15/06/15

NEW YORK: ALLA SCOPERTA DI STATEN ISLAND

Staten island New York

La città di New York ricopre un’area davvero vasta. Potrete, quindi, perdervi girando e rigirando nella Grande Mela, lasciandovi incantare da tutte le sue bellezze. Tra i viaggi, New York è una meta molto ambita.

Tra le tante destinazioni c’è Staten Island, che corrisponde alla contea di Richmond e che è un’isola di 265 metri quadrati nonchè uno dei cinque borough, le speciali circoscrizioni politiche di New York City, insieme a Bronx, Queens, Manhattan e Brooklyn.
Il 44% degli abitanti di Staten Island è di origini italiana, ma non è certo questo il dato che fa emergere questa contea!

Farà piacere a chi ama le vacanze trascorse in contatto con la natura, sapere che a Staten Island c’è la maggiore concentrazione di aree verdi di tutta New York.

E’ qui, infatti, che si trova lo State Island Greenbel, un sistema di parchi pubblici contigui tra loro.

Si tratta di una distesa di 1000 ettari di paludi e stagni che si sono formati nell’era glaciale, a cui si aggiungono boschi, pascoli, zone umide e sentieri. Qui animali e uccelli sono nel loro habitat naturale ed è possibile prenotare visite guidate di qualsiasi tipo, a seconda delle proprie curiosità.

Lo zoo, un antico villaggio ricostruito fedelmente, un giardino botanico, un centro culturale e una manciata piuttosto cospicua di musei completano il quadro di questo rifugio newyorkese fuori dal caos e dalla frenesia quotidiana.

Molto interessante è, ad esempio, il Centro di Arte Tibetana Jacques Marchais, una riproduzione di un monastero buddista situata su una collina.

All’interno si torva la più grande collezione di tutto l’Occidente di opere d’arte, di strumenti musicali, di oggetti, di costumi e di immagini rituali provenienti dal Tibet. Staten Island è collegata a Brooklyn tramite il Ponte di Verrezano, inaugurato nel 1964.

Tra le cose da vedere a New York, Staten Island è sicuramente da tenere in mente!

Artikel Terkait