16/09/15

BUDAPEST: LA PARIGI DELL'EST

Budapest

Budapest è la meta perfetta per una vacanza in città che risponde a tutte le aspettative: offre cultura e relax, ma è anche una meta romantica.

Che c'è di più bello di una passeggiata serale lungo le rive del Danubio dove si trovano anche i monumenti storici più belli di Budapest, come il castello reale o l'università, avvolti in un mare di luci che si rispecchiano sull'acqua del Danubio?

Il Danubio attraversa la città di Budapest e la divide nei due quartieri di Buda e Pest che fino al 1873 erano due città autonome. Mentre Buda è il quartiere più tranquillo dove si trova anche la maggior parte dei monumenti importanti, Pest è il quartiere dei giovani, degli studenti, della vita culturale e il luogo dove si svolge la vita notturna a Budapest.

Grazie alla sua posizione direttamente sul Danubio e ai suoi tantissimi monumenti storici, Budapest viene anche chiamata “Parigi dell'est”. In effetti, la vita culturale nella metropoli dell'Europa orientale è tanto animata quanto quella parigina. Tuttavia, Budapest presenta un vantaggio importante rispetto a Parigi: i prezzi.

Alloggiare, mangiare e bere a Budapest costa pochissimo paragonato ai prezzi dell'Europa occidentale. Così, il biglietto per un fine settimana nel centro benessere più caro di Budapest, il Gellért, costa soltanto 18 Euro, prezzo che tuttavia la maggior parte degli abitanti di Budapest non è in grado di pagare.

Il centro benessere Gellért a Budapest


Budapest è famosissima in tutta Europa per le sue fonti di acque termali. Sotto la città, se ne trovano circa 130. Non per niente il nome 'Pest' significa 'forno' in ungherese antico, facendo riferimento alle acque calde situate sotto la città. Se siete alla ricerca del relax, avete solo l'imbarazzo della scelta tra i tanti centri di benessere sparsi per Budapest. Anche se il centro benessere più famoso è sicuramente il Gellért, un albergo costruito tutto in stile liberty sulle rive del Danubio.

Lo Szimpla Kert a Budapest – Il bar tra le rovine

In tutta Europa è notoria la movimentata vita notturna di Budapest. Un po' ricorda la Berlino degli anni '90. Luoghi di incontro particolarmente frequentati sono i cosiddetti "bar nelle rovine" nell'ex-quartiere ebraico di Budapest, bar che sono stati aperti in vecchi palazzi e cortili altrimenti destinati alla demolizione. Pioniere di questa cultura notturna tipica di Budapest è lo Szimpla Kert, situato in un palazzo ottocentesto nato come come fabbrica di forni. L'interior dei bar nelle rovine è spesso molto colorato e assemblato secondo il concetto del patchwork. Spesso, si vedono anche mobili trovati per strada o nelle discariche e poi restaurati. Tuttavia, non è solo qui che si svolge la vita notturna a Budapest. La città offre una miriade di discoteche e club, da chic a underground, e perfino i centri benessere organizzano delle feste di musica elettronica nelle loro piscine.

Il quartiere ebraico con la più grande sinagoga in Europa

L'ex quartiere ebraico di Budapest, oggi quartiere gettonato della vita notturna, ospita la più grande sinagoga d'Europa, la Dohány Utcai Zsinagóga in via Dohány. Nella sinagoga si trova anche il museo ebraico, mentre nel suo cortile troviamo il monumento in memoria dell'olocausto, una salice piangente sulle cui foglie argentate sono stati immortalati i nomi delle vittime.

La collina del castello di Budapest

La collina con il castello reale è sicuramente l'emblema della città di Budapest. La collina sulla quale si situa il quartiere del castello sorge a 48m sopra al Danubio e il suo centro è costituito dal castello reale. Qui, però, non c'è da visitare soltanto il castello, ma anche innumerevoli monumenti medievali e barocchi. Inoltre, nel quartiere attorno al castello, vi sono anche il museo storico di Budapest e la Galleria Nazionale d'Arte.

La chiesa di Mattia sulla collina del castello

Nel quartiere del castello, sul lato di Buda, si trova anche la chiesa di Mattia, sicuramente la chiesa più famosa di Budapest. Qui furono incoronati i re ungheresi del Medioevo, ma anche l'Imperatore Francesco Giuseppe I e sua moglie, l'Imperatrice Elisabetta d'Austria, meglio conosciuta come Sissi. Benché l'origine della chiesa risalga al tredicesimo secolo, oggi, l'unica parte originale rimasta è la "porta di Maria", risalente al quattordicesimo secolo. Tutto il resto è stato ricostruito dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Langós – Cosa mangiare a Budapest?

Langòs è la vera specialità ungherese, che a Budapest si vende ad ogni angolo della strada ed è lo snack preferito delle persone che tornano a casa dopo una lunga notte. Si tratta di una sorta di focaccia fritta con sopra, a piacere, panna acida, formaggio, prosciutto, pancetta, cipolline e altri ingredienti.

Artikel Terkait