nausea, nodi alla gola, mal di testa e persino svenimento. Dunque, meglio cercare di stare tranquilli e provare a mantenere il respiro sotto controllo, attraverso lente e profonde inspirazioni ed espirazioni. Una corretta respirazione ti aiuterà a calmare mente e corpo.

Accetta la tua paura

Lo sapevi che tentare di sopprimere l’ansia non fa altro che acuirla? Invece di lottare contro i sintomi, meglio usare una frase mantra, del tipo: “Va bene, sono nervoso, è una situazione che posso gestire“. Certo, ripeterlo soltanto non è abbastanza: meglio crederci sul serio. E cercate di sdrammatizzare: una risata è sempre il migliore antidoto alla paura!

Rilassa i muscoli

Rilassare i muscoli è uno dei metodi più efficaci per scacciare l’ansia. Come fare nello spazio angusto di un aereo? Afferrate per 10 secondi i braccioli del vostro sedile, tendendo i muscoli delle braccia, dello stomaco e delle gambe, e poi lasciate i braccioli, respirando lentamente per alcuni istanti. Ripetete l’esercizio per tre volte, facendo ondeggiare il collo avanti e indietro e toccando il petto con il mento. Infine chiudete gli occhi e concentratevi su una respirazione lenta (…ma non troppo!).

Cosa bere

Riduci il consumo di zuccheri e caffeina il giorno prima di partire e rimpiazzali con acqua e succhi di frutta. L’aria nelle cabine degli aerei, inoltre, è piuttosto secca, ragion per cui, per evitare il rischio di disidratazione, è bene non assumere bevande alcoliche prima o durante il volo.

Evita lo stress del ritardo

Assicurati di raggiungere l’aeroporto per tempo, evitando inutili corse e lo stress generato dalla paura di perdere l’aereo. Per scongiurare questo rischio, meglio programmare l’arrivo in aeroporto un’ora e mezzo prima l’orario del decollo del proprio volo.

Tieni la mente occupata

Non dimenticare ciò di cui hai bisogno per l’intrattenimento a bordo: libri, sudoku, criciverba, lettore mp3, qualche snack. Tutto è utile per tenere la mente occupata, una volta che l’aereo ha raggiunto la sua altezza di crociera.

Artikel Terkait