11/10/15

TERMINI DI VIAGGIO: COSA DOVREMMO CONOSCERE E SAPERE

Termini di viaggio

Da quando internet è divenuto uno dei mezzi più usati per prenotare i viaggi online, ci troviamo sempre più alle prese con nuove terminologie che non conosciamo, o che cerchiamo di comprendere ma non ci vengono ben spiegate.

Termini presi dalla lingua inglese, che per l’amor di Dio, tutti dovremmo conoscere, ma che magari, alcune persone non ne comprendono tutti i vocaboli. Si perché prima della rete, alcuni termini usati dalle compagnie aeree, dai Tour Operator online, e da operatori del settore, hanno dei significati davvero sconosciuti ai più, e per questo motivo, ho voluto stilare una sorta di mini-glossario, utile a chi vuole saperne di più su alcune parole che troviamo comunemente sui siti web di viaggio :

Check-in online

Compare oramai su quasi tutti i siti web di compagnie aeree sia tradizionali che low cost. Per risparmiare sul personale di terra e sui costi delle carte d’imbarco, l’operazione di riconoscimento e delle opzioni di viaggio, nonché la stampa della propria carta d’imbarco, viene fatta completamente online. Così facendo sarà possibile presentarsi direttamente al gate d’imbarco passeggeri con il proprio bagaglio a mano, e imbarcarsi sull’aereo. Sarà necessario avere con voi solo la carta d’identità valida per l’espatrio o il passaporto.

Booking

Per alcuni è solo il nome di un famoso sito di prenotazione hotel, ma invece è semplicemente la parola inglese che vuol dire “prenotazione” . Spesse volte viene associata a molteplici mezzi di trasporto come ad esempio : Book your flight” o anche per i più disparati servizi.

Charter

E’ un volo come tutti gli altri organizzato dai tour operator per servire a coprire determinate destinazioni. Sopratutto d’estate quando alcune isole o luoghi particolari non hanno voli di linea o voli frequenti, i tour operator organizzano dei voli charter stagionali che coprono quella determinata tratta. I voli charter vengono acquistati dai tour operator per servire i propri clienti e farli viaggiare comodamente partendo dalla propria città. Quando sentite ad esempio un volo che da Bari va a Skiathos, o da Napoli va a Bodrum, quelli sono tutti voli charter organizzati. Normalmente non esiste un collegamento diretto tra queste località.

Coupon

E’ molto usata in rete questa parola, da quando un noto sito web ha cominciato ad offrire sconti e agevolazioni anche per il comparto viaggi. Il Coupon è semplicemente uno sconto, e può essere sia elettronico (cioè da usare attraverso un codice che viene fornito online) o cartaceo, acquistato prima, da presentare alle strutture o nei luoghi d’interesse, ristoranti, bar, attività.

Domestic Flight

Non è la vostra domestica che vola, ma è semplicemente una locuzione che vuol dire voli interni al territorio di uno Stato. I voli Ryanair che collegano le città italiane sono detti domestic Flight.

Carrier

Può sembrare chissà cosa, ma è un termiche che sta semplicemente ad indicare il vettore aereo.

City Sightseeing

E’ un termine che trovate spesso per indicare una visita turistica in città. Molti autobus turistici usano questo termine unito alla città del tipo : Atene sightseeing ecc… Il termine viene usato spesso dalle agenzie di viaggio e da chi organizza tour guidati.

Fee

Trovate spesse volte questo termine accanto al prezzo o in aggiunta ad un prezzo di una compagnia aerea o di un agenzia di viaggio online. Il termine sta ad indicare una tassa, un prezzo aggiuntivo, un onorario, una commissione, una somma da aggiungere al prezzo finale. Le cosiddette “fee d’agenzia”, sarebbero praticamente le commissioni che l’agenzia prende per il servizio reso.

All Inclusive

Questo termine lo ritrovate spesso quando si acquistano pacchetti viaggio. Sta ad indicare che nel pacchetto viaggio acquistato è tutto incluso. Ovvero volo + hotel + trasferimenti + cibo + bibite. Insomma una vacanza a tutto tondo. Spesse volte viene sostituito dal termine Soft – All inclusive. Vuol dire che è tutto incluso, ma le bibite alcoliche sono a pagamento o che c’è una limitazione nel pacchetto che viene sempre indicata dal tour operator.

Overbooking

questo termine viene usato sia dalle compagnie aeree che dagli hotel. Sta ad indicare quando vi è un eccessivo numero di prenotazioni effettuate rispetto alle capacità ricettive della struttura o del vettore aereo. Capita spesso nei periodi di alta stagione e sovraffollamento dovuto a particolari eventi che si tengono in un determinato luogo.

Artikel Terkait