15/05/15

VIAGGIO E VITA COMUNE: LE 3 ABITUDINI CHE NON SI INTERROMPONO

Viaggioe vita comune
In un mondo in continuo movimento è sempre più facile proseguire la propria routine anche quando si è in viaggio. Positive o negative che siano, le nostre abitudini ci seguono nei week end, in vacanza o in qualsiasi situazione di viaggio. Sono soprattutto le tecnologie e la rete ad avere contribuito a questo trend per il quale, anche a migliaia di chilometri da casa, possiamo dialogare coi nostri amici, rispondere alle email del lavoro e, perfino, seguire i corsi di una università online.

Il prerequisito è, però, quello di avere accesso alle tecnologie e ai servizi che ci rendono tutto questo possibile. In primo luogo, quindi, dovremo assicurarci di avere sempre a portata di mano una connessione efficiente.

Connessi ovunque, con e senza il roaming.

Entro il Natale del 2015 l'Unione Europea è intenzionata ad abbattere definitivamente i costi del roaming nei paesi comunitari. Si tratta di un'ottima notizia per chi viaggia parecchio, soprattutto in Europa. Fino ad allora, però, chi si trova all'estero deve utilizzare altri sistemi. Il roaming, al momento, può essere molto costoso, soprattutto nei paesi extra UE. Per ovviare in parte a questo problema, molti gestori telefonici offrono tariffe a pacchetto, in grado di dare una discreta possibilità di effettuare telefonate e navigare in internet coi dispositivi mobili a prezzi più convenienti. Prima di partire occorre sempre consultare il proprio gestore per capire se questi pacchetti possono risultare più vantaggiosi rispetto alle tariffe di roaming tradizionali.
In alternativa, esiste la possibilità di acquistare una scheda locale. In certi paesi, ad esempio la Germania o il Regno Unito, le schede prepagate possono essere piuttosto economiche e semplici da reperire e offrono pacchetti variabili che includono telefonate e navigazione. Lo svantaggio principale è che si dovrà utilizzare un numero diverso durante la vacanza.
Lo stesso problema lo si incontra con le sim internazionali che, peraltro, sono leggermente più costose di quelle locali. Il vantaggio di queste, però, è che si possono usare in molti paesi diversi. Chi ha un dispositivo WiFi senza connessione mobile, come molti tablet, può considerare l'idea di acquistare un router portatile in cui montare una scheda locale o internazionale. L'alternativa più economica, comunque, rimane sempre l'utilizzo degli hot-spot pubblici in stazioni, aeroporti e molti bar, ristoranti e hotel.

Studiare ovunque.

Apprendimento e formazione, scolastica o professionale, sono attività che non hanno più limiti geografici. Lo sviluppo delle Università online come UniCusano e altre, ha consentito ad un numero sempre maggiore di persone di accedere all'istruzione da qualunque posto. A contribuire all'espansione di questi servizi e della loro mobilità vi è stata anche l'espansione delle applicazioni per dispositivi mobili, che ha rivoluzionato i sistemi dell'apprendimento a distanza. Anche se può sembrare un paradosso, questa esperienza permette di integrare i vantaggi dell'apprendimento a distanza con quelli della presenza in campus quando necessario. Si tratta di un'evoluzione molto utile soprattutto a studenti di discipline che spesso richiedono un confronto con i docenti, come quelle tecniche. In queste sedi, inoltre, gli studenti possono accedere a zone studio dotate di servizi come il WiFi.
Un altro vantaggio è che chi è iscritto alle università online che hanno strutture fisiche lontane dalla sua abitazione può unire l'utile al dilettevole, recandosi nelle sedi quando serve e approfittarne per una gita fuori porta.

Shopping senza problemi di peso.

Fare acquisti è una abitudine che non perdiamo mai, neppure in vacanza. Anzi, è proprio in viaggio che siamo più portati a comprare cose che, magari, non possiamo trovare a casa. Il problema che ci assilla, però, è sempre quello del bagaglio. Spesso viaggiamo con compagnie low cost che limitano il nostro bagaglio a quello a mano e, anche nelle altre situazioni, un surplus di peso in valigia può costare veramente molto caro.
La soluzione più semplice, allora, è quella di raccogliere i nostri acquisti e inviare un pacco a casa. Ad attenderci, al nostro ritorno, ci saranno i frutti del nostro shopping selvaggio in terra straniera. Grazie ad internet, queste operazioni sono diventate molto più semplici ed economiche. Se viaggiamo in Unione Europea, ad esempio, l'abbattimento delle tariffe doganali ha reso i servizi di spedizione intraeuropei decisamente più semplici ed economici. Grazie ad un servizio come Spedire Subito, si possono richiedere preventivi senza impegno sui servizi di corriere più adatti alle nostre esigenze e organizzare facilmente spedizioni di pacchi all'interno dell'Europa.


Artikel Terkait