04/08/15

SLOVENIA: MARE, STORIA E BUONA CUCINA

Slovenia

A due passi da Trieste, in Slovenia,ecco quasi inaspettata, Isola d'Istria, pittoresca cittadina mediterranea dove si uniscono la tradizione peschereccia e vitivinicola, le tracce di una storia interessantissima e la proverbiale ospitalità della gente.

Una cittadina che offre molto in termini turistici: a Isola infatti non ci si può annoiare. A cominciare dalle spiagge, bagnate da un mare trasparente e pulito: San Simon, Delfincek e Punta Gallo. In tutte le spiagge non si paga l'ingresso. Spiagge dog-friendly uniche in Slovenia. 
Un sogno poi, fare il bagno nella baia Bele Skale (Ronco) in uno dei posti più belli della costa Slovena che si trova sotto le pittoresche scogliere nel parco naturale di Strugnano. Il fondo della baia è ricoperto con i sassolini, sulla spiaggia c’è un molo, gli scivoli, due campi da volleyball e noleggio di vari giochi d'acqua.

Ma Isola è soprattutto un luogo di pescatori: sul molo si trovano vecchie barche da pesca, che sono state trasformate per il trasporto dei passeggeri, ideale per una mini crociera e per godere panorami fantastici dell’Alto Adriatico. 
Oppure si può scegliere il trekking o lo jogging percorrendo il sentiero della salute e dell’amicizia che è adatto a tutti quelli che vogliono conoscere la storia delle città del litorale, scoprire le bellezze naturali della costa slovena e scoprire il meraviglioso paesaggio dell’entroterra. 
Il sentiero segue il percorso della ferrovia a scartamento ridotto chiamata Parenzana, che collegava Trieste a Parenzo e che con gli anni diventò il simbolo dell’amicizia tra i comuni sloveni, italiani e croati. 
Parenzana attraversa le vecchie città, i villaggi, si avvicina al mare per poi salire tra i vigneti e gli oliveti, attraversa le valli e s’innalza sui colli. II sentiero è adatto a tutti.

E per chi ama la storia e l’archeologia Isola offre un ventaglio di proposte interessantissime: sono stati scoperti i resti di una villa residenziale costiera d’origine romana (villae maritimae) con un grande porto. I vani della villa antica sono impreziositi da mosaici bianco-neri di valore inestimabile. 
Da non perdere la chiesa di Santa Maria d’Alieti dell’XI secolo e palazzo Manzioli che risale al 1470, tipicamente veneziano. Infine merita una visita attenta il Museo Parenzana cone le sue raccolte di giocattoli antichi e la mostra sul popolo degli Histri, indomabili guerrieri di queste zone.

Si dice che la cucina di pesce del Golfo di Trieste sia la migliore del Mediterraneo: a Isola si può verificare di persona, tra squisitezze appena pescate e ricette tramandate da secoli, raffinate da un’esperienza che Isola ha voluto sfruttare offrendo tutta una serie di ricette a chilometro zero, che offrono il meglio dei prodotti non solo provenienti dal mare, ma anche le squisitezze del territorio circostante. 
Da accompagnare con un bicchiere di Terrano, il vino rosso e leggero che piaceva agli Imperatori romani.

Artikel Terkait