13/04/15

IN OSTELLO IL MONDO E PIU BELLO!


Ostello

Ostelli VS Hotel? 10 a 0 per gli ostelli, con vittoria ad occhi chiusi!


Quello che conta è il viaggio, non la destinazione...e fin qui siamo tutti d'accordo. 

Ma il viaggio stesso, per essere un vero viaggio, deve essere vissuto con il giusto spirito e il giusto entusiasmo. 

Da sempre esistono diversi tipi di viaggiatori: c'è il viaggiatore da hotel 5 stelle tutto eleganza e “sobrietà”, il viaggiatore “mi accontento di un hotel 3 stelle” che ama la discrezione e, diciamocelo, la solitudine di una camera d'albergo che sia più simile possibile a quella di casa, il viaggiatore “ho le ferie ad agosto” che sfrutta quelle poche settimane di pausa dal lavoro passandole in spiaggia rigorosamente all’ombra e con la maglia a maniche corte per non scottarsi le spalle ed, infine, c'è Lui, il viaggiatore con la V maiuscola, colui che viaggia alla scoperta delle meraviglie del mondo con uno zaino sulle spalle e tanta voglia di vedere, scoprire, capire, crescere e...non tornare più!

Il vero viaggiatore non sente l'ansia da prenotazione, non aspira a passare le sue ferie in un villaggio vacanze con serate karaoke e giochi aperitivo, non ama l'ordinarietà delle “vacanze estate 2015” e, soprattutto, non vuole conformarsi al popolo del “parto presto per evitare l'autostrada da bollino rosso”. 


Il vero viaggiatore è quello che parte all'avventura senza troppi calcoli e programmi, è quello che viaggia leggero nella valigia e carico nello spirito, è quello che viaggia perché del mondo ne vuole fare una casa ed è quello che, tra tutti gli altri vacanzieri, torna sempre con il più grande bagaglio di emozioni ed esperienze vissute.

Quindi, se anche voi siete stufi delle solite vacanze tutto programmi e poca avventura, è giunto il momento di farvi conoscere un nuovo modo di viaggiare!

Innanzitutto, per poter esplorare il mondo, è necessario non pensare di mettere radici in un unico alloggio da dove poi partire per le proprie visite: vi impedirebbe di raggiungere le mete un po’ più lontane, facendovi perdere l’occasione di esplorare zone meno affollate e, solitamente, più affascinanti dei centri cittadini.

La soluzione ideale per sfruttare al meglio la propria esperienza lontano da casa è spostare il proprio alloggio di volta in volta intraprendendo, così, un viaggio itinerante. E qual è il posto migliore che vi permetta tutto ciò? L’ostello naturalmente!

Il nostro caro viaggiatore esperto sa, infatti, che la fin troppo classica e poco dinamica atmosfera da hotel non sarà per niente adatta a questo tipo di viaggio. C’è da dire, poi, che non è nemmeno così facile trovare un hotel che ci permetta di entrare e uscire a nostro piacimento: nella maggior parte dei casi è doveroso rispettare un coprifuoco serale e un determinato orario di check-in e check-out, per non parlare poi del tanto agoniato orario della colazione!

Generalmente, un vero globetrotter, pianifica un budget di spesa entro il quale rimanere: questo per potersi permettere di esplorare i dintorni il più possibile godendosi il viaggio senza turbamenti da sindrome del portafogli vuoto. 


Mai come in questo caso, perciò, l'ostello diventa il suo migliore amico: prezzi bassi, condivisione e nuove conoscenze sono le parole chiave di questo modernissimo modo di viaggiare. Dormire in ostello, infatti, sta diventando sempre più una vera e propria tendenza in voga tra i giovani (dentro e fuori...) viaggiatori. 

Questo grazie al sempre più diffuso impegno da parte dei proprietari e gestori delle strutture nel rinnovare camere e spazi comuni per renderli accoglienti, particolari e all'avanguardia.

Il tipico pensiero rivolto agli ostelli prevede letti scomodi, bagni impraticabili e stanze sporche e fredde...per non parlare dello zoo che secondo la più parte delle persone vi abita dentro!

