02/07/14

ISOLE MARCHESI: SOGNO AD OCCHI APERTI

Isole Marchesi

L'arcipelago si trova a 1500 km a nord est di Tahiti ed è formato da 12 isole, di cui solo 6 sono abitate. A Hiva 'Oa osserverete splendide vallate in cui i cavalli selvatici galoppano liberamente, potrete visitare il museo di Gauguin e attraverso sentieri montani potrete giungere scoperta di complessi archeologi di rara bellezza. Inoltre quest’isola è la casa di diversi talentuosi artisti contemporanei, tra cui tatuatori, cantanti e ballerini. 

Di fronte ad Hiva ‘Oa si trova poi l'isola più piccola dell'arcipelago: Tahuata che fu scoperta nel 1595 dal navigatore spagnolo Alvaro de Mendaña de Neira e possiede una struttura rocciosa vulcanica dominata dal monte Tumu Meae Ufa ( 1050 metri) che separa le cinque selvagge vallate dell’isola. L’isola chiamata del monoi è circondata da formazioni coralline che le donano splendide distese di sabbia bianca affacciate su lagune cristalline. 

Il centro artigianale di Hapatoni è la testimonianza che la maggior parte degli abitanti dell’isola sono abili scultori, capaci di reinventare molte delle materie prime che Madre Natura mette loro a disposizione. 

A Taipivai, luogo in cui hanno origine numerose leggende, le cascate e i fiumi seguono un cammino protetto da affascinanti tiki nascosti dalla vegetazione. Hakaui, la terza cascata più grande al mondo, Anaho Bay, una delle più belle baie dell’arcipelago o il Monte Muake, sono luoghi di partenza per il parapendio: i picchi di basalto e le profonde insenature fanno sognare i più avventurosi.

Situato al centro di un cratere, immerso per metà nell’oceano, il villaggio principale si trova a breve distanza dalle spiagge di sabbia nera. Anche se Nuku Hiva non possiede lagune, essa ospita nelle sue grotte sottomarine una ricca varietà di fauna e flora. Ua Pou, è invece l’isola più popolata e quella geologicamente più recente. Le vette di basalto conferiscono all’isola un panorama di impareggiabile impatto, facendo di questo atollo uno dei più belli delle isole Marchesi. 

La valle di Hakahau sfocia su una splendida distesa di sabbia bianca, nella baia di Anahoa, ora capitale dell’isola. In questo villaggio, gli abitanti invitano i visitatori a scoprire l’artigianato locale, tra cui ornamenti in madre perla e dipinti su legno. 

Fatu Hiva è l’atollo più a sud, il più umido, il più verdeggiante e anche il più remota delle isole Marchesi il cui gioiello assoluto è la Baia delle Vergini, così chiamata grazie ai suoi paesaggi che sembrano avere profili femminili. 

Impossibile elencare le caratteristiche di tutte le isole dell'arcipelago: queste terre spiccano comunque per una bellezza da mozzare il fiato, ospitano una spettacolare fauna selvatica e una cultura unica al mondo, ricca di tesori e misteri. 

Una volta giunti alle Marchesi non perdetevi assolutamente una straordinaria avventura a bordo di una nave cargo, l’ Aranui 3, che vi condurrà lungo un itinerario tra tutte le isole.

Artikel Terkait