11/10/15

PIGALLE E PARIGI: COSA VISITARE E COME ARRIVARE

Pigalle a Parigi

Uno dei quartieri più pittoreschi e più affascinanti di Parigi è sicuramente Montmartre dove artisti e luoghi danno vita ad uno dei zone più vivaci della città. Mentre la parte alta della collina è sicuramente più intellettuale e dedita al turismo, meno incline e molto differente è il lato di Pigalle meglio conosciuto come il quartiere a luci rosse di Parigi.

Sono stato a Parigi più volte e ho visitato Pigalle sia 5 o 6 anni fa che recentemente ed il cambiamento è stato davvero molto evidente. Mentre prima era un quartiere dedito alla prostituzione e al degrado in tutte le sue forme, oggi il quartiere appare molto più moderno, ripulito, attuale, una vera e propria attrazione turistica.

Le luci dei sexy shop, dei locali di spogliarelliste, e di vivaci locali e bar alla moda, rendono comunque molto vivace il quartiere sia di giorno che di notte.A farla da padrona è ovviamente il Moulin Rouge che con il famoso “Mulino rosso” dove potrete sbizzarrivi con le fotografie e, se il prezzo della serata lo consente, anche partecipare a qualche serata tra topless show e serate di gala.

L’enorme insegna del Moulin Rouge impera ed è visibile da ogni parte di Pigalle divenendo nel tempo uno dei tanti simboli della città di Parigi. Come vi dicevo, raccontarvi Pigalle non è affatto facile perché è come se fosse un quartiere in divenire, dove i francesi vogliono investire per renderlo una vera e propria attrazione turistica e non più un luogo di degrado e prostituzione senza però perdere comunque quel fascino che da anni lo contraddistingue.

Infatti da qualche tempo c’è anche il Museo dell’erotismo ( al n.72 di Boulevard de Clichy) con i suoi 7 piani dove sono esposte diverse macchine erotiche e interessanti filmati e libri. E’ meglio evitare comunque la sera sul tardi di frequentare questa parte di Montmartre perchè ad un certo punto della notte, numerosi Pr dei vari streptease presenti a Pigalle, vorranno per forza convincervi a provare uno dei tanti locali divenendo invadenti e scontrosi.

Inoltre, nonostante l’ottimo lavoro della polizia locale, è meglio visitare Pigalle la sera in orari decenti e di giorno dove scoprirete la vera essenza del quartiere e i tanti locali antichi come ad esempio: Le Chat noir che fu uno dei tannti luoghi d’incontro della Parigi-bene ed simbolo della Bohème alla fine del XIX secolo.

Il quartiere di Montmartre è sicuramente uno dei quartieri più vivi della città di Parigi e forse, ma questa è solo una mia opinione, il più interessante da visitare.

Come arrivare a Pigalle?

Pigalle si trova alle pendici di Montmartre ed è raggiungibile in diversi modi sia con la metropolitana e sia con i bus di linea. C’è anche da dire che molto dipende da dove è ubicata la vostra camera d’albergo a Parigi e quali sono le distanze dalle principali fermate della metro. In linea di massima per arrivare a Pigalle è opportuno scegliere:

Metropolitana: Linea 2 e scendere alla fermata Blanche oppure Linea 12 fermata fermate Abesses, Jules, Lamarck e Pigalle.

Bus: N. 30 e 54 da Gare du Nord e Gare de l’est e Trocadero oppure il N.67 da Châtelet e Hôtel de Ville.

Trenino Turistico: C’è anche un trenino turistico a Montmartre che effettua un bel giro di tutto il quartiere passando per il Sacro Cuore e ovviamente anche Pigalle.

Cosa visitare a Pigalle?


Oltre a farvi un giro turistico nel pittoresco quartiere a luci rosse della città di Parigi vi consiglio, se avete tempo, di andare a vedere una serata al Moulin Rouge dove potrete ammirare uno degli spettacoli più interessanti e divertenti della città.

Anche se i prezzi non sono del tutto abbordabili, esistono diverse formule con tavolo e champagne da condividere che non sono affatto male.Non perdetevi anche il Museo dell’Erotismo e magari prendete un caffè a Le Chat Noir locale storico di Pigalle o anche una cena romantica in stile bohémienne.

Nelle vicinanze di Pigalle potrete salire sulla collina di Montmarte e vedere il quartiere degli artisti oppure prendere la funicolare e salire fino a su in cima per vedere il Sacro Cuore e godere di uno dei panorami più affascinanti della città di Parigi.

Artikel Terkait