Bene, è giunto il momento di scrollarsi di dosso queste antiche e poco reali convinzioni per concedersi l'opportunità di vedere con i propri occhi quanto di bello possano offrire queste strutture.

L'ostello è molto più di un semplice posto in cui trascorrere la notte poiché è, innanzitutto, un luogo diverso: diverso dalla solita routine, dal solito individualismo e dal noiosissimo concetto di “vacanza con tutti i comfort”.

E' così che l'ostello è diventato un'idea, un concetto, uno stile di vita e di viaggio. E' come se fosse il melting pot degli alloggi per vacanze, un luogo in cui persone provenienti da ogni parte del mondo si ritrovano tutte con lo stesso scopo e tutte cariche di esperienze da condividere. 


Dormire in stanza con degli sconosciuti non è sicuramente cosa da tutti ma, se non ci si ferma ai primi errati pregiudizi, l'arricchimento personale che deriva da esperienze come queste è senza paragoni. Convivere significa condividere e condividere significa vivere, la propria esperienza e quella raccontataci dagli altri!

Ma, se tutto ciò non vi ha convinto abbastanza non vi resta che...vedere per credere!

Primo fra tutti nella lista degli ostelli esemplari per originalità, design e modernità c'è The Dictionary di Londra: nato da un ex fabbrica completamente ristrutturata, questo ostello accoglie i suoi ospiti in stanze dallo stile inconfondibile e a metà tra il rustico e il trendy. Ma il vero valore aggiunto è da attribuire al bar dall'atmosfera tipicamente londinese in cui i backpackers in visita nella città della Regina si ritrovano per raccontarsi e conoscersi.

Sempre a Londra, il Palmers Lodges Swiss Cottage offre una struttura totalmente rinnovata all'interno di un originale palazzo vittoriano. Ciliegina sulla torta, il bar annesso alla struttura offre ai suoi amici esploratori un luogo in cui rilassarsi dopo una lunga giornata di fish&chips, autobus rossi e raffinati taxi regali. La posizione centralissima rende il Parlmers Lodges non solo l'ostello più cool di Londra ma anche il più gettonato!

Ma se un po’ di movida spagnola è ciò che desiderate di più non vi resta che partire per Barcellona! The Hipstel vi accoglierà in pieno centro con camere stile new vintage, terrazza solarium e soprattutto...caffè gratis!

Vi siete mai immersi nel calore e nei profumi delle strade madrilene? Se la vostra risposta è no, zaino in spalla e via alla volta di Madrid! Ad ospitare le vostre sieste c'è il TOC Hostel Madrid: raffinatissimo ostello a pochi passi da Plaza Major dall'arredamento moderno ma con tocco anni ‘60, non potrà far altro che stupirvi!

A Praga, ad accogliere i nostri cari viaggiatori seriali, ci pensa il Czech Inn Hostel. Oltre ad offrire camere dal design innovativo ed accattivante, questo ostello organizza nel suo Basement Bar eventi e serate a tema per intrattenere i suoi ospiti prima di concedergli un po' di sano riposo.

Amanti della birra (ma non solo), Berlino vi chiama! Il Sunflower Hostel Berlin saprà regalarvi la giusta accoglienza con camere coloratissime e arredamento semplice ma funzionale. E che ne dite di una bella pedalata per godersi al meglio la città? Chiedete in ostello e, con un piccolo supplemento, avrete una bici tutta per voi!

Dopo tutti questi pregi, però, un difetto lo si deve proprio dire: l’ostello è un posto moderno, particolare, accogliente, è un luogo di incontro e di condivisione, non impone limiti al proprio viaggio, è economico, è divertente, regala emozioni e nuovi amici...ma, una volta messo piede lì dentro, e chi ci riesce più a tornare a casa?

La valigia l’avete preparata? Bene, non vi resta che organizzare il meno possibile la vostra vacanza prenotando solo il vostro ostello preferito: un sito completo ed efficiente in cui potete immergervi nell’ampia scelta di ostelli presenti in tutto il mondo è HostelsClub.com; inserite la vostra destinazione e lasciatevi consigliare dai vostri colleghi viaggiatori che hanno visitato quei posti prima di voi, troverete senz’altro l’ostello perfetto per il vostro viaggio...anzi, per il vostro vero viaggio!

Artikel Terkait