11/03/14

IL CORSO FIORITO DI SAN REMO

San Remo

Il Corso fiorito di Sanremo ha una caratteristica ben precisa: ciascun carro rappresenta il Comune o la zona della Riviera dei Fiori in cui viene realizzato, utilizzando i prodotti della floricoltura locale. Una volta scelto il soggetto del carro, iniziano i lavori dei progettisti e dei creativi che devono realizzare il carro fiorito vero e proprio. 

Dietro a ciascun carro c’è unlavoro di grande pazienza e precisione: vengono realizzate alcune figure allegoriche in polistirolo, anche di grandi dimensioni; ogni figura viene poi interamente ricoperta di fiori: ciascun bocciolo viene pazientemente fissato a mano alla struttura per mezzo di un chiodino e, fiore dopo fiore, la creazione prende vita e si copre di colori. 

A opera completa, le figure vengono collocate sul carro e decorate ancora con altre composizioni floreali. Per la realizzazione di un singolo carro fiorito si arrivano ad utilizzare dai 20.000 ai 50.000 fiori che trasformano il percorso in un suggestivo spettacolo variopinto e profumato. 

La manifestazione è nata nel gennaio del 1904 sotto il nome di “Festa della Dea Flora”. In questa occasione la vie di Sanremo erano percorse da un corteo di carrozze ornate da fiori intrecciati dai più estrosi botanici dell’epoca. Con il passare degli anni però l'evento ha assunto i nomi più diversi: “Battaglia dei fiori”, “ Getto dei Fiori”, “Italia in Fiore”, fino ad arrivare all’odierno “Corso Fiorito”. 

Dopo un’interruzione durata quasi quindici anni, dal 1966 al 1980, l’appuntamento è oggi uno dei principali motivi di attrazione turistica per questa zona della Liguria: ogni anno le strade della città sono prese d’assalto da circa 60.000 visitatori provenienti da tutta Italia e non solo.

Oltre alla sfilata sono in calendario alcuni eventi collaterali: 

giovedì 13 marzo in vari orari e luoghi i più piccoli possono incontrare Peppa Pig, il personaggio tormentone del momento, in uno show chiamato “Vieni a trovare Peppa Pig” (alle ore 16.30 in Piazza Borea d’Olmo, alle 17.00 in Via Matteotti, alle 17.30 in Via Escoffier e alle 18.00 in Via Palazzo), Venerdì 14 marzo alle 17.00 Piazza Borea d’Olmo ospita lo spettacolo della “Battaglia dei Cuscini” e il 15 e il 16 marzo dalle 9.00 alle 19.00 si svolge un tradizionale mercatino dell’artigianato in Piazza Colombo.

Artikel Terkait