21/10/15

AZIONE CONTRO LA FAME: IN ITALIA, RISTORANTI CONTRO LA FAME

Ristoranti contro la fame

Dopo il grande successo ottenuto in Inghilterra e in Spagna, in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione, l’organizzazione umanitaria Azione contro la Fame lancia anche in Italia l’iniziativa Ristoranti contro la fame.

La campagna, supportata dal volto, dalle parole e dalle azioni di numerosi e prestigiosi chef nazionali, coinvolge fino al 16 dicembre oltre 130 ristoranti in tutta Italia che, attraverso il loro lavoro e il sostegno offerto dai clienti, contribuiranno a supportare la Fondazione nel suo impegno umanitario.

Azione contro la Fame

E’ un’organizzazione internazionale impegnata nella lotta alla malnutrizione e lavora ogni giorno con l’obiettivo di salvare la vita di bambini gravemente malnutriti e fornire alle famiglie accesso ad acqua pulita e soluzioni di lungo periodo per combattere le cause strutturali di fame e denutrizione.

Nata in Francia nel 1979 è oggi attiva in 47 paesi del mondo, anche in situazioni di emergenza causate da disastri naturali o carenza cronica di cibo.

Ancora oggi oltre 3 milioni di bambini sotto i 5 anni muoiono ogni anno per cause legate alla malnutrizione, quando esistono cure salva-vita efficaci e a basso costo.

Con 2 Euro infatti si fornisce un giorno di cure a base di cibo terapeutico per fare tornare in salute un bambino malnutrito e restituirlo ad un futuro di speranza.

Ristoranti contro la Fame

Per questo, quest’anno Azione contro la Fame lancia la sua iniziativa Ristoranti contro la Fame contemporaneamente in Italia, Germania, Canada e Stati Uniti.Gli amanti del cibo potranno contribuire alla raccolta fondi ai tavoli di uno o più degli oltre centotrenta ristoranti aderenti all’iniziativa in tutta Italia, scegliendo il proprio piatto preferito tra un’ampia rosa di proposte gastronomiche.

I clienti potranno donare 2 € aggiungendoli al loro conto, mentre i ristoranti promuoveranno la campagna presso i clienti e potranno proporre un menù-piatto solidale al quale associare una propria donazione.

Chef Ambasciatori

Sono moltissimi i professionisti dell’alta ristorazione che hanno scelto di ricoprire il ruolo di Chef Ambasciatori, prestando il proprio volto per sensibilizzare il grande pubblico verso progetti umanitari in grado di portare aiuti concreti nelle aree più bisognose.

Sono Chef Ambasciatori: Alessio Algherini - Ristorante Alexander; Tommaso Arrigoni – Innocenti Evasioni; Andrea Aprea - Ristorante VUN Park Hyatt; Michele Biassoni – IYO; Eugenio Boer – Ristorante Essenza; Cristina Bowerman – Glass Hostaria e Romeo; Daniel Canzian - Ristorante Daniel; Maria Cicorella – Ristorante Pashà; Roberto Conti - Ristorante Trussardi alla Scala; Pietro D’ Agostino – Ristorante La Capinera; Salvatore de Riso – Sal de Riso Costa d’Amalfi; Felice Lo Basso – Ristorante Unico; Aurora Mazzucchelli – Ristorante Marconi; Christian Milone – Trattoria Zappatori; Giancarlo Morelli – Pomiroeu; Robero Okabe – Ristorante Finger’s; Eros Picco – Innocenti Evasioni; Andrea Provenzani – Il Liberty; Filippo Saporito – La Leggenda dei Frati; Marco Sacco – Piccolo Lago; Gaetano Simonato - Tano Passami l’Olio; Elio Sironi - Ceresio 7; Angelo Troiani – Ristorante Il Convivio Troiani; Matteo Vigotti – Ristorante Peck; Leonardo Vescera – Il Capriccio.

Un piatto del Buon Ricordo

Fra i partner prestigiosi dell’iniziativa c’è anche l’Unione Ristoranti del Buon Ricordo che ha aderito convinto alla campagna attraverso la promozione della campagna in tutti i ristoranti partner e con creazione di uno speciale piatto in ceramica dedicato ad Azione contro la Fame.

Il piatto, dipinto a mano dagli artigiani delle Ceramiche Solimene di Vietri sul Mare, sarà regalato dai ristoratori del Buon Ricordo ai propri clienti. Per ogni piatto distribuito, l’Unione del Buon Ricordo verserà 2 euro ad Azione contro la Fame. Il piatto del Buon Ricordo sarà disponibile a novembre in data da definirsi.

Informazioni: www.ristoranticontrolafame.it

Artikel Terkait