07/08/13

ALLA SCOPERTA DELLE ISOLE CICLADI

Isole Cicladi

Amorgos, una delle isole Cicladi. Qui, tutto è rimasto come fuori dal tempo; non esiste mondanità, le giornate trascorrono lievi e in modo semplice e naturale. 

L'isola di Amorgos presenta più di 100 chilometri di costa e due vette degne di nota: il monte Kraukellos nella zona nord est di Amorgos e la vetta del Profetas Elias, situata nella zona centrale dell'isola. Da non lasciarsi sfuggire: una bella passeggiata nel pittoresco borgo di Katapola, nella zona centro occidentale dell'isola, così come nella suggestiva capitale dell'isola: Chora, situata nella zona centro orientale, e nella bella Aegiali con le sue meravigliose spiagge di sabbia fine e dorata. Una volta raggiunto il villaggio di Katapola, dirigete i vostri passi verso il porto.

 
Di giorno sarete accolti dalla bellezza delle barchette colorate dei pescatori, dai negozietti tipici pieni zeppi di oggetti d'artigianato e potrete sedervi ad una delle tante taverne e bar della zona ad assaggiare una deliziosa Tyropita cheese pie (pasta sfoglia con besciamella, formaggio feta e groviera a pezzi) o delle melitzsanes forno metyri (melanzane al forno con formaggio feta, pomodori e prezzemolo). 
 
Mentre di sera la passeggiata al porto si tinge delle romantiche luci delle lanterne delle taverne e sul molo, proprio difronte al traghetto che conduce all'arcipelago delle Piccole Cycladi (Ferry Skopelitis), ilKafenion Naftilia (bar tipico dove si beve caffè) apre le sue porte per farvi entrare in un mondo affascinante fatto di vecchie foto, televisori in disuso e profumo di caffè, pistacchi e ouzo (un distillato molto alcolico a base di mosto d'uva, sia fresca che passita, e anice).

A Chora, invece, lasciatevi incantare dalle tipiche costruzioni di unbianco candido e luminosissimo e dal verde delle colline che circondano l'intero borgo. La capitale è di una bellezza sorprendente con le sue case bianche incorniciate da infissi dai colori sgargianti e vivacissimi. E poi ancora: bouganville, rododentri e gerani, un piacevolissimo labirinto di vie, taverne con tavolini colorati all'esterno, ben 40 chiesette e una delle strade più panoramiche dell'isola: quella che conduce da Chora a Katapola. Infine, prima di lasciare Amorgos, vale la pena visitare il borgo di Aegiali, situato a nord-ovest dell'isola, con la sua famosa baia a mezza luna, le sue spiagge di sabbia fine e dorata puntellate di alberi di Tamerici.

Artikel Terkait