02/10/14

UN TOUR TRA LE BELLEZZE DELLA TOSCANA

Toscana

C’è un treno antico che ogni anno da qualche tempo conduce i suoi passeggeri attraverso le bellezze della natura toscana e i suoi borghi più belli, per regalare ad ognuno di essi momenti di assoluto relax e divertimento. 

Questo treno così particolare è il treno storico a vapore delle ferrovie turistiche italiane che, fino alla fine di dicembre, propone tantissimi itinerari in tantissime per lo più legati a sagre ed eventi tipici della stagione

Tra i tanti itinerari proposti dal treno a vapore uno dei più belli è sicuramente quello che da Siena conduce fino ad Asciano attraverso le bellezze del Monte Antico, delle Crete Senesi e del Parco Val d’Orcia. A rendere ancora più affascinate il tour è poi la Sagra del fungo porcino a Vivo D’Orcia in programma per il 12 ottobre. 

Cosa visitare a Siena: 

il Palazzo Pubblico, il Museo Civico, il Complesso Museale di Santa Maria della Scala e il Duomo con la sua piazza. 

Il Palazzo Pubblico, uno dei più importanti esempi di architettura gotica civile nel mondo, è un vero e proprio scrigno di capolavori d’arte come la Sala del Mappamondo e la Sala della Pace con le immagini del Buono e Cattivo governo affrescate da Ambrogio Lorenzetti. 

Mentre il Complesso Museale di Santa Maria della Scala, sorto lungo la Via Francigena per dare assistenza ai pellegrini che andavano a Roma, oggi è un museo che ospita esposizioni permanenti, mostre e conferenze. 

Durante l’itinerario in terra toscana, una volta lasciata la città di Siena, si avrà modo di visitare: Monte Antico, Vivo d'Orcia e Asciano. Monte Antico è una frazione del comune di Civitella Paganico, in provincia di Grosseto e situata sulle rive del fiume Ombrone. Il borgo, abitato prima dell’anno mille, fu un possedimento degli Ardengheschi .

Da visitare: 

il Castello di Monte Antico, la Chiesa di San Tommaso Apostolo. Vivo Antico, invece, incastonata in una valle ricca di fascino è una frazione di Castiglion d'Orcia. Qui da visitare sono: i resti dei mulini, delle cartiere e delle ferriere del 1920, il castello, la sorgente del Vivo che sgorga in località Ermicciolo e diversi siti archeologici in cui sono stati ritrovati reperti del mesolitico e di epoca etrusca. 

Inoltre il 12- 18 e 19 ottobre 2014 nel borgo di Vivo Antico si festeggia la tradizionale Sagra del Fungo e della Castagna durante la quale è possibile gustare pietanze a base di funghi porcini e castagne nel ristorante mentre presso gli stand gastronomici è possibile acquistare funghi e caldarroste oltre a prodotti tipici. 

Inoltre lungo un percorso naturalistico viene allestita una mostra micologica e durante i giorni della sagra è possibile effettuare escursioni storico naturalistiche nei suggestivi castagneti. 

L’ultima tappa dell’itinerario sul treno a vapore è Asciano che sorge su un'altura dell'alta valle del fiume Ombrone. 

Cosa visitare nel borgo: 

la Basilica di Sant’Agata con opere importanti come la Madonna con il Bambino del Signorelli e la Pietà del Sodoma, il Museo di Arte Sacra con opere trecentesche e quattrocentesche, la chiesa gotica di San Bernardino, la chiesa tardogotica di Sant’Agostino, la chiesa di San Francesco, la bellissima piazza del Grano con la bellissima fontana in travertino (XV sec) di Paolo Ghini , il Palazzo del Podestà e il museo con le opere di Amos Cassioli, importante interprete dell’800 senese.

Artikel Terkait