10/09/13

SONDAGGIO: LE PRINCIPALI TENDENZE DELL'INDUSTRIA DEL TURISMO

Tendenze industria del turismo

Anche in tempi di crisi, il 92 per cento degli italiani, infatti, dichiara di essere disposto a fare qualche rinuncia pur di potersi permettere un viaggio con i soldi risparmiati e nonostante le prospettive economiche ancora difficili, più di 1 italiano su 2 manterrà nel 2014 invariato il proprio budget dedicato ai viaggi.

Sono queste le indicazione di TripBarometer, il sondaggio semestrale più grande al mondo su strutture ricettive e viaggiatori realizzato da TripAdvisor, la grande community internazionale di appassionati di viaggi. L’indagine rivela le principali tendenze dell’industria del turismo e dell’ospitalità a livello globale e nazionale, rilavando i pareri di oltre di 19.000 viaggiatori e 10.000 albergatori in tutto il mondo. 

 
Di questi, il campione italiano è composto da oltre 3.128 rispondenti. Lo studio viene condotto semestralmente da TripAdvisor tra i propri utenti e i risultati sono analizzati dall’istituto di ricerca indipendente Edelman Berland; e costituisce un punto di vista unico sullo stato attuale e sulle intenzioni future dei turisti di tutto il mondo. 

Le principali tendenze emerse dallo studio sono le seguenti

Anche se i viaggiatori hanno modificato in maniera considerevole le proprie prospettive economiche, i mercati emergenti di gran lunga più ottimisti relativamente all’economia mondiale; a livello globale cresce la propensione alla spesa in Africa, al primo posto per incremento del budget nel 2014 (59%), seguita da Sud America (48%) e America Centrale (47%). Il budget degli italiani subisce solo parzialmente l'impatto della situazione economica: il 53 per cento dei nostri connazionali, infatti, manterrà nel 2014 lo stesso budget del 2013. 

Andare in vacanza rimane una priorità anche in tempi di difficoltà economica, e la maggior parte delle persone, tra cui gli italiani, è disposta a fare sacrifici pur di non rinunciare a viaggiare. I 9 italiani su 10 che si dicono pronti a qualche rinuncia pro vacanze, si propongono di "tagliare" soprattutto il budget destinato a divertimenti (58%), a vestiti e oggetti personali (49%), regali (40%), pasti fuori casa (39%) e perfino alle sigarette (35%).

L'Europa è la meta dei sogni per i viaggiatori di tutto il mondo, indicata come meta ideale da un viaggiatore su tre. Gli italiani sognano l’America del Nord, ma continuano ad apprezzare in primo luogo la vacanza entro i confini nazionali. Vista l'abbondanza di bellezze naturali e il patrimonio artistico che abbiamo a disposizione "in casa nostra", oltre 4 italiani su 5 (83%) hanno pianificato nel 2013 almeno un viaggio in patria, alla scoperta delle bellezze nostrane (48%), oppure per visitare i parenti (16%) o per risparmiare (16%).

Artikel Terkait