05/06/15

WWF NATURE: NATURA E TURISMO RESPONSABILE

WWF nature

Anche quest’anno WWF NaTuRe (Natura e Turismo Responsabile) offre l’opportunità di partecipare a Campi estivi nei luoghi più belli del nostro Paese, con imperdibili proposte di vacanze per bambini e ragazzi. A cavallo, in canoa, in barca a vela o a piedi lungo i sentieri alpini: sono moltissime le tipologie di vacanza proposte da WWF Italia che uniscono sport e scoperta della natura in un’esperienza indimenticabile.

Un’accurata miscela di esplorazione, conoscenza e divertimento naturale, in cui i ragazzi entrano spontaneamente in contatto con i temi sui quali il WWF è impegnato: conoscenza, valore e tutela della biodiversità e del territorio e sostenibilità ambientale. E per gli appassionati di natura over 18, WWF Nature presenta una vasta serie di proposte e itinerari per chi vuole viaggiare in tutto il mondo con la famiglia, per contro proprio o con amici.

Per I bambini dai 7 agli 11 anni e i ragazzi fino ai 14, ci sono tanti altri campi settimanali o giornalieri. Si può andare Nella terra di mezzo, tra mare e laguna a Orbetello in Toscana, nello storico casale della Giannella, oppure esplorare il mare in suggestive gite in barca a vela.

I campi WWF sono nati per destare curiosità e interesse verso la natura, troppo spesso trascurata nella vita di tutti i giorni. Il casale della Giannella, a pochi chilometri dalle Oasi WWF di Orbetello e della laguna di Burano è la location ideale per risvegliare la creatività e la sensorialità nei confronti della natura, grazie al Centro di Educazione ambientale, con tantissimi laboratori ed aule didattiche per imparare divertendosi.

Si rinnova l'appuntamento con i campi estivi WWF dedicati alle tartarughe marine, dove volontariato e vacanze vanno a braccetto nelle splendide spiagge calabresi e siciliane. Le iniziative, aperte ad adulti e famiglie, sono diverse e variegate.

Si possono svolgere attività di informazione, sensibilizzazione, pulizia delle spiagge e liberazione degli individui curati ma anche sorvegliare i lidi, con la possibilità di ammirare le tartarughe e, se si è fortunati, eventuali nascite di cuccioli. I mesi estivi sono infatti quelli nei quali le femmine di questo straordinario rettile marino, di notte, depongono le uova sulle spiagge dopo aver scavato una buca nella sabbia con le zampe posteriori.

Per informazioni: www.wwfnature.it

Artikel Terkait