20/09/15

BRUXELLES: COSA FARE E VEDERE IN UN WEEK END

Bruxelles

Bruxelles non è solo la capitale del Belgio, ma anche la capitale dell'Europa. È la città sede del Parlamento europeo e della Commissione europea.

Con i suoi 170.000 abitanti, Bruxelles non è molto grande, ma offre numerosi monumenti storico-culturali, e pertanto è la destinazione perfetta per un fine settimana fuori. Inoltre, la città e ben collegata all'Italia e si raggiunge facilmente sia in treno che in aereo.

Dall'aeroporto Brussels International al centro città ci vogliono solo 20 minuti e Bruxelles dispone di un'ottima rete di trasporti e perfino di una linea metro.

Ma parliamo invece di cosa vedere a Bruxelles.

La Grand Place: il centro di Bruxelles

Sia di giorno che di notte, la Grand Place a Bruxelles, Patrimonio Mondiale dell'Unesco, non può non colpire il visitatore che arriva da uno dei piccoli vicoli che la circondano. Il municipio in stile gotico e i palazzi delle corporazioni cittadine testimoniano in modo impressionante la storia della città di Bruxelles mentre nel ristorante “Maison du Cygne” preferivano mangiare già Karl Marx e Friedrich Engels durante i tre anni che hanno vissuto a Bruxelles.

Il castello reale di Laeken

Il castello di Laeken, situato nella città omonima a nord di Bruxelles, è la residenza dei re del Belgio ed è stato costruito tra il 1782 e il 1784. Oggi viene apprezzato e visitato soprattutto per il suo grande parco e per le sette serre reali, tra le più grandi al mondo, voute da Leopoldo II, il secondo re del Belgio.

Il Palazzo di Giustizia

Il Palazzo di Giustizia di Bruxelles si trova su una collina chiamata "collina del patibolo" e che segna il passaggio tra la città superiore e quella inferiore. L'edificio in stile neobraocco, è stato costruito tra il 1866 e il 1883 secondo il progetto di Joseph Poelaert, ed è il palazzo più grande costruito in Occidente in quel secolo.

I Musei Reali delle Belle Arti di Bruxelles


Nei Musei Reali delle Belle Arti, sparsi attraverso tutta la città, sono esposte le collezioni di sculture, dipinti e disegni della famiglia reale e dello Stato belga. Fanno parte dei Musei Reali il Museo d'Arte antica, il Museo d'Arte moderna, il Museo Magritte e il Museo Wiertz e Meunier. Tra le opere non mancano ovviamente i grandi maestri fiamminghi, esposte nel Museo d'Arte antica, mentre nel Museo d'Arte moderna si possono ammirare dipinti e disegni di Van Gogh, Renoir, Gaugin, Chagall o Picasso.

Lo stile liberty a Bruxelles

Bruxelles fu il luogo principale in cui operò Victor Horta, architetto belga e precursore dell'Art Nouveau. Non per niente, la città viene anche chiamata capitale dell'Art Nouveau. I tantissimi edifici in stile liberty sono disseminati per tutta la città, ma sono i quartieri di Ixelles, Saint-Gilles, Etterbeek, Elsene e Schaerbeek quelli che ospitano la maggior parte di edifici liberty. E infatti, era proprio a Schaerbeek dove nel 1893 fu costruito il primo edificio in stile liberty progettato da Horta, la Maison d'Autrique. L'architetto progettò inoltre la stazione centrale di Bruxelles che, però, fu completata soltanto dopo la sua morte.

I mercatini di Bruxelles

Bruxelles è famosa per i suoi tanti mercati e mercatini, disseminati per la città: mercati alimentari, di antiquariato o di fiori. Valgono una visita soprattutto il mercato di antiquariato sulla Places du Jeu de Balles nel quartiere Marolles, il mercato della Gare du Midi, la stazione di Bruxelles-Sud, con specialità fiamminghe, arabe, turche, greche e spagnole e il mercatino del biologico sulla Place du Châtelain con prodotti biologici belgi.

La birra belga a Bruxelles

È cosa risaputa che il Belgio, oltre ai cioccolatini, produce numerosi tipi di birra. Ogni bar offre una selezione di almeno dieci tipi di birra belga, mentre le birre locali più commercializzate, la Jupiter e la Stella Artois, si vendono ad ogni angolo di strada. Ma chi vuole davvero conoscere il mondo della birra belga, deve visitare il museo della birra nella Maison de la Brasserie oppure il Beer Mania nella Chaussée de Wavre 174 che offre più di 400 birre belghe tra cui la birra trappista Rochefort, la Chimay, l'Orval o la birra tipica di Bruxelles, la Geuze.

Cosa mangiare a Bruxelles?

Le cozze con patatine fritte, cioè moules-frites, sono una delle specialità tipiche di Bruxelles, anche se si possono mangiare soltanto nella stagione giusta. In compenso, chi ordina le cozze a Bruxelles ha l'imbarazzo della scelta: cozze alla birra, cozze con Roquefort, cozze con lo zafferano o Moules à la marinière, ossia cozze con sedano e cipolle. Se, invece, cercate le cozze più buone di Bruxelles fate un salto al Bonne Humeur nella Chaussée de Louvain!

Chi non conosce le patatine fritte belghe, les frites belges? La loro particolarità è che vengono fritte esclusivamente in grasso animale, di solito di origine bovina, e addirittura per due volte! E poi, naturalmente, le salse. Dimenticatevi di ketchup e maionese! A Bruxelles, avrete la scelta tra almeno dieci salse diverse.

Le cialde, in francese les gaufres, sono il dolce tipico del Belgio. In effetti, bisogna distinguere tra le cialde morbide, soffici e rettangolari di Bruxelles e le cialde rotonde e croccanti, perché caramellate nello zucchero perlato, di Liegi.

Di solito, queste cialde si mangiano semplicemente con una spolverata di zucchero a velo, ma non è raro trovare bar nel centro storico che le preparano con panna montata, cioccolato, Nutella o frutta.

Artikel Terkait