09/07/14

LAST SECOND: COME PRENOTARLO

Last Second

Molto spesso le definizioni Last Second e Last Minute sono usate come sinonimi, ed anche se per gran parte si assomigliano, hanno alcune differenze significative. 

Ciò che li distingue principalmente è la data di prenotazione del volo, albergo, vacanza o qualsiasi altra offerta si tratti. 

Mentre il Last Minute si può prenotare anche diverse settimane prima, il Last Second è un’offerta che la compagnia decide di mettere a disposizione per evitare posti vuoti, la quale prevede partenze entro 24-48 ore.

Inoltre le offerte del Last Second hanno sconti più forti, a volte fino al 40-50%, rispetto al Last Minute, e devono essere dichiarate come tali dalla compagnia di viaggio che vuol scongiurare l’invenduto. 

A fronte di sconti del genere, ci sono però anche dei disagi, i quali si traducono in una valigia che dev’essere già pronta per la partenza al momento della prenotazione, e nell’impossibilità di personalizzare i pacchetti di viaggio. In pratica dobbiamo accontentarci di ciò che è rimasto. Per poter prenotare un Last Second, seguite i prossimi passaggi.

Fase 1: Rivolgersi ad un’agenzia. Che si tratti di un’agenzia di viaggi, di un tour operator o di una compagnia aerea, bisogna contattarla per chiedere se è disponibile qualche offerta last second. Ribadiamo l’importanza di essere già pronti a partire dato che se con il last minute avremmo potuto prenotare diverse settimane prima, con il last second potremmo anche essere obbligati a salire sull’aereo nel giro di poche ore.

Fase 2: Controllare il catalogo delle offerte. Alcune agenzie, per rendere più allettante un’offerta, la fanno passare per last second, quando in realtà non lo è. Per questo, prima di prenotare, controllare la data di partenza (se è tra un mese non è last second!) e il costo iniziale proposto al pubblico che dovrebbe essere del 30-40% superiore per una compagnia aerea e tra il 10 ed il 50% per un pacchetto vacanza.

Fase 3: Controllare il pacchetto offerto. Acquistare il last second non significa fare una vacanza di serie B, così dovete controllare che il pacchetto che vi viene offerto sia lo stesso che veniva offerto all’inizio per tutti.

Fase 4: Controllare i costi nascosti. Alcuni prezzi allettanti dei last second potrebbero in realtà nascondere alcuni costi che fanno lievitare l’esborso, i quali non vengono contemplati nello sconto, rendendo il risparmio davvero misero.

Fase 5: Una volta che l’offerta ha superato tutti i controlli, il meccanismo di prenotazione è uguale a quello di una vacanza normale o di una vacanza last minute. Anche se sarà più difficile trovare posto, sarà possibile prenotare un last second anche ad agosto.

Artikel Terkait