22/08/15

CAMPEGGIO: CONSIGLI PER UNA VACANZA PERFETTA

Campeggio consigli per una vacanza perfetta

Molti quelli che in questa calda estate 2015 levano le tende e vanno in vacanza. Se anche tu stai organizzando un viaggio nella natura, qui di seguito troverai sei semplici consigli, in grado di fare la differenza tra una vacanza infernale e un’esperienza memorabile.

Il caldo, in Italia e in gran parte del vecchio continente, supera abbondantemente i 30°C. L’afa e l’alto tasso di umidità attanaglia il Nord quanto il Sud, le città assumono le sembianze di prigioni nel deserto: non ci sono secondini, solo “prigionieri” a caccia di refrigerio in piscina o comunque all’ombra.

Ebbene, molti sono quelli che hanno pensato bene di partire in campeggio, consci che le regole fondamentali per questo tipo di vacanza sono 3: attrezzatura, localizzazione e possibili attività. Noi di liligo abbiamo messo su una lista di consigli indirizzata specialmente a quelli che si danno al campeggio per la prima volta: scopriamoli uno per uno.

Un’attenta organizzazione pre viaggio


Prima di partire è necessario considerare alcune cose: in quanti sarete? Stai organizzando un viaggio rilassante nei pressi di uno specchio d’acqua o una vacanza attiva in montagna? Vuoi dormire in tenda o in camper? E poi il cibo: ci si arrangia alla meglio o giocherà un ruolo essenziale in vacanza? Qual è il tuo campeggio ideale? Rispondere anzitempo a questo tipo di domande aiuta a prevenire un buon numero di imprevisti, quindi rimboccati le maniche, che c’è del lavoro da sbrigare.

Scegli la destinazione giusta

La destinazione giusta è probabilmente la discriminante, quella capace di determinare una vacanza coi fiocchi o un’esperienza da incubo. Come anticipato, andrebbe scelta in funzione di determinati variabili, quali il tipo di vacanza che intendi concederti ed il budget a disposizione.

Vacanze culturali in tenda a Roma, natura e relax a Merano. Poi l’estero: ai piedi del Mont St Victoire, ad Aix-en-Provence, nel Sud della Francia, tra profumo di lavanda e sulle orme di Cezanne; Barcellona, che coniuga ormai da decenni cultura e divertimento. E poi Londra, Berlino, Monaco di Baviera.

Il necessario in viaggio


Ecco una potenziale arma a doppio taglio. Sei sicuro di avere al seguito tutto l’occorrente? Sei sicuro di non avere con te un carico eccessivo? Anche in questo caso, l’organizzazione si rivela fondamentale: prepara una lista delle cose essenziali, assicurati di avere tutto l’occorrente prima di partire. La tenda, certo, i sacchi a pelo, i materassini, l’abbigliamento, gli alimenti: attenzione però a non strafare: se c’è da spostarsi a piedi, spalle e piedi potrebbero risentirne.

Intrattenimento e cura del corpo

Stai pensando di noleggiare un’auto per i tuoi spostamenti? In questo caso, meglio portarsi da casa il necessario per l’intrattenimento: dai palloni da spiaggia alle carte da tavolo per i giorni di pioggia, si tratta di spese che, in un luogo turistico, costano solitamente il doppio del normale. Da considerare inoltre creme solari e cosmetici, che si adattano alla stessa logica.

Un piano B pronto all’occorrenza

Quando si dorme all’aperto, le condizioni meteorologiche rappresentano una condizione discriminante: bisogna dunque essere preparati ad ogni eventualità. Di tutto un po’: abbigliamenti estivi, un paio di capi più pesanti, repellente per gli insetti, insomma, nulla deve essere lasciato al caso. Vestiti a strati, senza dimenticare un impermeabile.

Rilassati: sei in vacanza

L’ultimo consiglio è, probabilmente, anche il più importante. Per quanto si possa pianificare, l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. Sfoggia in ogni occasione il tuo sorriso migliore: volevi concederti un’escursione nella natura? Puoi sempre visitare quel centro a pochi chilometri di distanza di cui avevi sentito parlare o visitare luoghi d’interesse turistico al coperto. Si tratta delle tue vacanze, dopotutto, sta a te sfruttarle al meglio in ogni evenienza.

Artikel Terkait